Image default
Gotham Recensioni

Gotham | Recensione 1×11 – Rogues’ Gallery

“See I like having you here. I can sit at my desk and look at you. It’s soothing like a bonsai tree.”

Ebbene, eccoci pronti a ricominciare il tour de force grazie a tutti questi bei ritorni che il 2015  sta portando sui nostri schermi.

Mi è mancata la mia città preferita, mi sono mancati tutti gli ingranaggi che la muovono e la soggiogano e devo dire che riservavo un po’ di timore per questa premiere.

Temevo in un salto temporale meno netto, avevo veramente paura di ritrovarmi Barbara tra i piedi (vi ricordate che la odio vero?!) e un Gordon piagnucoloso e zerbino… e invece… è andata quasi così, ma nonostante la mia paura si sia più o meno palesata, devo dire che questo undicesimo episodio è stato in grado di coinvolgermi come non mai, ricatapultandomi nelle vite di tutti, ricordandomi, anche se con qualche debolezza (prima tra tutte l’ assoluta assenza di Bruce e Alfred su cui però spenderò due parole in seguito), di come Gotham sia in grado di portare avanti più storyline parallele senza perdere mai colpi.

Non sappiamo bene quanto tempo ci separi dagli avvenimenti di ‘LoveCraft’, ma, in ogni caso, Gordon (che come mi era successo di notare in qualche episodio precedente non posso fare a meno di confondere con Ryan Atwood nei gesti e nelle parole, nel modo in cui si innalza a paladino e cavaliere per proteggere la donzella, Leslie Thompkins, in pericolo oppure quando lo vediamo illudersi nel ritorno di Barbara) ha deciso di muoversi a testa bassa, di essere remissivo e accettare la punizione (immeritata) che ha ricevuto. Ma tutti hanno un punto di rottura, e quel momento, il momento in cui Jim ha DOVUTO fare la cosa giusta (chiamare Bullock) ci ha fatto capire che il nostro eroe non se ne è andato, ma è lì sotto la superficie pronto a lottare per il giusto.

tumblr_nhqliaeve81tg6wh5o1_400Questa settimana la trama verticale è stata veramente degna di nota e non solo un espediente per portare avanti e ricucire con dei punti di incontro le storyline principali. Arkham è una location che si prestava a questo mix di indagini e mistero e i suoi abitanti sono senza ombra di dubbio dei personaggi che possono regalarci momenti unici.

Partiamo dalla rappresentazione teatrale -una scena spettacolare che mi ha ricordato molto da vicino Sucker Punch (film che amo con tutto me stesso!)-, un momento ben studiato volto a lanciarci il primo amo per trarci in inganno e portarci sullo stesso piano di Gordon; come lui, nessuno di noi poteva sospettare di Dorothy e, applauso agli sceneggiatori, non potevamo nemmeno prevedere il conseguente ribaltamento della situazione con il ritorno in scena del sospettato principale, Jack Gruber.

La parte procedural è stata divertente e scanzonata grazie al momento degli interrogatori e soprattutto al ritorno in scena del team Gordon/Bullock. Forse questo è stato il punto che più mi ha fatto sorridere, vedere la complicità e soprattutto la definitiva evoluzione dell’animo di Harvey che, da spina nel fianco, ora vede in Jim un compagno, un vero alleato… non vedo l’ora che ritornino a lavorare assieme.

Come dicevo poco sopra, ho sentito la mancanza di Bruce, ma dopo tutto non possiamo lamentarci, questa settimana a intrecciarsi ci sono state ben altre 4 trame oltre a quella su cui già mi sono soffermato.

CAT E IVY
Forse che a Ivy, finalmente, verrà dato un po’ di rilievo?! L’abbiamo vista nel decimo episodio dopo una lunga assenza e ora ricompare, che sia un presagio di quello che dobbiamo aspettarci? Io ci spero molto, è un personaggio su cui non sappiamo ancora praticamente nulla e che non abbiamo mai visto muoversi nelle mondo di Gotham, quindi, son ben felice che le venga dato spazio.

Per il momento è già nella top10 dei personaggi che amo visto il suo scherzetto telefonico. In ogni caso riconosco che le scene destinate alle due ragazze avevano lo scopo principale di sottolineare quanto Gordon sia devastato dalla scomparsa di Barb, probabilmente, visto il lungo soggiorno, nemmeno torna a casa da giorni e se ci mette piede lo fa solo per dormire e nulla di più.

tumblr_nhqfspwlQl1rlb6iho1_500

BARBARA E RENEE
Le parti più dolenti dell’episodio, per quanto mi riguarda, sono state proprio queste: perché? Beh, per il semplice motivo che continuiamo a trovarci sbattuti su una altalena emotiva in cui non si capisce dove vogliano andare a parare. Prima Barbara è talmente innamorata da rischiare (nel modo più idiota possibile) la sua vita per Jim, poi lo lascia schiacciata dalla paura e si fionda da Renee, poi la vediamo sperare in Jim mentre fissa e nasconde il telefono, poi ancora cerca di convincere Montoya che la loro relazione non è poi così tossica (oh ma vi siete viste??) e appena viene liquidata ecco che telefona a Jim. Come possiamo ben vedere il problema di qualunque relazione resta sempre Barb, è insicura, non sa quello che vuole e continua a rifugiarsi tra le braccia di chi ha a disposizione! Aggiungiamo un altro motivo per odiarla!

tumblr_nhqgd2VU3f1r6glglo1_500

PINGUINO E LE SBARRE
Ho amato alla follia Maroni, il modo in cui ha evidenziato il suo ruolo di potere e ha mosso i fili per far imparare a Oswald la lezione di vita: con la mafia l’ὕβϱις non si scherza!
Menzione d’onore deve esser fatta per la battuta sui bonsai, esilarante come poche!

