Image default
Doctor Who Guys & Dolls Rubriche & Esclusive

Guys & Dolls | Doctor Who: I dottori

The Day of The Doctor è sempre più vicino, non potevamo quindi, in queste settimane tutte intrise di Doctor Who non parlare anche un po’ degli attori che hanno fatto questa serie tv, ormai cinquantenne. Per una questione di comodità e di comprensione per tutti, ci concentreremo sulla parte più recente della serie, partendo dal 2005, quindi dal nono Dottore.
CHRISTOPHER ECCLESTON
L’attore inglese è noto ai fan della serie per aver vestito i panni del nono dottore durante la prima stagione (del 2005) di Doctor Who. Dopo essere stato un Signore del Tempo in tv l’abbiamo visto in serie come Accused, The Shadow Line e Blackout, di cui è protagonista e come guest star nella serie americana Heroes. A breve lo vedremo anche sul grande schermo nei panni di Malekith in Thor: The Dark World. Sicuramente non è il classico adone, ma gode di un certo fascino per molte donzelle in giro per il mondo.
Il motivo per cui ha lasciato Doctor Who dopo solo un anno è ancora avvolto dal mistero, certo è, da sue dichiarazioni, che a quanto pare l’ambiente creatosi sul set non era di suo gradimento, ma è sempre stato più che fiero di interpretare un ruolo così importante nella storia della tv britannica e non solo.
E’ un accanito sostenitore delle opere di beneficenza, infatti è diventato un ambasciatore del Mencap nel 2005 oltre ad essere un sostenitore della Croce Rossa Britannica. Dal punto di vista sportivo, è un gran tifoso del Manchester United ed è stato un maratoneta regolare fino al 2000.
Gli è stato anche intitolato un teatro, l'”Eccleston Theatre” a Salford, nel Pendleton College. Per la sua interpretazione del Dottore, Eccleston è stato votato come “Attore più popolare” ai National Television Awards del 2005.

 

Tra le sue varie apparizioni lo troviamo anche protagonista di un episodio di Top Gear (come anche gli altri due attori a seguire) e qui sotto potete farvi quattro risate guardando il video.


DAVID TENNANT
Ok, io ho un serio problema a scrivere di quest’uomo perchè potrei iniziare oggi e finire tra una settimana se tutto va bene, in realtà meriterebbe un Guys & Dolls tutto suo secondo me, vedremo un po’ cosa si può fare per il futuro, nel frattempo veniamo a noi!
David Tennant nasce come David John McDonald nell’aprile del 1971 in Scozia, cambia il suo cognome in Tennant per iscriversi al sindacato britannico degli attori, che non permetteva l’iscrizione di membri con lo stesso nome. La sua incarnazione del decimo dottore l’ha reso un attore noto anche se alle sue spalle vanta moltissimi lavori, tra tv, cinema, teatro e non manca di prestare la sua voce per audiolibri, trasmissioni radiofoniche e cartoni animati. In tv lo ricordiamo in moltissimi lavori tra cui Blackpool, Casanova e Recovery, al cinema l’abbiamo visto in Harry Potter e il calice di fuoco, The Decoy Bride – Una Sposa in affitto e Fright Night – Il vampiro della porta accanto. Come tutti gli attori britannici la sua formazione professionale ha radici nel teatro, nel 2008 la sua interpretazione di Amleto per la Royal Shakespeare Company gli fa guadagnare la fama del “migliore Amleto dei nostri giorni” confermando ancora una volta la sua fama da grande attore, successivamente è stato il turno di Much Ado About Nothing in cui era affiancato dalla sua collega in Doctor Who Catherine Tate. Attualmente lo troviamo OnStage nei panni di Richard II sempre per la RSC. Dal 2000 ad oggi sono moltissimi i premi che David si è portato a casa: 4 National Television Award, 3 Tv Choice Awards, 1 Emmy e molti altri, senza contare le infinite nomination.
L’anno che lo consacra a mostro sacro della tv britannica (e non solo) è proprio il 2013 che lo vede protagonista in Spies of Warsaw, The Politician’s Husband, The Escape Artist, Broadchurch e ovviamente nell’episodio speciale che celebra i 50 anni di Doctor Who.
Anche lui non è un adone, ma nel suo metro e 85 ha fascino da vendere, è super espressivo, ha dei capelli fantastici (anche se pare essere l’hobby di molti registi tingerglieli o acconciarglieli in modo strano), è adorabilmente nerd e potrei continuare all’infinito quindi mi fermo qua. Ma poi, dove mai lo trovate qualcuno che anche con indosso una tenda barocca sembra comunque un figo pazzesco?
Le curiosità su Tennant sono moltissime, una delle più note riguarda le sue “doti amatoriali”. E’ stata la sua collega e amica Billie Piper a dargli il soprannome “Davi ten-inch” per via delle dimensioni notevoli di voiavetecapitocosa; da allora, in quasi tutti i programmi a cui ha partecipato in veste di ospite o co-host, questo aneddoto è spuntato fuori, regalando sempre nuove  e divertentissime gag. Dal 2012 David Tennant è anche il volto della costosa campagna pubblicitaria della Virgin Media, su youtube potete vedere tutti gli spot.


