Image default
Glee Recensioni

Glee | Recensione 6×03 – Jagged Little Tapestry

It’s mashup week bitches!
Come ormai da tradizione, anche in questa sesta stagione non poteva mancare l’episodio dedicato ai mashup. Arrivato un po’ in anticipo rispetto al solito – ma non dimentichiamo che questa sarà una stagione ridotta, per cui i tempi vanno per forza di cose accorciati – Jagged Little Tapestry assegna come compito della settimana quello di esibirsi in un mashup di canzoni di Alanis Morissette e Carol King, dove la prima sta a Rachel tanto quanto la seconda a Kurt. Questa scelta mi ha un pochino fatto storcere il naso dal punto di vista musicale, sinceramente avrei preferito un mashup incentrato su un argomento specifico ma con artista libero – come ad esempio quello della seconda stagione dove i ragazzi dovevano portare una canzone femminile e viceversa – perché gli episodi così possono risultare un pochino pesanti a chi non è fan di quell’artista in particolare, ma tant’è.

002

Se le prime due puntate erano incentrate sul tema del reinventarsi, il tema portante di questa è stata senz’altro l’onestà. In uno schema che mi ha ricordato molto Settimo Cielo – tutti, tutti, tuttissimi commettono un determinato sbaglio e durante i quaranta minuti di screen time hanno modo di pentirsene e fare ammenda con tanto di morale annessa – vediamo i nostri (anti)eroi imbarcarsi in bugie più o meno pesanti, salvo poi ammettere la verità e sentirsi liberi e felici come mai prima in vita loro. Ma andiamo con ordine perché di cose da analizzare ce ne sono veramente molte!

BRITTANA vs KLAINE.

001
Il grande colpo di scena della puntata è stata la proposta di matrimonio: ebbene sì, Santana ha chiesto a Brittany di sposarla e Brittany ha detto di sì, il tutto nella sala del coro della McKinley High. Sono stata io stessa a dire qualche riga più su che i tempi di questa stagione saranno molto accelerati visto l’esiguo numero di episodi a disposizione ma WTF lo stesso! Il loro riavvicinamento è avvenuto tutto off screen, un po’ per via della gravidanza di HeMo prima, e per l’allontanamento della Rivera dal set poi, ma cavoli… le avevamo lasciate che non sapevano nemmeno se fosse una buona idea riprovarci (ovvero non si sapeva se HeMo sarebbe stata disposta a tornare dopo aver partorito) e ora “sei tutta la mia vita”, “sposiamoci”, “evviva”? Capisco che c’è stato un grosso salto temporale fra la fine della quinta e l’inizio della sesta stagione, mesi e mesi che noi non abbiamo visto ma nei quali loro sono state insieme sempre, ma mi sarebbe comunque piaciuto vedere come siano andate le cose… non dico nel dettaglio, ma almeno un flashback piccino picciò! Ma va bene così dai, in fondo sono una il one true love dell’altra come dice Santana stessa, per cui facciamo che va bene così.

007

Quello che non va assolutamente bene è Kurt. Kurt è psycho. Borderline. Soffre di doppia personalità. Decidete voi. Analizziamo i fatti: lui e Blaine si lasciano una prima volta quando Blaine lo tradisce. Non voglio passare per quella che giustifica Blaine sempre e comunque, ma in quel periodo Kurt non se lo filava di striscio e lui si sentiva triste e solo, quindi anche se non giustifico il tradimento di per sé, posso capirlo. Poi Kurt inizia a uscire con tiziodelqualenonricordoilnome appartenente al glee club della NYADA – parentesi che è servita solo a mostrarci per trenta secondi Joey Richter nei panni di un membro di suddetto glee club, god bless him. Poi tiziodelqualenonricordoilnome sparisce nel buco nero che risucchia personaggi a caso fin dalla prima stagione (e che in questo episodio ha risucchiato Artie e Mercedes, tanto per gradire), e Kurt e Blaine diventano friends with benefits. Buon per loro. Da lì alla proposta di matrimonio di Blaine passano quante? Tre puntate? Quattro? E lì Kurt accettò non si sa bene perché, non lo sa nessuno perché. Non io, non Kurt, non Blaine, non i RIB. Nessuno. La prima prova di convivenza si risolve in un flop assurdo. La seconda prova di convivenza finisce con Kurt che lascia Blaine di nuovo. Ora io dico: l’hai lasciato tu? Sì. Prima avevi accettato la sua proposta di matrimonio anche se in realtà non avevi sbatti? Sì. Chiediamo di nuovo, per scrupolo, l’hai lasciato tu? Sì. ALLORA PER CORTESIA SMETTILA DI PIANGERTI ADDOSSO, HAI FATTO TUTTO DA SOLO SANTISSIMO CIELO. E aggiungerei, sii uomo e vai a riprendertelo se proprio lo rivuoi.