BUTCH E LA LEALTA’
Per la prima volta abbiamo visto un momento di cedimento nel braccio destro di Fish, questo vacillamento non promette nulla di buono per la donna e, anzi, sottolinea, grazie al simpatico dibattito con altri altri membri della Falcone’s organization, come il suo piano non sia poi così perfetto.
Mi è piaciuto molto il modo in cui Butch si è scusato e abbia celato sotto a questo atto il suo rimorso verso quello che stava per fare, lo ha reso ancora più umano e ha dato un po’ di spessore a un personaggio che fino a quel momento non avevamo visto interagire più di tanto.

COMMENTI RANDOM
-Tra i tanti assenti non posso non menzionare Nygma, mi sarei aspettato una comparsata al dipartimento di polizia, ma ahimè nulla.

-Ci è stato fatto capire che Gordon non farà presto ritorno al GCPD, questo vuol dire che Arkham ha ancora molte storie da raccontarci, non posso fare a meno di fangirlare per questo.

-La Dottoressa Leslie Thompkins (mossa inizialmente più dalla curiosità verso questo poliziotto tanto chiacchierato che da altro) mi è piaciuta, potrebbe essere una ventata di novità per Jim, qualcosa che lo porti sulla retta via o che lo faccia affondare ancora di più, quindi… speriamo di rivederla presto e che abbia le venga data più rilevanza.

tumblr_nhr8x5M5fu1qk34klo3_400tumblr_nhr8x5M5fu1qk34klo4_400

-Jack Gruber ci ha fatto intendere che probabilmente farà ritorno a Gotham, magari non subito, ma che, quando meno ce lo aspetteremo, lui sarà lì (bell’ espediente per creare hype e tenerselo come jolly quando dovranno inserire qualche filler). Ma chi è costui? Al momento non c’è un netto collegamento con il fumetto, incarna caratteristiche riconducibili a quei villains collegato all’elettricità, come ad esempio Volt o Electrocutioner, ma nulla di più, il suo “potere” è volto al controllo delle persone e quindi possiamo dedurne che lo rivedremo con un esercito di scagnozzi o con un arma in grado di soggiogare le menti.

-OFF TOPIC: ho pregato pesantemente affinché Cat proponesse a Ivy una doccia invece di quel “sdraiati sul divano” che mi ha fatto venire i brividi.

Bene, anche per quest’oggi ho finito di annoiarvi, non dimenticate di farmi sapere la vostra e di dirmi come vi è sembrato questo ritorno nel nuovo anno.
Prima di lasciarvi vi invito a passare a trovare queste pagine sempre ricche di news e spoiler!

Gotham Italia

Ben Mckenzie Italia

Gotham Italia

See ya!

Related posts

How To Get Away With Murder | Recensione 2×15 – Anna Mae [SEASON FINALE]

Ale

Teen Wolf 6×18/19 – Quando si fanno le cose col c***… ehm, di fretta!

Lestblue

The Vampire Diaries | Recensione 5×21 – Promised Land

Natasha

1 comment

Anonimo 7 Gennaio 2015 at 21:52

E’ tornato! Gotham è tornato! Per tutto il mese d’assenza ne sentivo la mancanza poi sono stata presa degli esami (sì oggi è il primo giorno post vacanze e c’è chi ha gentilmente programmato un esame di prima mattina sob!) ma tornare a casa e vedere che era uscita una nuova puntata è stato fantastico! Poi ovviamente non delude mai!
Ho adorato Butch in questo episodio perché per quanto il suo amico gli abbia fatto venire qualche dubbio (e che secondo me non sono comunque del tutto scomparsi) per ora rimane l’uomo più fidato di Fish. Ma solo io sentendo quella musichetta di sottofondo ho pensato “Oh adesso qualcuno morirà?” Perché per i miei gusti musicali era veramente inquietante!
E questo mi fa venire in mente che con le musiche in generale hanno fatto un lavoro straordinario, prima lo psicopatico che cantava poi mentre Gordon che interroga i vari sospettati.
Ivy la trovo veramente molto inquietante non so mai cosa aspettarmi (avrà collegato il nome “Jim Gordon” al fatto che lui era presente quando Harvey ha ucciso il padre?) però lei e Cat insieme promettono bene. Sono d’accordo sulla nota di merito per Ivy per come ha risposto a Barbara. E concordo con te anche sul fatto che Barbara è il punto dolente della storia: notare che dopo tutto quello che ha fatto ha avuto pure il coraggio di lanciare furiosamente il cellulare! Ahahaha!
La nuova dottoressa (e futura fiamma di Gordon? chissà..) non mi dispiace e ho notato che pure il capitano gli ha fatto un mezzo complimento.. Non è che adesso ha troppe spasimanti eh?
Ah, comunque quel rompiscatole del dottor Lang mentre redarguiva Gordon si lamentava che da quando lui era lì ogni settimana c’era stato un incidente e quello era il quarto quindi siamo a un mese dagli avvenimenti precedenti (rispettano i tempi a puntino gli autori!)
A presto!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.