david-tennant-sainsburys-sport-relief-mile-2012_3798000 87932_SanDiegoComicCon-0008_122_60lo 7866b337f616aabbb90a1c5d1d2c5a7d

L’attore è molto impegnato anche nel campo della beneficenza, prende parte ogni anno a diverse manifestazioni come il Red Nose Day e Children in Need ed è un gran sostenitore di molte associazioni come Comic Relief, Kindscape, Willow Foundation e l’Association for International Cancer Research.
Nel 2006 è stato eletto “Sexiest Man in the Universe” dalla rivista The Pink Paper, superando anche David Beckham e Brad Pitt, nel sondaggio di GQ del 2013 riguardante i meglio vestiti in UK, Tennant si è classificato al terzo posto.
E’ stato eletto nel 2008 uno degli uomini più influenti dello show business dalla rivista The Stage, arrivando nella top 20 insieme a solo altri 4 attori.


madn6 1462098_10202471564220126_213955838_n tumblr_m8r9ujD6Gl1qacqyoo1_400

Anche lui come Eccleston e anche Matt Smith, è stato ospite ad un episodio di Top Gear, qui sotto potete vedere il video.



Ci sarebbero tantissimi altri video che muoio dalla voglia di mostrarvi, però per non dilungarmi troppo e monopolizzare l’articolo ne ho scelti solo 3. Il primo è una raccolta di alcuni dei momenti più divertenti dell’attore, in giro per trasmissioni televisive o interviste, il secondo è il finale di Hamlet mentre il terzo video è parte di uno dei confidential per Doctor Who, più precisamente l’ultimo girato, in cui vediamo “l’addio” di David alla serie, al cast e crew ed alcuni dei momenti più belli del suo trascorso come Decimo Dottore.