#unpopularopion. Ecco perché il mio momento preferito dell’intero episodio è stato quando Santana ha snocciolato tutta la serie di motivi per i quali i Klaine non hanno funzionato, motivi che iniziano tutti per K e finiscono per URT. GO LOPEZ, GOOOO! Cioè, non solo si permette di considerarsi parte lesa nell’affare Klaine – perché è quello che fa: la facciazza di fronte a Blaine e Karofsky nel negozio di spartiti, i flashback, il continuo piangersi addosso. Hai sbagliato e te ne sei reso conto? Perfetto, ci sta. Ma santissimo cielo, non permetterti di considerarti parte lesa perché non lo sei. NO. Non contento di tutto ciò, si permette pure di esprimere dissenso di fronte alle Brittana, perché visto che lui si sente miserable allora tutto il mondo deve farlo insieme a lui. Di nuovo, NO. E Brittany – tenera lei – lo consola pure.

009 010 011 012

Infine c’è Karofsky-la-fangirl. Un po’ mi irrita questo suo ritorno senza senso – gli dessero almeno battute intelligenti già che si sono presi la briga di farlo tornare – un po’ mi fa pena perché è evidentissimo che è solo un ripiego. Poverino, aveva scritto in fronte “terzo incomodo” a caratteri cubitali e con pittura fosforescente nella scena iniziale. Povero, povero Karofsky-la-fangirl.

BEISTE vs SUE.
La coach Beiste è una delle liar dell’episodio. È evidente che c’è qualcosa che non va in lei e prima mente a Sam dicendogli che deve solo farsi rimettere a posto il ginocchio, poi mente a Sue dicendole che è malata di cancro. La verità? Ha avviato il processo per cambiare sesso, confessione che fa a Sam e Sue in una scena molto toccante che mette in evidenza tutta la scemenza di Sam – se mai ce ne fosse bisogno – e l’enorme cuore di Sue.

Questa cosa era nell’aria da anni. La prima volta che ho pensato che avrebbero inserito una storyline del genere è stato durante la seconda (e ultima) edizione del Glee Project, perché l’amico Murphy era davvero troppo interessato a Tyler e alla sua storia – una ragazza che aveva fatto la transizione a ragazzo. Ed ora eccoci qui, con Shannon Beiste che finalmente è riuscita ad ammettere a se stessa di non sentirsi a suo agio nei panni di donna e di voler quindi cambiare. Può sembrare una svolta azzardata alla sua storyline, ho letto vari commenti in giro, a me invece sembra che abbia senso. Ricordate come non era mai stata baciata, non si era mai sentita a suo agio in panni femminili, non si sentiva donna e via dicendo? Ad unire tutti i puntini ci si rende conto che ha un senso.

006

Vorrei sottolineare una volta di più l’atteggiamento di Sue, sia quando pensa che Beiste abbia un tumore, sia poi quando scopre la verità. Sue si è sempre dimostrata estremamente sensibile ai problemi altrui, nonostante tutte le cattiverie e le macchinazioni perpetrate ai danni del glee club non si è mai tirata indietro quando c’era da aiutare qualcuno in difficoltà.

BECKY.

