Image default
Glee Recensioni

Glee | Recensione 6×10 – The Rise and Fall of Sue Sylvester

MEH.
Cioè, l’episodio era anche partito bene con i New Direction e un bel colpo di scena, ma poi? La caduta, la caduta libera come me che sono qui a scrivere questa recensione a letto, con un cavolo di virus che ha deciso che mi vuole troppo bene per abbandonarmi e una puntata che invece di risollevarmi il morale mi ha fatto solo desiderare di provare l’ebbrezza di buttarmi in caduta libera dalle cascate del Niagara. SPLASH!

WEIRD AND BORDERLINE PSYCOPATHIC”
61000
Usiamo la definizione di Blaine al confronto (imbarazzantissimo) Will-Sue per definire l’intera storyline di Sue in questo episodio. Okay, Glee ci ha abituato più e più e volte a eccessi, esagerazioni, amplificazioni di sentimenti e situazioni e reazioni ma questo?! Il sovrintendente scopre il suo hurt locker su indicazione di una Becky che dal nulla passa dal venerarla come l’unica divinità mai esistita in questo universo all’odiarla al punto da volerla rovinare once and for all, seriamente? E da qui parte l’exposé televisivo di Sue Sylvester, nel quale si smascherano tutte le sue bugie – compresa la paternità della figlia – e il suo essere una compulsive liar al punto che abbiamo finalmente capito che Malerene King e i RIB ci hanno trollato per tutto questo tempo e “A” in realtà è Sue!!!  La si insulta anche a ruota libera senza freni – per l’occasione hanno anche rispolverato Rasta Boy, rendiamoci conto! – e poi si trovano i due poveri cretini della situazione – Beiste e Mr. Schue – che invece decidono di difenderla e lei ovviamente cosa fa?! Scarica tutta la sua rabbia e tutta la colpa su Mr. Schuester e sul glee club, perché il punto era portare a un momento critico questo rapporto, non importa che il come ci si sia arrivati NON-ABBIA-IL-MINIMO-SENSO. Suvvia, questo è troppo perfino per il nonsense a cui Glee ci ha abituato negli anni!
Ah, quasi dimenticavo il duetto randomico e senza il minimo senso (giusto per restare in tema), fra Sue e una madre che ammette in diretta televisiva di non averla mai amata/voluta/desiderata, e che poi si rimangia tutto con mille giri di parole, duetto messo lì a caso evisserotuttifeliciecontentimaancheno. Mi devono proprio costringere a ricominciare a fare uso e abuso del mio hashtag preferito, ovvero #WTF? Scusate ma a tre episodi dalla fine lo trovo proprio I-N-A-C-C-E-T-T-A-B-I-L-E.

“A SECOND CHANCE TO MAKE IT RIGHT”
Usiamo ora le parole di quel povero rotolo di carta da parati che è Sam per introdurre l’altro punto assolutamente senza senso dell’episodio, ovvero la nostra cara Rachel Berry. Dopo tutto quello che è successo, dopo essere tornata a Lima con la coda fra le gambe, la testa sotto la sabbia e l’ego sepolto in un pozzo senza fondo, dopo aver provato a ricominciare da capo, a reinventarsi e ricostruirsi da zero, dopo essere tornata alla NYADA implorando Carmen Tibideaux di riprenderla, 61007dopo aver dimostrato di essere su un’ottima strada di recupero/redenzione (chiamatela come volete), cosa fa? Riceve risposta positiva dal provino che aveva fatto e a quel paese tutto il resto (di nuovo), dimostrando di non aver imparato proprio niente dai propri errori! Clap, clap Rachel Berry, questi sono gli applausi che non finiresti mai e poi mai col ricevere se non fosse che siamo a tre episodi dalla fine e che tu avrai il tuo happily ever after a Broadway, che abbia senso o meno! Ragazzi, io sarò anche debilitata da un virus che si è innamorato di me… ma i RIB che scusante hanno?!

Mi torna alla mente Sam (Winchester) all’epoca dell’anima perduta quando si rivolse a non mi ricordo chi dicendo una cosa come “I don’t have a soul, what’s your excuse?” – era forse l’episodio dei folletti, può essere? RIB ANDATE A GUARDARVI UN PO’ SUPERNATURAL E IMPARATE COME SI TIRA AVANTI UNO SHOW!!!

“NOW FLY AWAY WARBLERS”

61008

No Usignoli miei, non volate da nessuna parte perché tanto per cambiare voi e Darren Criss siete l’unica certezza su cui questa povera recensora in pena può aggrapparsi. Plot twist, plot twist! In realtà nemmeno più di tanto, quante fanfiction ci sono in giro in cui la Dalton viene resa inagibile per qualsivoglia motivo e i poveri Usignoli sono costretti a migrare alla McKinley e fondersi coi New Direction? (Ci credete che ogni volta che scrivo “New Direction” devo ricontrollare perché la metà delle volte ho scritto “One Direction”? È il mio amico virus!). In ogni caso, diciamo che questa è l’unica parte dell’episodio che ho gradito. La Dalton rasa al suolo da un incendio è solo un pretesto per far unire i due glee club e sistemare una volta per tutte il problema del numero dei membri dei New Direction, ma ha portato alla luce tematiche interessanti, quali il conflitto che ne è subito derivato: 61009Jane innanzitutto non può vedere la cosa di buon occhio, non dopo che quei ragazzi l’avevano deliberatamente esclusa dai Warbler nonostante il suo palese talento, solo su basi sessistiche. I Warbler dal canto loro non vedono di buon occhio un’unione con un club che dal loro punto di vista non ha simboli, storia, valori. E il tutto si conclude con i blazer rossi ideati da Blaine che sono il connubbio fra il blazer simbolo degli Usignoli e il rosso che ha caratterizzato più di un outfit dei New Direction. Certo, tutto questo ha avuto uno screen time complessivo di sì e no sei minuti tagliati a spizzichi e bocconi, ma se non altro ho trovato qualcosa da salvare!!!

C’è poi stato anche il colpo di scena finale, per il quale il glee club è di nuovo in pericolo soppressione per via dei fondi – ci ha pensato il bimbetto isterico a esternare tutti i nostri dubbi a riguardo – con conseguente motivational speech di Mr. Schue. Ma tanto mancano tre episodi, non abbiamo nemmeno l’ansia di sapere perché sappiamo che finirà bene per forza (e non approvo nemmeno questo!).

NOTE SPARSE:

  • Benché la maniera con la quale Sue sia arrivata al punto di rottura definitivo con la McKinley non mi sia piaciuta per nulla e trovo sia stata gestita malissimo, devo ammettere che lei, Max “Clint” George e il resto dei Vocal Adrenaline formano proprio un bell’assortimento. Le provinciali ormai sono alle porte!!!
  • Mercedes è peggio del prezzemolo, ma non aveva un tour o qualcosa del genere da portare avanti?

61001 61002 61003 61004

  • Sono ufficialmente ossessionata da Mason/Billy Lewis. Ha avuto zero battute parlate e mezza cantata ma ho avuto occhi praticamente solo per lui quando era presente sullo schermo, mi sembra di essere tornata a quando Riker Lynch era un Warbler e per me esisteva solo lui! E comunque vagando per Tumblr ho scoperto di non essere l’unica a reputarlo un piccolo Darren in erba *sparge amore infinito*.
  • Per chi non lo sapesse, “Rise” – ovvero il pezzo finale – è un brano originale scritto da Darren Criss *sparge amore infinito anche su di lui*.
  • Non posso fare a meno di rendervi partecipi di cose belle che capitano nel mondo, e che hanno i miei Warbler preferiti come protagonisti: venerdì era l’anniversario dei 3/6, ovvero della bromance che lega da anni Curt Mega e Riker Lynch aka Nick & Jeff dei Warbler.

BEST PERFORMANCE:

http://youtu.be/uYA9gqfsmEI

BEST QUOTE:
Parlando di Carmen Tibideux:

61005 61006

TRACKLIST:

“Rather Be”, Clean Bandit feat. Jess Glynne – New Directions
“The Trolley Song”, Judy Garland – Sue & madre
“Far From Over”, Frank Stallone – Vocal Adrenaline
“The Final Countdown”, Europe – Mr. Schue & Sue
“Rise”, Darren Criss – Warblers & New Directions

VOTO: “Meh” può essere considerato un voto? Facciamo 6-, perché nonostante tutta l’acidità che ho esternato, in fondo sono una persona estremamente buona. Estremamente.

