Image default
Grey's Anatomy Recensioni

Grey’s Anatomy 14×20 – Il ritorno della leggerezza!

Tante risate, tanta ironia e tanta leggerezza in questa nuova puntata di Grey’s Anatomy che per la prima volta dopo settimane si fa guardare che è una meraviglia. Questo non significa certo che tutti i problemi siano stati risolti, anzi, purtroppo son presenti e in agguato nell’ombra, ma per una volta credo di aver tutto il diritto di godermi un bell’episodio leggero e divertente senza dover criticare la qualunque.

Bisogna dirlo, era da tanto che non ridevo così per una puntata ed è anche vero che non abbiamo bisogno del DRAMA o dei CAPOLAVORI 24 ore su 24 ed è forse proprio per questo, e per il livello a cui ci sta abituando questa stagione, che son stata ben che soddisfatta di spendere i miei 40 minuti in compagnia dei medici di Seattle.

Tutta ha inizio con un semplice ma non banale espediente di mettere fuori gioco alcuni chirurghi con dei biscotti alla marijuana e lo so, questo ha bloccato una delle storyline che mi stanno più a cuore (quella del contest) ma l’epicità e il divertimento che ci è stato regalato non ha paragoni.

Ma dove vogliamo andare senza Arizona ed April? Questi due personaggi mi hanno letteralmente fatta capottare dalle risate dall’inizio alla fine, con almeno un ragionamento serio sulla sua vita portato avanti da Arizona per staccare dalla troppa ironia ma comunque…che PAZZE. Mi mancheranno da morire i loro siparietti comici e in questa puntata, a livello comico, hanno veramente dato il meglio.  La Bailey è riuscita a costringermi a bloccare la puntata in più parti perché, non so bene la ragione, ma quando Chandra Wilson ha spazio per potersi esprimere, sia con il drama che nel reparto comedy, riesce sempre ad uccidermi.

(Non ho trovato gif sulla scena dove con April intonano un canto per il funerale ma quanta epicità)

Questa settimana ho belle parole pure su Maggie, che sconvolta dal fatto di aver preso droga per la prima volta si fa ben presto trascinare in un vortice di perle allucinanti che si completa nel momento del funerale allo screen della sala. Io l’ho sempre detto che Maggie presa DA SOLA è un personaggio riuscito, divertente e anche interessante, ma nessuno mi ascolta e qua continuano sempre ad accoppiarcela con Jackson, PRENDETE APPUNTI.

A mantenere alto il lato drama/tristezza in questa puntata ci pensano il povero DeLuca, ancora distrutto dalla partenza della sua ragazza e dunque l’ennesima fine di una delle sue relazioni e il duo Avery che si ritrova a far i conti con una scomoda verità che riemerge dal passato. Vi ricordate la MANOVRONA legale di Jackson dello scorso episodio? Ecco, questa settimana veniamo a conoscenza che ciò che nonno Avery aveva insabbiato non erano altro che molestie sessuali, e ad aver avuto parte nella copertura non c’è altri che Catherine Avery.

Ho apprezzato il doppio punto di vista e il modo in cui Catherine, dopo le iniziali accuse del figlio, non sia comunque stata crocifissa ma abbia invece messo in mostra come i tempi siano cambiati e ora le cose siano diverse. Certo, per loro e per l’ospedale si prospettano periodi bui ma ciò non toglie che questa BOMBA aspettava solo di scoppiare e di mietere nuove vittime ma di riportare alla luce anche nuove scoperte, come quella di Meredith nei confronti di Marie Cerone e di poter finalmente comprendere il MISTERO dietro tutta quella vicenda.

Meredith è un personaggio che mi è piaciuto tanto in questa puntata per il modo in cui si è comportata con Jo, da vero MENTORE. Nelle condizioni di non poter far nulla e di dover cedere il posto alla specializzanda Meredith ha lasciato che la donna prendesse le proprie decisioni senza i suoi consigli e si muovesse seguendo il suo istinto da chirurgo dimostrando il suo vero talento e questo, signori e signori, è come si insegna. Son davvero felice di aver potuto assistere ad una cosa del genere perché è QUESTO che dovremmo vedere nelle puntate, rapporti di questo tipo, legami diversi da semplici coppie romantiche, ma qualcosa di più complesso o interessante.