003Abbiamo ritrovato anche Becky, con tanto di ragazzo al seguito! Becky è l’altra grande liar dell’episodio, infatti fa credere al suo ragazzo di essere stata la presidentessa di tutti  i club della scuola e conseguentemente di aver anche fatto parte del glee club. Una ragnatela di bugie nella quale è difficile districarsi e per la quale è costretta a chiedere aiuto a Quinn, Tina, Santana e Brittany che alla fine le fanno capire che la cosa migliore da fare è semplicemente ammettere che erano tutte bugie (ed tutte loro ne sanno qualcosa a riguardo).

004 005

Di questa parte mi ha un po’ urtato il voler sottolineare ogni due parole che Becky soffre di sindrome di down, mi è sembrata un po’ una reclame a come anche i ragazzi affetti da essa possano avere una vita normale e debbano essere trattati come ragazzi normali. Anche qui bisogna dire che Murphy non è nuovo a trovate del genere, mi ricordo di interi episodi di The New Normal usati semplicemente per sottolineare un punto di vista (il suo tendenzialmente) piuttosto che per far andare avanti la storyline in maniera sensata. Per carità, è pregevole ciò che hanno fatto ed è un ottimo punto di vista, ma il continuo sottolineare “Becky è affetta da sindrome di down” – credo l’abbiano detto quaranta volte in quaranta minuti – mi è parso eccessivo.

NOTE SPARSE:

008

  • Alcuni infiniti sono più grandi di altri infiniti. Mi hai regalato un per sempre dentro un numero finito, e di questo ti sono grata. Sì, io ho decisamente letto qualche volta di troppo “Colpa delle Stelle” (o qualunque altro romanzo di John Green se è per questo), e probabilmente guardato qualche volta di troppo anche il film, ma immagino l’abbia fatto anche Brittany, il math genius che proprio in qualità di math genius sa bene cosa sia l’infinito.

014

  • Infiniti, infiniti ovunque.  “I’ve never been more certain about anything in my entire life. Besides, you can’t spell ‘infinity’ without ‘Finn.'” Vi prego, ditemi che non sono l’unica a cui è tornato subito in mente questo momento, sì… quello in cui Rachel si sta scegliendo l’abito da sposa… #FEELINGS
  • Il senso della presenza di Puck? A parte che Mark Salling ha i suoi bei trentadue anni e non li porta nemmeno benissimo, per cui se proprio devono farlo stare seduto nell’aula del coro di una scuola superiore, che almeno gli diano un’utilità o gli facciano dire qualcosa di intelligente. Invece no, è servito solo a spiegare alle nuove leve che le proposte di matrimonio sono all’ordine del giorno la dentro e a far morire dentro tutti coloro – me – che hanno i Finchel nella top 5 delle coppie preferite di sempre.
  • Rimanendo in tema, sto iniziando a temere che la vita sentimentale di Rachel non si risolleverà mai più. O peggio, che alla fine finisca davvero fra le braccia di Sam come si vociferava a un certo punto delle riprese della quinta stagione. NO.

013

  • Adoro gli Hummelberry. Li adoro perché sono due dive che non andranno mai d’accordo dal punto di vista divistico, ma la cui amicizia alla fine prevale sempre.
  • SPENCER. È adorabilmente adorabile nel suo plottare cose solo per ottenere ciò che vuole. Mi aspetto cose sempre più grandi da lui.
  • Tornando a ripetere che il ritmo di questa stagione dovrà essere più veloce rispetto al solito, vorrei ricordare che servono dodici membri a un glee club per poter partecipare alle competizioni. Quindi io mi darei al reclutamento selvaggio se fossi in Rachel e Kurt.
  • Speravo che in questo episodio ci avrebbero dato modo di conoscere un po’ meglio Roderick, Jane, Mason e Madison invece no. Sono già passati in secondo piano a favore dei bisticci di Kurt e Rachel e alle esibizioni degli ex membri del glee. No bueno.
  • Sam come al solito vince tutto, nella fattispecie quando si trova confuso dalle spiegazioni della coach Beiste e pensa che voglia trasformarsi in un gay man. Bring it Sam!

BEST QUOTE:

Kurt: What good is having sheet music if you don’t have the soundtrack of Smash?
Blaine: I know. It’s a show choir hate crime.