Prima di salutarvi vi segnalo la Dalton Academy Convention che si terrà a Milano il 18-19-20 settembre prossimi, organizzata da Let Love In Events e che ha già come ospiti confermati Curt Mega e Dominic Barnes!

E anche per questa settimana siamo giunti alla fine, io e il mio virus vi lasciamo col promo del prossimo episodio, “We Built This Glee Club”, che se non altro promette bene e mi fa ben sperare (e sto già fangirlando all’ennesima potenza per il ritorno di uno dei miei all time fave!).

-Elsa.

Related posts

The Vampire Diaries | Recensione 4×02 – Memorial

Clizia Germinario

Scream Queens | Recensione 2×04 – Halloween Blues

MooNRiSinG

Fringe | Recensione 4×04 – Subject 9

TruSimo

2 comments

Laura 8 Marzo 2015 at 17:32

Come sempre precisa e puntuale nonostante il virus!
Quando è cominciato l’episodio ero di nuovo tutta gasata, l’esibizione dei New Direction con quel Mason che tanto per ribaride la sua figaggine si mette pure a fare le acrobazie, mi faceva ben sperare.
E poi invece…. Il Nulla…
Un episodio di una noia mortale come non ne capitavano da tempo, ho praticamente mandato avanti metà…
Mercedes che di nuovo sbuca fuori dal niente mi ha fatto salire una rabbia che per poco non uscivo in strada e mi mettevo a tirare schiaffi a tutti tipo Sue nei corridoi…
Rachel che toh!guarda un pò nel giro di due secondi si ritrova DI NUOVO riammessa alla Nyada e con una parte a Broadway… No,no,no e no… Lo so che Glee è sempre girato intorno a Rachel, ma questo è assurdo.Già il fatto che lei ai tempi avesse avuto la possibilità di un secondo provino per essere ammessa mi aveva fatto storcere il naso, ma questa ennesima possibilità non ha alcun senso.
Insomma, se deve finire con Rachel star di Broadway allora ci sta che abbia ricevuto la parte, ma tutta la storia Nyada allora a cosa serve? Non me lo spiego… Solo per farla litigare e lasciare con Sam in modo da avere la StBerry finale (come alcune foto spoiler fanno presagire)?
Concentrare l’episodio su Sue l’ho trovato assurdo, metà delle scene non servivano a un bel niente, capisco che avevano bisogno di un motivo per cacciarla in modo da farla approdare alla Carmel, cosa interessante devo ammetterlo, ma sprecare l’ennesimo episodio con scene così inutili lo trovo al limite della sopportazione.
Se avessero concentrato più minutaggio al diverbio tra gli Usignoli e i New Directin sarebbe satto meglio, quando ho visto la faccia di Jane ho sperato approfondissero, gli Usignoli l’hanno trattata malissimo e a nessuno sembra importare, alla fine erano tutti felici e contenti a cantare insieme…
Ma qualcuno lì dentro si rende conto dell’assurdità di quello che stanno facendo?
E’ come avevo immaginato, lo scorso episodio è stato solo un miraggio, un contentino da parte degli autori, ci hanno ficcato dentro tutte le storyline dei newbies risolvendole tutte in fretta e furia, tanto per dire di aver dato spazio anche a loro, e adesso dobbiamo accontentarci di vederli fare da tappezzeria, i figuranti, e farci bastare i loro sorrisi e gli sguardi che si lanciano ogni tanto.
E si che in giro su facebook c’è addirittutra gente che si lamenta perché non compaiono più spesso i vecchi membri!!!!!!

Reply
ChelseaH
ChelseaH 10 Marzo 2015 at 23:28

No per carità, se comparissero perfino di più certe vecchie facce credo andrei davvero in spedizione punitiva a Los Angeles x________x
Concordo con te su tutto, fra l’altro pensa che a me il Samchel non piaceva ma erano riusciti a convincermi alla fine… ora che l’hanno liquidato così mi è tornato il rigetto, mamma mia…
Mi consolo con il fatto che il prossimo episodio sarà per forza meraviglioso visto che è quello delle provinciali! (MasonMasonMasonMasonMason *______*)

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.