Image default
Grey's Anatomy Recensioni

Grey’s Anatomy 4×09 – L’inevitabile scontro con il PASSATO

Ci siamo, dopo MESI di attesa la Shondona nazionale torna nelle nostre case e così Grey’s Anatomy sui nostri schermi, che dopo un winter finale a mio parere non proprio entusiasmante ci presenta invece un nuovo episodio niente male. Questi 40 minuti infatti pongono delle basi interessanti per il proseguo, ci presentano nuovi personaggi (Bethany Joy Lenz parlo di te) e ci permettono di iniziare a conoscere finalmente le nuove matricole.

L’episodio riprende essenzialmente le trame che avevamo lasciate aperte a Novembre e ci riporta esattamente all’incontro/scontro tra Jo e il suo ex marito, Paul. Questi due personaggi rappresentano a mio parere la storyline CARDINE della puntata, quella più emotiva e coinvolgente lasciando quasi in secondo piano tutta la questione della minaccia cibernetica che si ritrova a dover far da contorno.

Paul è un uomo veramente ORRENDO. Il modo in cui tenta di manipolare chiunque è sottile, mirato, preciso. Soprattutto nelle scene con Meredith emerge prepotentemente quanto PICCOLO sia davvero, una persona rivoltante che crede che la SUA PAROLA e le SUE AZIONI valgano più di quelle degli altri, che sia nel giusto, che sia IL BUONO di tutta la vicenda quando noi sappiamo bene non essere cosi.

E per quanto le due non siano sicuramente partite con il piede giusto e si siano trovate più volte, lavorativamente e non, a scontrarsi, ciò non toglie che la scena nella quale Meredith stringe a se Jo per darle conforto sia stata MERAVIGLIOSA e il rapporto, per quanto semplice, che esista tra le due sia qualcosa di bello.

Altra scena VERAMENTE significativa è anche quella della firma del divorzio, nella quale inizialmente Jo resta in silenzio, l’impatto che il ritorno dell’uomo ha avuto su di lei è ancora forte, ma nel momento in cui Paul SPUTA fuori un altra frase da “brava persona” totalmente a caso la donna non riesce più a controllarsi e per la prima volta RISPONDE a tono.

Un MOSTRO che non si merita assolutamente NULLA. Non sicuramente la bella fidanzata che porta al braccio e che, pur tentando di nasconderlo, si ritrova palesemente nella sua stessa situazione. Nel suo stesso INCUBO, un mondo fatto di paura, di violenza e di sofferenza. Shonda con questa storyline, ma in generale con tutta la storia di Jo è voluta andare a condannare la violenza sulle donne e a farlo in modo DECISO, come è giusto che sia. Perché Paul non è una BRAVA persona e Jenny non dovrebbe difenderlo o ignorare il suo comportamento, dovrebbe avere il coraggio di opporsi, di ribellarsi, di DENUNCIARLO e scappare da lui nonostante sia probabilmente la cosa più difficile al momento.

Jo con il suo discorso tenta di aprire gli occhi alla donna, di farle capire che l’uomo che ha al suo fianco è solo uno SCHIFOSO MANIPOLATORE VIOLENTO ma purtroppo, non si sa se per pressioni da parte di Paul o per una debolezza di Jenny, la cosa le si ritorce contro, con il ritorno e le non tanto minacce velate dell’uomo che portano nuovamente Jo sull’orlo della disperazione e delle lacrime.

A sostenerla però c’è il suo Alex, il ragazzo che (pestaggio a caso di DeLuca e quasi prigione a parte) tutte vorrebbero al proprio fianco in una situazione del genere. E qualsiasi cosa succederà lui sarà con lei, pronto ad affrontarla e a difenderla da un uomo che penso chiunque vorrebbe vedere morto. Cosa che PLOT TWIST, forse potrebbe succedere davvero.

Perché con la chiusura dell’episodio, il divorzio firmato e la sensazione che i problemi siano quanto meno stati rimandati al prossimo arco narrativo arriva anche un colpo di scena non da poco, con il ritorno di Paul all’ospedale in barella e un possibile investimento con fuga.

Ora so benissimo cosa vogliono farci pensare, Jo e Alex hanno risolto le cose nel modo peggiore e si son liberati di un passato fin troppo minaccioso. SHONDA, NON CI CASCA NESSUNO. Quanto sarebbe scontata una cosa simile? Meredith che urla pure “cosa avete fatto?” MA CI PRENDETE PER SCEMI? No perché pensare che siano stati Jo ed Alex corrisponde a pensare che ogni omicidio di ogni giallo sia stato effettivamente commesso dal maggiordomo. Io punto quindi tutto il mio denaro su Jenny, che tanto stupida non mi è sembrata e potrebbe, per via del discorso di Jo, aver deciso di tirarsi fuori da questa situazione con un bell’investimento (è sensato no?).