BEST PERFORMANCE:

http://youtu.be/ZjE9x_fJebs

TRACKLIST:

“It’s Too Late”, Carole King – Blaine & Kurt
“Hand In My Pocket” / “I Feel the Earth Move”, Alanis Morissette / Carole King – Brittany & Santana
“Will You Love Me Tomorrow” / “Head Over Feet”, Carole King / Alanis Morissette – Jane & Mason
“So Far Away”, Carole King – Quinn & Tina
“You Learn” / “You’ve Got a Friend”, Alanis Morissette / Carole King – Tutti

VOTO: Sei e mezzo. Le performance stavolta non mi hanno colpito più di tanto, esattamente come non mi hanno convinto un tot di cose.

Vi lascio con il promo del prossimo episodio, “The Hurt Locker, Part I”.

-Elsa.

Related posts

The Originals | Recensione 1×13 – Crescent City

Mary'sWorld

Game of Thrones | Recensione 7×01 – Dragonstone

Ale

Once Upon A Time | Recensione 4×14 – Unforgiven

Ocean

7 comments

Swiftinski 18 Gennaio 2015 at 14:59

Bella puntata e bella recensione, anche se non condivido alcune cose. Ma andiamo con ordine.
Le esibizioni mi stanno piacendo tutte, credo proprio che Glee sia tornato ad usare canzoni che c’entrano effettivamente con la storia e non a scomodare la solita hit di turno come succedeva spesso nella quarta/quinta stagione. Mi sono piaciute le storyline di Becky e della Coach, sono state due delle più belle e quelle trattate meglio. Non mi è piaciuta invece la storyline principale e di conseguenza la brittana proposal.
Loro sono carine, ma comunque non mi hanno mai preso più di tanto come coppia e trovo anch’io questa proposta un po’ troppo fanservice (anche perché nel corso delle varie stagioni la loro storyline non è stata approfondita tantissimo). Ho trovato anch’io la reazione di Kurt sbagliata, ma comunque è capibile dai, alla fine ha perso tutto quello che aveva per colpa sua, ma Blaine Dave insieme devono essere stati comunque un brutto colpo per lui, rottura a parte. Quello che non mi è piaciuto per niente è stato il discorso di Santana. È stato davvero troppo cattivo e non lo dico solo perché Kurt è uno dei miei personaggi preferiti e vederlo così mi fa star male, ma lo dico anche guardando la cosa da un’ottica più oggettiva. Cerco di spiegarti quello che intendo: sappiamo tutti la storyline del personaggio di Kurt, sappiamo quanto ha sofferto anche a causa del suo aspetto, sappiamo anche quello che ha passato Chris nella sua vita, quindi vedere Santana che dopo sei stagioni arriva ancora ad insultare l’aspetto fisico di una persona solo perché ha rovinato il suo momento speciale che lei sapeva avrebbe dato fastidio (l’ha detto lei stessa nel discorso della proposal) non vi va giù e mai mi andra giù. Fai pure le tue critiche, ma lascia stare almeno l’aspetto fisico. Lei è stata fin troppo cattiva e non mi sorprende il fatto che Chris stesso non abbia twittato durante l’episodio. Quelle parole fanno male e sono state totalmente esagerate per cui hanno fatto sembrare Santana OOC perché lei non è mai stata così cattiva. Considerato anche tutto quello che Kurt ha cercato di fare per farla sentire accettata anche nel corso delle altre stagioni questo è un bel ringraziamento davvero. Ho trovato diecimila volte più matura Brittany che per quanto ingenua ha capito la situazione ed ha cercato di aiutarlo senza offenderlo ed senza andare sul personale.
E poi sono arrivate le Brittana shippers che “ma Santana ha aiutato blaine durante la klaine proposal” lei sorrideva ed applaudiva” ma hey hey hey punto primo lei sapeva della proposal, punto secondo non era in una situazione sentimentale come quella di Kurt e anche se lo fosse stata avrebbe comunque potuto preparasi psicologicamente alla cosa visto che era a conoscenza dell’idea di Blaine. Punto terzo Blaine non voleva dare fastidio a nessuno, a differenza di qualcun altro.
Dopo questo monologo infinito la chiudo dicendo che Mark salling poteva comunque essere usato meglio, ma pazienza i minuti sono pochi e le cose da fare tante.
Concludo qui il mio commento rinnovando comunque i complimenti per la tua recensione e alla prossima settimana 🙂