A non avermi convinto del tutto c’è solo la storyline di Owen che si muove come UN TRENO portando avanti cose che molti personaggi hanno sviluppato in intere stagioni. E dopo aver mollato la moglie, essere andato dalla sua migliore amica a professarle il suo amore per ricevere un due di picche e aver fatto domanda per l’adozione (che io supporto) ecco che SUBITO Owen si ritrova con un bambino tra le braccia. DAI MA DAVVERO? Ma c’era bisogno di affrettare le cose sino a questo punto? Perché non possiamo mai goderci una storyline per un po’? Meno male c’erano i siparietti adorabili di Alex a salvare il tutto. E il fatto che Amelia, CHE ADORO e apprezzo tanto come si preoccupi per Owen, sia tornata al suo fianco quando l’uomo ha parlato, non male, di più di lei con Teddy mi lascia veramente perplesso. Io davvero non riesco a capirlo e se ora giocheranno alla famiglia felice tutta la loro storia sarà di un NO SENSE esagerato.

 

Ma non voglio chiudere la recensione su una nota negativa visto che dopo settimane ho veramente apprezzato un episodio per cui vorrei solo ringraziare per il divertimento settimanale e sperare solo che Krista metta un po’ di ordine nelle storyline e si concentri sulla trama verticale, almeno sull’umorismo è andata bene no?

E voi come avete trovato questo episodio? Fatemelo sapere nei commenti.

Io come al solito vi lascio con il consiglio di far un salto in queste splendide pagine:

E con il promo della prossima puntata

 

Related posts

Once Upon A Time | Recensione 3×13 – Witch Hunt

Claw

Scandal | Recensione 3×10 – A Door Marked Exit

Julia

Palinsesto Telefilm Addicted 2016/2017 – Recensioni e Recensori

Luca Prince

3 comments

Syl
Syl 24 aprile 2018 at 13:02

Ciao! Ho visto la puntata solo ieri sera e concordo con te che è stata davvero divertentissima, ho riso un sacco anche io!
– Meredith mi è piaciuta moltissimo, prende in mano le situazioni (il veleno per topi XD) e, come dici tu, è stata una vera mentore
– Maggie anche a me piace moltissimo separata da Jackson, le esce quella verve comica che lui spegne (come personaggio) un po’ in tutti, perché diciamolo, Avery è parecchio serio di suo. Con April sta benissimo perché mette freno alle sue ansie, con Maggie vanno a spegnersi entrambi
– Concordo sulla storyline di Owen e Amelia. Mi aspettavo che dessero in affidamento almeno un bambino un po’ più grande, non un neonato! L’ho trovata una scelta poco realista, non saprei come dire
– Arizona e April sono adorabilissime, non capisco il senso di farcele apprezzare tanto e poi toglierle dalla scena. Fatico a pensare a un prossimo anno senza di loro (non voglio fare polemica, proprio solo esprimere il mio stato d’animo/emozioni sulla vicenda)
– Il fattaccio dietro all’Harper Avery è pesante e avrà sicuramente ripercussioni, come è giusto che sia, anche per rispecchiare quello che sta avvenendo con il movimento #metoo. Certo, ho idea che in qualche modo il premio stesso perderà quella desiderabilità, e mi spiace per Meredith, che ha lavorato tanto per ottenerlo.
In ogni caso sono felice di essermi divertita tanto con tutti loro, finalmente! Alla prossima!

Reply
Claw
Claw 24 aprile 2018 at 15:46

Direi che per una volta che abbiamo una bella puntata è giusto apprezzarla, e la vena comica di Grey’s a me è sempre piaciuta tanto!
Fatico anche io ad immaginare come sarà il prossimo anno ma non ci resta davvero che aspettare, e concordo sul fatto che Maggie e Jackson si spengano davvero a vicenda.
Grazie mille per il commento 🙂

Reply
Anonimo 26 aprile 2018 at 11:35

Sto per dire una verità scomoda, ma il modo in cui Meredith ha insegnato a Jo mi ha ricordato tanto il metodo illustrato da Eliza Minnick. Ma mi sbaglierò io.
Puntata epica, livelli altissimi proprio

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.