http://www.youtube.com/watch?v=6UpsSKu4FrE

MATT SMITH
1E per finire la carrellata dei “Guys & Dolls” di questa settimana, eccezionalmente dedicati agli attori che hanno interpretato il Dottore dal 2005 a oggi, non poteva mancare un focus sull’attuale detentore del titolo (anche se purtroppo anche lui destinato a salutarci presto): Matt Smith!
Matt, come ormai tre quarti di mondo sa (e l’altro quarto non ha mai acceso un televisore), è il più giovane attore a interpretare il protagonista in Doctor Who in tutti i 50 anni di storia della serie: nato il 28 ottobre 1982, quando è apparso per la prima volta sui teleschermi nei panni dell’Undicesimo Dottore nel 2009 aveva compiuto da poco 26 anni. E la cosa strabiliante è che allora non vantava neanche un curriculum di partecipazioni di successo rispetto a molti altri attori che erano stati considerati per sostituire l’uscente David Tennant, ma Moffat si è dichiarato strabiliato dalla sua performance e, nonostante la giovane età, Matt si è aggiudicato la parte. Prima di approdare sul set di DW, infatti, il primo ruolo significativo di Matt risale appena al 2006, nella serie britannica in onda sulla BBC Political Animal. In seguito, giusto per rimanere in tema DW, partecipa alla serie Secret Diary of a Call Girl, con protagonista Billy Piper.
Per quanto riguarda i lungometraggi l’abbiamo potuto vedere dal 2010 in film come Womb e Christopher and His Kind, ma il suo apice finora l’ha raggiunto proprio interpretando il nostro Time Lord preferito, nella serie madre così come in un paio di episodi dello spin-off The Sarah Jane Adventures.
2
Una curiosità è che lo stesso giorno in cui si è presentato al provino per il ruolo del Dottore, Matt aveva provato anche quello per John Watson in Sherlock (mentre in precedenza il protagonista di questa serie, Benedict Cumberbatch, era stato preso in considerazione proprio per diventare il nuovo Dottore), ma alla fine tutti i pezzi hanno trovato il loro posto sulla scacchiera.
Prima di approdare in tv, Matt ha partecipato anche a diverse produzioni teatrali del National Youth Theater, a cui si era unito quando frequentava il corso di Drama and Creative Writing alla University of East Anglia (Matt è originario di Northampton, nella regione delle East Midlands). Altra curiosità, che vi farà apprezzare ancora di più quel divertentissimo episodio che è stato “The Lodger” (5×11), è che inizialmente Matt aspirava a diventare un calciatore professionista, ma ha dovuto purtroppo abbandonare l’attività a causa di un problema alla schiena… purtroppo per lui ma non per noi, che abbiamo avuto modo di vederlo nei panni di attore, che gli calzano decisamente a pennello.
E, a proposito di panni, il suo Dottore ha uno bizzarro sense of fashion (“bowties and fezzes are cool”) oltre a una preferenza per un abbigliamento “da nonno”, ma nella realtà Matt si veste come un qualsiasi ragazzo della sua età.


3 4 5

È molto amico della sua co-star in Doctor Who Karen Gillan (Amy Pond) ma, riguardo un coinvolgimento sentimentale tra i due, tempo fa era uscita una simpatica storia a proposito di come Moffat gli avesse sconsigliato (in una conversazione informale a suo dire dallo stampo molto “padre-figlio”) di frequentare la collega (“she finds me repulsive in that way anyway”, ha poi scherzato lo stesso Matt). Sappiamo di un suo legame ora chiuso con la modella inglese Daisy Lowe, al momento tuttavia possiamo dire con una certa sicurezza che è single.
Ammettiamolo, tutti inizialmente abbiamo storto un po’ il naso a trovarci davanti quello che aveva l’aspetto di un ragazzino in un ruolo così impegnativo e iconico, nel vedere le importanti sopracciglia di Tennant sparire per lasciare posto a quelle quasi invisibili di Matt, con il suo mento che è diventato quasi una barzelletta per le sue companion almeno quanto lo erano le orecchie di Nine… ma Matt ha saputo dare qualcosa al suo Dottore che ce l’ha fatto amare: gestualità accentuata, aspetto buffo, a volte un po’ goffo, ma allo stesso tempo pienamente in linea con quello che ci si aspetta dal Dottore. Quando le cose si facevano serie, sembrava quasi di vedere davvero le preoccupazioni di un uomo che ha vissuto secoli e secoli solcare la fronte di Matt. Un ragazzo così giovane a vestire i panni di un ultracentenario di enorme intelligenza e dalle conoscenze infinite, in mani meno capaci, avrebbe potuto diventare la caricatura di se stesso e risultare ridicolo, invece Eleven ci ha conquistati e, già lo so, la verve e il viso amichevole di Matt ci mancheranno moltissimo…


6 7 8
…e anche il suo ciuffo, soprattutto visto che adesso è passato alla boccia!

Anche per Smith ecco il video della sua ospitata a Top Gear!




Vi aspettiamo con il prossimo Guys & Dolls, eccezionalmente la prossima settimana visto che siamo ancora in pieno clima whovian, infatti parleremo dei compagni del Dottore, sicuramente da non perdere!

Articolo scritto in collaborazione con Ale.

Related posts

GIVEAWAY EMP – Buono da 20 € in regalo!

Lestblue

The Marvelous Mrs Maisel – Cinque motivi per cui ho adorato il brillantissimo pilot

Syl

Nerd Addicted | Doctor Who & Bioshock Infinite, solo coincidenze?

Lestblue