Reply
Laura 18 Gennaio 2015 at 17:29

Scusa ma non ho capito cosa stai dicendo… Dici che Santana è stata cattivissima con Kurt, e va benissimo, è il tuo parere, ma cosa c’entra la storia di CHRIS??? Credi che Chris non abbia twittato durante l’episodio perchè si è sentito offeso da quello che SANTANA dice a KURT durante l’episodio?? Scusa ma lo trovo assurdo… Glee è una cosa, un telefilm, fiction, la vita reale è un’altra…Le offese che Santana rivolge riguardano il personaggio di Kurt, mica la vita di Chris…
Comunque è la tua opinione, e spero di non essere risultata offensiva o irrispettosa a sottolinaearti il mio parere (e potrei anche benissimo aver frainteso quello che hai detto!)…

Reply
Swiftinski 18 Gennaio 2015 at 18:12

No no, non intendevo questo. Intendevo dire che probabilmente Chris non ha commentato perché non sapeva nemmeno lui come commentare la cosa, non perché si è sentito offeso. So benissimo che Glee, Santana e tutto quanto è inventato e finto, dico solo che probabilmente nemmeno lui sapeva cosa dire e si sarebbe trovato in imbarazzo nel commentare la cosa per cui ha evitato di commentare.

Reply
Laura 18 Gennaio 2015 at 22:46

Ecco, ovviamente avevo capito male io!! Scusa!

Reply
ChelseaH
ChelseaH 18 Gennaio 2015 at 22:38

In parte sono d’accordo con te sul fatto che l’attacco di Santana a Kurt sia stato troppo cattivo e personale, ma dall’altro credo che Kurt abbia bisogno di una bella svegliata, di un paio di schiaffi metaforici per ripigliarsi e questo attacco è stato ben più di due semplici schiaffi, ecco (non so se sono riuscita a spiegarmi xD). In ogni caso non si possono proprio paragonare le reazioni di Santana alla proposal Klaine con quelle di Kurt, perché come dici anche tu sono due contesti completamente differenti… in fondo c’erano stati dissensi anche quando c’era stata la proposal Finchel (ricordiamo che Quinn addirittura si era rifiutata di presenziare al matrimonio in un primo tempo)… Io tendenzialmente cerco di evitare di entrare in dibattiti interni al fandom Klaine o Brittana perché anche solo sfogliando Tumblr mi rendo conto che a volte ci sono posizioni un po’ troppo radicali xD

Sulle esibizioni sono d’accordo con te, stiamo oggettivamente tornando un po’ a ciò che erano nelle prime due stagioni, probabilmente (come ho detto anche in apertura recensione) non mi hanno colpita più di tanto perché le canzoni di per sé non mi hanno entusiasmata particolarmente, ma sicuramente avevano un senso all’interno della trama!

E ti ringrazio tantissimo per il commento 🙂

Reply
TheGalwayGirl 18 Gennaio 2015 at 17:53

Bellissima recensione, sono d’accordo su tutto!

Kurt in questo episodio mi è sembrato una vecchia zitella che gufa contro tutte le relazioni altrui, per carità, è comprensibile, ma se la tua storia non ha funzionato, non significa che tutte siano destinate a fallire! Poi tutto questo “potere” che pretende di avere sulle decisioni del Glee… Lui è lì come progetto esterno per la NYADA, è Rachel a capo del Glee. Ogni tanto durante l’episodio ho pensato “Ma cosa vuole?”
D’accordissimo sul fatto che la proposta Brittana è venuta fuori dal nulla.
Avevo sentito uno spoiler su un matrimonio, ma sinceramente pensavo si trattasse di Puck e Quinn! Avrebbe avuto più senso, dato che nella scorsa stagione li avevamo visti rimettersi insieme, mentre le Brittana le avevano lasciate in sospeso..
Santana è stata mitica, la vecchia Santana che spara a zero su tutti! E’ stata cattivissima ma Kurt ha voluto rovinarle un bel momento e secondo me si è voluta vendicare un pò insultandolo così.

Le canzoni le ho trovate un pò noiose. Focalizzarsi così su due cantanti l’ho trovata un pò azzardata come cosa, ma almeno avevano un senso le canzoni…
Ancora ricordo con orrore le puntate delle scorse stagioni con Roar di Katy Perry o “The Fox”, ficcate lì senza un minimo di senso solo perchè erano le hit del momento.
Karofsky/Blaine stendiamo un velo pietoso. Va benissimo far uscire Blaine con qualcun altro ma Dave non c’azzecca nulla e poi vanno già a vivere insieme? Seriously? BO!
Non faccio il tifo per la Klaine, non più ormai. Nelle ultime stagioni i RIB hanno fatto di tutto per mostrarci che Blaine e Kurt non stanno bene insieme. Li hanno fatti litigare e mollare per ogni motivo possibile. E ogni volta che si mollano uno dei due torna sui suoi passi e dice “Ti rivolgio” (Lo aveva fatto Blaine dopo che tradì Kurt e ora lui dopo aver mollato Blaine). Basta direi!

NOTE Sparse:
Spencer nascosto nel cesto dei panni sporchi mi ha fatto sbellicare!!;
Becky, mi dispiace, ma non l’ho mai sopportata e mai lo farò;
Mason è fighissimo, e quel mashup con Jane, quegli sguardi, TO BE CONTINUED,ma dovrebbe lavorare sul playback,ogni tanto sembrava che non muovesse neanche le labbra :D;
Puck sembra quasi un buttafuori lì dentro, non serve ad altro se non a scaldare la sedia, proprio come quando era al liceo insomma!

MIO DUBBIO PERSONALE:
Ho recentemente scoperto con stupore che questa stagione avrà solo 13 episodi. Siamo al 3 e Rachel parla già di Provinciali?? Con che squadra che sono in quattro (più Spencer si suppone)? Bo…

Scusate per il commento lunghissimo, ma questa stagione di Glee già mi piace un sacco e non posso fare a meno di commentare ogni minima cavolta!

Reply
ChelseaH
ChelseaH 18 Gennaio 2015 at 22:48

Io amo i vostri commenti lunghissimi, anche perché mi piace un sacco scambiare opinioni su Glee 😀

Sì questa stagione avrà solo 13 episodi, per cui per forza di cose dovranno accelerare di molto i ritmi rispetto al solito… quindi a questo punto dovranno darsi al reclutamento selvaggio, per poter partecipare alle provinciali devono essere in 12, ora sono in 4… Spencer si unirà sicuramente a loro e fa 5, mettiamo che anche Kitty torni sui suoi passi e sono 6. Ne mancano comunque altri sei, e temo che mettano lì gente a caso senza nemmeno presentarcela sinceramente :S Spero di no, vedremo…

Io ti dirò, inizialmente – dove per inizialmente intendo nel corso della seconda stagione – facevo un tifo assurdi per i Klaine, ma proprio assurdo. Poi nel momento in cui si sono effettivamente messi insieme ho iniziato a malsopportarli sempre più, quando poi Blaine ha tradito Kurt e si sono lasciati ho esclamato un FINALMENTE che immagino mi abbiano sentito in ogni angolo del pianeta. Poi però si sono rimessi insieme ed è andata sempre peggio. Diciamo le cose come stanno: non sono fatti per stare insieme. Kurt è troppo “bossy” in ogni ambito della sua vita, nella scorsa stagione aveva ridotto Blaine a uno zerbino… e Blaine si era per l’appunto annullato solo per fargli piacere. Alla fine torneranno insieme perché li faranno tornare insieme, vedrai, o avrebbero dato a Blaine un ragazzo con un pochino più di personalità rispetto a questo Karofsky che non sembra nemmeno più Karofsky. Io non sono d’accordo per niente, ecco.

Per quel che riguarda Puck e Quinn, mi sa che gli autori si sono dimenticati di averli fatti tornare insieme, Puck non so nemmeno cosa l’abbiano richiamato a fare visto che non fa davvero niente (non parla nemmeno, ogni tanto annuisce per sbaglio).

Grazie ancora per il commento 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv