Image default
Grey's Anatomy Recensioni

Grey’s Anatomy | Recensione 12×10 – All I Want is You

Dopo esser stata in silenzio praticamente per tutta la scorsa puntata, questa settimana Meredith riprende parola, prepotentemente, in un episodio che conferma ancora una volta il fatto che la dodicesima stagione sia veramente una spanna sopra tante altre.

Non siamo più in un episodio Meredith-centrico (nonostante la sua sia chiaramente la storyline più rilevante), per cui l’azione si focalizza su personaggi diversi, su storie diverse, su pazienti diversi. Si torna a toccare e concentrarsi nuovamente sulla vita del resto del gruppo, sulla loro situazione, su cosa sia successo e non dal momento in cui li abbiamo lasciati in bilico mesi fa.

Le scene più importanti della puntata, o meglio, quelle di cui voglio parlare in questa recensione e che ritengo meritino una maggior attenzione son quelle riguardanti Meredith, Alex e il complicato duo Owen/Nathan per cui stavolta preferisco non perdermi troppo in preamboli e buttarmi subito sull’analisi di questo decimo episodio.

Voglio partire con questi ultimi due perché era stato proprio il mistero dietro al loro rapporto uno dei più grandi punti interrogativi dello scorso midseason finale. Viene finalmente chiarito tutto? NO. Scopriamo qualcosa in più di quanto già non sapevamo? OH SI. Nathan e Owen essenzialmente si divertono a fare il cane/gatto dell’ospedale riempendo d’odio e nervosismo ogni ambiente in cui si trovano ma nonostante questo la Bailey ritiene che entrambi debbano superare questa situazione e lavorare così insieme. Questa decisione (e lo scoppio di un’ambulanza) mette le basi per alcune situazioni e circostanze in cui è stato possibile analizzare meglio la loro situazione. Nathan e Owen hanno dei problemi irrisolti, più Owen di Nathan in realtà e questo viene reso evidente in alcune scene e grazie ad alcuni personaggi come quello di April o di Amelia che grazie alle loro interazioni ci permettono di far luce sulla vicenda.

tumblr_o2rzo0W5BX1rmdeiao4_250 tumblr_o2rzo0W5BX1rmdeiao7_250

La scena in cui i due operano insieme sullo stesso paziente è stata veramente MAGICA, cose che si vedono raramente, una sintonia e una coordinazione che mi hanno veramente lasciata senza parole, ma non appena i due finiscono di salvare una vita ecco che tutto torna punto e a capo. Il perché appare più evidente nella scena in cui Owen si confida (FINALMENTE) con Amelia raccontandole parte di ciò che lo disturba ed è successo e sottolineando in seguito che questa è una storia di cui lui non parla. Una storia che riguarda sua sorella, una donna che l’uomo adorava, si capisce subito dalle sue parole, e con cui ha condiviso TUTTO, anche il suo migliore amico Nathan, che lei amava e che a quanto pare è stato la ragione della sua fine.

tumblr_o2s2l6f6Zt1qd1s6no1_250 tumblr_o2s2l6f6Zt1qd1s6no2_250

tumblr_o2s2l6f6Zt1qd1s6no3_250 tumblr_o2s2l6f6Zt1qd1s6no4_250

tumblr_o2s2l6f6Zt1qd1s6no5_250

Purtroppo il tutto è ancora molto sfuocato, non abbiamo delle CERTEZZE su cosa sia veramente successo, anche perché io ricordo ancora bene il modo in cui la mamma di Owen ha reagito quando lo ha visto per la prima volta e non c’era né odio né rabbia nei suoi occhi o nel suo atteggiamento.

Credo dunque che su questa storia ci sia ancora tanto da dire e che Shonda stia tentando di tirarla ancora per le lunghe per poter magari trovar un episodio in cui focalizzarsi completamente, come con il precedente per Meredith, probabilmente il prossimo per i Japril e chissà che il futuro non ci riservi presto una puntata in cui capiremo perché Owen sembra voler uccidere Nathan in ogni scena che condividono.

Passando ad argomenti più “felici” penso sia arrivato il momento della recensione in cui mi dedico ad osannare il personaggio di Karev. Alex è la stella della settimana, è colui che brilla di luce propria anche lontano da Meredith, Alex è quel personaggio che riesce sempre a conquistare il tuo cuore e lo fa senza il bisogno di lasciarsi andare a grandi gesti o a scene estreme. Alle prese con una ragazzina costretta chiaramente a crescere troppo velocemente, a prendersi sulle spalle il peso di una malattia drammatica, di una situazione tragica e di tutti i problemi del suo caso, Alex ci dimostra ancora una volta quanto sia cresciuto sia come medico che come persona. Nello scontro con questa ragazza, con la sua decisione e la sua INTELLIGENZA, l’uomo si rende subito conto chi ha di fronte, si rende conto di dover essere LUI a lottare per ciò che ritiene sia la soluzione migliore al posto di una madre debole, messa in ombra dal carattere e dalla forza della figlia, ma che non per questo si rivela un cattivo genitore. Quella donna ha avuto sua figlia quando era praticamente una ragazzina ed è andata avanti, da SOLA (o almeno questo è quello che ci fanno capire) e tenta ancora di far di tutto per lei, ha due lavori, prova a dare il massimo alla sua bambina, a quella bambina che teme di perdere e che probabilmente ottiene tutto quello che vuole proprio per questa ragione.

La ragazzina si dimostra forte in principio, sicura delle sue decisioni, pronta subito a scartare un’operazione perché potrebbe rendere complicata la sua vita e puntare invece su un qualcosa di nuovo e rischioso senza la minima esitazione. Ma sappiamo bene che tutto non è così come appare, e nel momento in cui entra in sala operatoria, in cui tutti i suoi muri cadono e si lascia andare ad un pianto liberatorio Alex è là, al suo fianco. Alex è con lei, a stringerle la mano e supportarla nonostante sia stato sbattuto fuori dal caso, sa che quella bambina ha bisogno di qualcuno che gli dia forza, sa che l’unica cosa che vuole veramente è VIVERE e che ha DANNATAMENTE paura di morire.

tumblr_o2rzcghDae1u8g9igo5_250 tumblr_o2rzcghDae1u8g9igo6_250

tumblr_o2rzcghDae1u8g9igo7_250 tumblr_o2rzcghDae1u8g9igo8_250

Queste son state le scene che mi hanno colpita di più (io son sempre molto sensibile riguardo alle buone storyline dei pazienti) e lo hanno fatto non solo perché la forza di una ragazza in una situazione del genere è sempre fonte di ispirazione ma soprattutto per il modo in cui è stata ancora una volta messa in risalto la vera natura e tutti i pregi del personaggio di Alex.

Il rapporto con Jo, se paragonato a tutto quello di cui ho parlato sino ad ora, passa almeno per me in secondo piano e spero che la loro situazione venga al più presto approfondita. Voglio sapere DAVVERO cosa è successo tra i due e perché il loro rapporto sembra così precario. Voglio delle scene migliori, dei chiarimenti, non mi basta che si accenni qualcosina quando Alex ne parla con Meredith e Maggie o quando Jo ne discute con le sue amiche dopo aver alzato il gomito. No, io voglio che i due si confrontino, parlino, mettano a nudo tutto ciò che provano o sentono o PENSANO del/per l’altro e che così vengano messe tutte le carte in tavola perché se Shonda pensa che quel bacio finale tra i due mi possa bastare si sbaglia di grosso. La relazione tra i due non è mai stata veramente trattata nel modo giusto, secondo me, e questa è una cosa che dovrebbe essere sistemata, dato che a mio parere ci sarebbe tanto potenziale.

Il potenziale che invece Shonda sfrutta pienamente è ancora una volta quello di Meredith: ditele quello che volete ma sta veramente reggendo questi episodi su di lei. La scorsa settimana è stata aggredita, ferita, colpita, distrutta per poi lentamente rimettere insieme i pezzi e non son forse colla e nastro adesivo le cose MIGLIORI per completare l’opera? Ecco dunque che in questo episodio Meredith si ritrova a dover fare i conti con la terapia e con un personaggio che sinceramente ho ADORATO dall’inizio alla fine. Nella maggior parte dei casi i terapisti non ricevono i miei favori nei telefilm, non so perché, secondo me non riescono mai veramente a capire cosa ci sia dietro un personaggio che analizzano e dispensano frasi fatte e consigli che mi sembrano sempre inadatti o esagerati o…di circostanza. Stavolta è accaduto tutto il contrario perché l’uomo che è stato messo dall’altra parte della scrivania ha scavato perfettamente nella psiche di Meredith e ha compreso a fondo un personaggio che sinceramente a volte non riesco a capire nemmeno io che seguo lo show da circa dieci anni.

tumblr_o2rwuz0VSa1qdk4doo1_250 tumblr_o2rwuz0VSa1qdk4doo4_250

tumblr_o2rwuz0VSa1qdk4doo5_250 tumblr_o2rwuz0VSa1qdk4doo6_250

Meredith ha superato l’ennesima tragedia, ormai ne fa la collezione come per le figurine, quella che sembra la minore tra tutte quelle che ha passato dato che vanta una lista di catastrofi da far impallidire chiunque, ma nonostante ciò la cosa non dovrebbe essere presa alla leggera. Meredith entra in quella stanza CREDENDO di sapere cosa vuole e chi è, credendo di stare bene, di aver accettato la sua situazione e ritrovato se stessa, di essersene semplicemente messa un’altra alle spalle. Le tragedie accadono ogni giorno (ma non sempre alla stessa persona e non in questo modo crudele, DAI) e lei è solo una tra i tanti, lei è una sopravvissuta, lei è andata avanti, ha lottato e ha vinto. Eppure non è così, eppure Meredith non sa chi è davvero, cosa la hanno resa tutti questi accadimenti e soprattutto non è vero che vorrebbe essere lasciata sola. Questo il terapista lo capisce fin dal principio e focalizza tutti i suoi interventi per mettere Meredith davanti alla realtà delle cose.

tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo3_250  tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo4_250

tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo8_250 tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo2_250

tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo1_250 tumblr_o2s2fhnn4U1qbfy4fo7_250

Vorrei ringraziare a questo punto Shonda per avermi distrutto il cuore con QUEI flashback illegali in non so quanti paesi, perché ricordare la morte di Derek, o di Lexie, o di tutte le persone care alla donna e vedere la partenza di Cristina sono una di quelle cose che probabilmente mi farà SEMPRE effetto.

tumblr_o2rz5e90TS1qbfy4fo1_250 tumblr_o2rz5e90TS1qbfy4fo2_250

tumblr_o2rz5e90TS1qbfy4fo5_250 tumblr_o2rz5e90TS1qbfy4fo6_250

Meredith potrebbe star bene da sola, certo. Ormai è diventata veramente brava a star da sola, a superare tutto, a rimboccarsi le maniche e andare avanti ignorando tutte le cose terribili che le accadono intorno. Ma tutto questo non significa che la donna voglia VERAMENTE stare da sola. L’affetto delle persone che le stanno intorno, anche di quelle che ritiene fin troppo appiccicose o preoccupate per lei (Maggie parlo di te, adorabile imbranata che non sei altra) in realtà conta molto, il loro supporto è IMPORTANTE. Meredith non vuole stare da sola, non vuole essere lasciata SOLA ma allo stesso tempo, dopo tutte queste cose non sa più cosa vuole, si trova confusa, non sa come procedere, ed è allora che l’uomo dall’altra parte della scrivania (che io vorrei vedere ancora eh, sia chiaro) ci lascia con una citazione che mi ha strappato un sorriso grande come una casa. Meredith è ancora viva e può vivere un’altra giornata, e anche se fa paura la verità è che ora può fare tutto quello che vuole!

Note sparse e piccoli accorgimenti sull’episodio son che Penny e Callie son probabilmente tornate insieme (e io continuo ad odiare questo odio nei confronti di Penny, scusate il gioco di parole), Maggie e DeLuca continuano alla grande la loro relazione clandestina anche se presto secondo me la cosa potrebbe diventare di dominio pubblico e Arizona cerca ancora di trovare una nuova fiamma con l’aiuto di Webber.

Vorrei portare alla vostra attenzione poi due scene che mi hanno veramente STESA dalle risate in questo episodio e sono il momento in cui la Bailey si ritrova in mezzo a un gruppo di persone che parlano di sesso:

tumblr_o2ry2nir3g1qg9raso4_250 tumblr_o2ry2nir3g1qg9raso1_250

tumblr_o2ry2nir3g1qg9raso2_250 tumblr_o2ry2nir3g1qg9raso3_250

E probabilmente la mia nuova gif preferita, il momento in cui Webber si rende conto che la FURIA di cui parlava DeLuca era sua figlia:

tumblr_o2ry5v8CKy1rmdeiao1_250 tumblr_o2ry5v8CKy1rmdeiao2_250

E dopo queste piccole PERLE posso dire di esser giunta alla fine. Voi come avete trovato l’episodio? Avete come me bisogno di trovare il numero di quel terapista per poter prenotare un appuntamento a causa di Grey’s Anatomy? E che ne pensate di Nathan e Owen? Fatemelo sapere eh.

Io vi lascio come sempre con queste splendide pagine dedicate al nostro show preferito:

E con il promo della prossima settimana, NON VEDO L’ORA!

 

Related posts

New Girl | Recensione 6×15 – Glue

Rowhick

Arrow | Recensione 3×16 – The Offer

Bravissima6

Pretty Little Liars | Recensione 7×07 – Original G’A’ngsters

WalkeRita

2 comments

SimoneGrey88 21 Febbraio 2016 at 12:05

Ciaoooo!!!!
Come sempre splendida recensione…la scorsa settimana non sono riuscito a commentare ma eccomi qui di nuovo, I missed u all guys!!!!

Partiamo con i miei pareri:

Voglio iniziare con Alex… the pretty angry kid adesso è un uomo che non è più arrabbiato. Sa quello che vuole, ha lasciato dietro di sé il suo passato difficile lasciando però intatto il ricordo e la forza che segue l’esperienza e credo che Shonda stia dando dei “premi fedeltà” dando degli episodi ai membri più vecchi del cast dove si nota una vera crescita professionale e personale. Stupendo! Mi sento un po’ confuso riguardo la sua storia con Jo in quanto non si è ben capito cosa sia successo…cioè è intuibile però la love story Jolex sembra un po’ troppo rilegata ai margini, meglio correre ai riparti perchè già non piacciono a molti poi li tengono separati troppo a lungo, sinceramente sono sul filo del rasoio del mio “non me può fregar de meno” quindi buttateci un po’ di pepe.

Callie e Penny non mi convincono…a me Penny piace (non la odio affatto) però sec me è mal assortita con Callie (ah visto che scorsa settimana non ho commentato…la voce di Penny che si è fatta sentire su Jackson la settimana scorsa l’ho semplicemente amata, come tutto l’episodio del resto che a mio avviso è stato un manifesto al femminismo tremendamente meraviglioso).

Arizona non pervenuta (vi prego datele una storyline), Webber simpaticissimo (la scena finale quando capisce cosa c’è tra Andrew e Maggie è stata epica).

Maggie ed Andrew meravigliosi…li amo, non mi piaceva una coppia cosi tanto dai tempi di Mark e Lexie (se succede qualcosa loro, mi incavolo ahahaha).

Owen, Nathan (e Amelia)…come sempre convincenti, come sempre intriganti…come sempre ne voglio di più. La scena dell’operazione è stata epica e spero chiariscano. Comunque a me sembra che Shonda voglia creare un parallelismo molto forte tra Owen e Amelia…Owen arrabbiato con Nathan per via della morte della sorella Megan e Amelia ha i suoi problemi con Mer per la morte del fratello Derek. Questa storyline di sofferenza per entrambi secondo me li porterà poi ad amarsi come non hanno mai amato nessuno prima. Quindi fan della coppia Amelia ed Owen…prima o poi aspettatevi l’happy ending per questi due personaggi tormentati e affascinanti da morire.

April e Jackson come ben sapete dai miei commenti non mi interessano quindi sapere che il prossimo episodio è dedicato a loro non mi fa stare in trepida attesa però per me come coppia funzionano davvero bene e quindi spero che non finisca come sia finita con Callie ed Arizona.

Ovviamente ho lasciato per ultimo il commento per la mia amata, stradorata, meravigliosa Meredith: per me lei è tutto nel telefilm e non so se avete letto in una recente intervista a Ellen Pompeo ma dovrebbe essere praticamente sicuro che non ci sarà Grey’s Anatomy senza Meredith quindi quando l’attrice si stancherà, chiuderanno baracca e di questo ne sono felice perchè lo show senza di lei per me davvero non avrebbe senso.
Shonda secondo me ha preso una laurea in psicologia perchè è incredibile come riesca a rendere Meredith sempre più complicata e intrigante e soprattutto come, nonostante tutta la serie di tragedie improbabili che possano accadere ad una persona sola (anche se io le prendo come una sorta di metafore della vita), io mi immedesimo (così come immagino milioni di fan nel mondo) in lei come se si stesse parlando di me. Inoltre amo questo escamotage di far andare avanti Meredith in maniera paradossale ossia in seguito all’ennesima tragedia che è stata l’attacco…si è capito e l’ha detto anche lo psicologo: Meredith può fare tutto quello che vuole e…cosa che mi rende felicissimo, pronta a mio parere per un nuovo amore (che non accadrà in questa stagione secondo me ma nella prossima). Inoltre, sono stato davvero contento che Meredith abbia menzionato finalmente Lexie…è vero che non dovrebbe star li a piangerla tutte le volte però in un certo senso sono felice che abbiano fatto capire che ci soffre ancora, che le manca sua sorella e cosi via e il suo “They left me alone” (di cui ti ruberò la gif, sappilo ahahaha) mi ha davvero steso.
A proposito di sorelle…anche se Maggie è appiccicosa, voglio più scene Mer/Maggie.

Piccola question per voi che commenterete: secondo me nel flashback ci sarebbero dovuti essere anche George e Izzie però mi sono dato una spiegazione….forse gli autori pensano che loro due appartengono ormai a un passato troppo lontano di Meredith? Col senno di poi la morte del primo e la dipartita della seconda non hanno influenzato Meredith così tanto? Specifico che parlo di George e Izzie e non di Burke, Mark, Teddy etc perchè quelli erano personaggi legati più ad altri (Derek, Christina, Owen,etc) e non a Meredith. O secondo voi è semplicemente perchè non volevano pagare i diritti d’immagine ai due attori xD? Anche se questa è più una scusa che una spiegazione visto che non hanno nemmeno fatto vedere il volto di Lexie eppure è stato chiarissimo il riferimento a lei con Mer che piange quindi avrebbero potuto fare lo stesso anche per George e Izzie. Su questo sarei curiooso di sapere la vostra opinione. Cosa ne pensate?

Nb. Nel meravilgioso discorso sul perdono di Webber a Meredith dell’episodio scorso avrei voluto e sperato in una menzione a Lexie, motivo per cui sono stato davvero felice che sia stata nominata come spiegato già prima in questo episodio…secondo me ci voleva proprio!

Io chiedo perdono per il mio commento stralunghissimo ma quando si parla di un episodio di Grey’s Anatomy mi sembra di analizzare un case study ahahaha

Alla prossima!!!

Reply
Claw 21 Febbraio 2016 at 18:15

I tuoi commenti super lunghi lo sai che son sempre apprezzati non ti preoccupare ahahha prima di tutto parto da un osservazione perché non avevo veramente pensato al parallelismo Owen e Amelia e tu mi hai aperto gli occhi, è veramente una cosa possibile e reale e il fatto che non me ne fossi accorta sin ora mi sconvolge. Per quanto riguarda Meredith concordo sul fatto che Shonda quest’anno stia facendo un lavoro immenso con questo personaggio e che in questa puntata sia stata ancora una volta la parte più interessante dell’episodio.

Secondo me non hanno mostrato George e Izzie per il semplice fatto che i flashback delle persone che l’hanno lasciata son stati della sua famiglia + Cristina, che è evidente che lei considera in modo diverso da tutte le altre sue amicizie, lei è la sua PERSONA, però non ne son sicura. Certo sarebbe stato bello se avessero mostrato anche loro, mi avrebbe ucciso ulteriormente nel corso della puntata ma sarebbe stato BELLISSIMO.
E condivido anche sulla parte più scene Mer/Maggie, ne abbiamo tutti bisogno!

Alla prossima e grazie mille per il commento

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv