Grey’s Anatomy | Shonda sapeva giá come sarebbe andata a finire?

Non per allarmarvi, ma potremmo aver già scoperto quale sarà il finale di questa stagione di Grey’s Anatomy. Vi ricordate come é finito il penultimo episodio? Stephanie fa esplodere, per sbaglio, una bombola di ossigeno. Ah, dopo aver dato fuoco a quel pazzo stupratore e gli spettatori si sono ritrovati a chiedersi se Stephanie sia viva o morta. Ma le conseguenze dell’esplosione potrebbero essere ancora più gravi nel season finale.
Già in marzo sia Jessica Capshaw che Chandra Wilson ci avevano detto, rispettivamente, che l’ultima puntata sarebbe stata “a dir poco esplosiva” e “rumorosa”. Avete capito dove stiamo andando a parare?
Abbiamo come l’impressione che tutto l’ospedale esploderà. Non é un pensiero così assurdo. Dopotutto c’è già stata una grossa esplosione in uno dei reparti. Il finale potrebbe mostrarci l’intero cast in crisi, che cerca di salvare gente e spegnere l’incendio. Ma se non riuscissero a farlo? Il titolo dell’episodio è “Ring Of Fire”. E se il fuoco inghiottisse gran parte dell’ospedale? E se, negli ultimi istanti, il Grey Sloan esplodesse? Se avete ancora dei dubbi leggete un po’ questo tweet: Shonda Rhimes aveva partorito quest’idea già nel 2009.

(E se, alla fine della stagione, l’ospedale esplodesse e non si capisse chi é sopravvissuto e chi no?)

Nel frattempo, preparate i fazzoletti per l’episodio di giovedì.

Fonte




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.