Detto questo, quella di Jo e Paul non è stata l’unica storyline della puntata e per quanto mi SCHIFI parlarne purtroppo una buona parte delle scene son state occupate da Maggie e Jackson.

NO, NO E NO. Io continuo a ripeterlo e continuerò a ripeterlo sempre. Non mi piacciono, non c’è chimica, NON HA SENSO. Davvero le scene in cui questi due sono insieme per me diventano praticamente inguardabili (eccetto quelle dove Jackson sta a petto nudo perché in quel caso, perdonate il commento ormonale, ma siamo state tutte un po’ Maggie). E il fatto che nessuno URLI allo schifo e il modo in cui Shonda continui a propinarci questa possibile coppia mi fa veramente paura.

Cosa che ho trovato molto interessante è stata invece la storyline riguardante la nuova matricola, Parker e le sue scene con la Bailey. Molto divertenti le sue pensate per riprendere il controllo dell’ospedale, molto simpatici gli scambi di battute e con una sorpresa sul finale e sul suo passato. Qua ci son tutti i presupposti per un gran bel personaggio, anche semplicemente per staccare da tutto il DRAMA che Shonda ha in serbo per noi. E poi insieme alla matricola occhialuta che è stata usata come sacca di sangue, e di cui non ho ancora imparato il nome, il reparto NUOVI ARRIVATI ha praticamente salvato la giornata, cosa potremmo chiedere di più?

 

 

TOP 3

  • Jo e la sua storyline che si porta con se un argomento delicato e assolutamente DA AFFRONTARE come la violenza sulle donne.
  • Le nuove matricole, che si son ancora viste poco, ma possono dare quella nuova ventata di freschezza di cui potremmo aver bisogno
  • Alex. Perché quest’uomo, quando non storpiato da Shonda per storyline fini a se stesse, è perfetto, non trovate?

Ma ora basta parlare o si fa veramente notte, voglio lasciare la parola a voi: come avete trovato questo ritorno? Quanto siete sconvolti dall’inquietante Mr.Schue di Glee? E soprattutto…CHI LO HA INVESTITO? Siamo per caso in un cross-over tra Grey’s Anatomy e How to Get Away with Murder? Fatemi sapere che ne pensate.

Io torno a lasciarvi con il consiglio di far un salto in queste splendide pagine:

E con il promo del prossimo, scoppiettante (spero non letteralmente) episodio:

Related posts

Grey’s Anatomy | Recensione 12×22 – Mama Tried

Claw

Person of Interest | Recensione 2×18 – All in

msfrancesca

Once Upon A Time | Recensione 1×02 – The Thing You Love The Most

Shantiny

2 comments

Syl
Syl 22 Gennaio 2018 at 21:07

Ciao! La puntata è stata intensissima e molto realistica nel raccontare una vicenda terribile come quella vissuta da Jo e cioè quella del trovarsi di fronte a sorpresa un “carnefice” che la fa sprofondare nell’orrore non appena ricompare, subdolo manipolatore in grado di affascinare tutti, quando invece nasconde intenzioni e tendenze mostruose, da far rabbrividire. Ma sono contenta che Meredith non sia cascata nel suo discorsetto persuasivo, quando ha voluto far passare Jo per la psicopatica della situazione.
Il terrore di Jo è stato reso in modo incredibilmente realistico. Come te, anche io non credo che siano stati loro due a investirlo, ma ho pensato subito alla fidanzata. Di sicuro dopo ventimila stagioni di Shonda nessuno può davvero aver creduto che i colpevoli fossero loro. In ogni caso, chiunque sia stato poteva fare un lavoro più accurato, così ci saremmo tolti il pensiero.
Jackson e Maggie: NON RIESCO NEMMENO A SCRIVERLO!! Perché si ostina a farci digerire questi due? Non che amassi la coppia April-Jackson, ma perché dobbiamo sorbirci questa coppia a tutti i costi? Mi viene la pelle d’oca a guardarli e non in senso positivo!
Ho adorato anche io i siparietti comici tra la Bailey e il medico-hacker, anche e soprattutto nella parte finale, molto commovente.
Bellissima recensione, adoro l’enfasi dei tuoi maiuscoli/grassetti, che erano gli stessi presenti nella mia mente XD

Reply
Claw
Claw 22 Gennaio 2018 at 21:41

Fa sempre piacere concordare. E soprattutto è ancora più bello sapere che non son la sola a non TOLLERARE Jackson e Maggie. Penso entrino di diritto tra le coppie più forzate e da me odiate di sempre e davvero non capisco perché Shonda stia continuando. Non penso ci siano tanti pareri positivi in giro no? BAH.
Anche il trailer, per quanto riguarda i “colpevoli” è fuorviante ma secondo me è davvero la fidanzata che tenta di uscire fuori da una brutta situazione, o magari chissà ci aspetta qualche colpo di scena dietro l’angolo.

Grazie del bel commento 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv