Image default
Glee Recensioni

Glee | Recensione 4×14 – I Do

Dopo l’epica caduta di stile della puntata precedente, ci sarebbe voluto qualcosa di un po’ più intrigante per risollevare questa quarta stagione di Glee. Purtroppo non è andata proprio come sperato e di momenti inbarazzanti ne abbiamo visti parecchi anche questa settimana.
Siamo arrivati finalmente alla puntata di San Valentino, con il tanto sospirato matrimonio tra Emma e Will. L’unico problema? Il bacio dato da Finn ad Emma proprio mentre parlavano di preparativi del matrimonio. Non è ancora iniziata la puntata che già Rachel ci dà prova del suo incredibile talento nel far ruotare tutto intorno a lei; mentre Finn, visibilmente sconvolto e sotto shock, le confessa del bacio, l’unica cosa a cui riesce a pensare lei è che probabilmente Finn sarà imbarazzato ad andare al matrimonio con lei sapendo che convive con un ragazzo, bello, muscoloso, talentuoso e sexy come Brody. Eh si, Finn si era proprio focalizzatosu questo mentre si dilaniava l’anima sconsolato.

Ma non è soltanto il matrimonio di Emma e Will, è anche San Valentino, e Jake non ha idea di cosa fare per colpire Marley, così, da vero galantuomo, passa la patata bollente a Ryder, che non è già abbastanza sfigato per aver perso la ragazza dei suoi sogni. Ryder prepara dietro le quinte una serie infinita di sorpresine, regalini, melensaggini, che vengono firmate sempre da Jake. Per esempio duramente una normale lezione, che è sicuramente tra le cose più trascurabili al liceo McKinley, assistiamo a una serenata sulle note del mitico Marvin Gaye, You’re all I need to get by, tutto in grande stile…bhe, stile è un parolone, forse gli smoking rosa shocking potevano risparmiarseli.
Il giorno del matrimonio tutto va scatafascio, Emma scappa e abbandona Will sull’altare esattamente come tutto il pubblico si era aspettato, la vera ventata di originalità sarebbe stata concludere il matrimonio(almeno uno fatecelo vedere! Pare che ci sia una maledizione su chiunque provi a indossare un abito bianco in sta serie!). Will è distrutto, ma chissene, c’è un pranzo, una sala da ballo con musica e una marea di palloncini ad attenderci! Tutti si dirigono comunque al ricevimento, dove ci saranno tutti i ritorni di fiamma possibili e immaginabili, e delle comode camere d’albergo prenotate per fare cosacce in santa pace.

Il tutto contornato da We’ve Got Tonigt cantata da Finn e Rachel, il cui testo pare già molto esplicativo (Both of us lonely, we’ve got tonight, who needs tomorrow?…). Massì, via, botta in più, botta in meno!Che almeno il menefreghismo verso Will fosse contato qualcosa; e invece la mattina dopo, ciascuno va per la sua strada come se niente fosse. O meglio, non proprio tutti.

Related posts

Chasing Life | Recensione 1×17 – Model Behavior

xsunsetbeauty

Victoria | Recensione 2×06 – Faith, Hope and Charity

WalkeRita

Arrow | Recensione 3×16 – The Offer

Bravissima6

1 comment

berenike
berenike 20 Febbraio 2013 at 17:09

Da dove posso iniziare?
Premetto che seguo Glee dalla prima stagione, all’inizio era il telefilm che più mi rappresentava.
Non è così un po’ per tutti noi?
La prima stagione era qualcosa di spettacolare, la seconda poteva camminare a testa alta, la terza iniziava ad essere accecata dal sole e la quarta ha finito con lo schiacciare un escremento di cane.
Eppure era iniziata bene, più che bene!
Sono stati introdotti dei personaggi più che interessanti, resi inguardabili da questi ultimi episodi, in particolare l’ultimo.
Ma andiamo per punti:

Jake/Marley/Ryder: Sono praticamente il triangolo di questa nuova generazione.
Devo ammettere che Jake e Marley mi piacciono molto insieme, o almeno mi sono piaciuti prima della 4×14.
RM ha progettato per il nostro mezzo ebreo una salita con una dolorosa caduta.
Prima ci ha presentato il personaggio come un womanizer, per poi farlo crescere ed apprezzare dal pubblico e non solo.
Ma adesso cosa fa?
E’ un regalo di San Valentino, è mai possibile che non abbia idea di cosa possa piacere alla SUA ragazza?
Non lo so, mi sembra un po’ assurdo.
E a renderlo ancora più assurdo, è l’intervento di Ryder (simpaticissimo, fra l’altro).
Un cuore d’oro, sicuramente.
E secondo me il bacio alla fine della puntata ci sta tutto.
Lui è innamorato, davvero innamorato.
L’ascolta, la conosce, la rispetta.
Jake, alla fine dei conti, è un ragazzino.
E come tale si è comportato.

Quinntana: http://media.tumblr.com/5f78005093f23da40060554f3971e7dc/tumblr_inline_miiujfEfWg1qz4rgp.gif
Per me che non avevo letto alcuno spoiler è stato a dir poco scioccante e fuori luogo.
Ma stiamo scherzando?
“Gli uomini mi hanno sempre trattato una merda, boh, mi sa che per un po’ abbandono mazza e palle e inizio a giocare in base”.
Così, dal nulla, Quinn decide di fare un salto sull’isola di Lesbo.
E chi trova ad attenderla per farle fare il giro turistico?
Il personaggio più coerente di Glee: Santana.
Stronza dall’inizio alla fine, la si ama o la si odia?
Non saprei, la scena mi ha convinta molto poco.

Klaine: http://media.tumblr.com/c2456e1bbcb755a061f7fbde08cc96b3/tumblr_inline_mi2q5tHScE1qz4rgp.gif
Li attendevo come un bambino attende il Natale.
Oramai è LA coppia di Glee.
( http://25.media.tumblr.com/c5c3edcbae374e4b6be0038b36dd1bad/tumblr_micp4pk9KQ1qe4eglo1_500.jpg )
Si amano, si tradiscono, si vogliono, ma sanno che ancora non è il momento.
Il liceo è finito(almeno per un di loro), devono prendersi un po’ di tempo per crescere separatamente.
Ed è giusto così.
Inoltre sono sicura che torneranno insieme, o forse la mia è solo un’illusione?
E che dire di Tina?
Mi sta facendo morire dal ridere in questi ultimi episodi, tuttavia mi chiedo come abbia potuto avere dei dubbi su Blaine.
Andiamo: http://media.tumblr.com/616bd6fc6b99215f185a326b609a0dd4/tumblr_inline_mi8y4eCNtL1qz4rgp.gif

Finn e Rachel: Ho quasi paura a dirlo, ma mi sono piaciuti.
O meglio, mi è piaciuto Finn, Rachel la trovo ridicola.
Per lei provo dei sentimenti di amore/odio.
Accetto un cambiamento, non uno stravolgimento.
La scena del “She loves me/She loves me not” è stata davvero ben fatta, emozionante devo dire.
E sono un po’ preoccupata su Finn, mi chiedo come gli sia saltato in mente di baciare Emma.

Emma e Will: Will è tornato e si è trovato il piatto caldo sulla tavola.
Non lo so, un po’ mi sono sentita infastidita dal suo atteggiamento, fortuna che alla fine l’ha capito da solo.
Emma è davvero uno dei personaggi meglio costruiti di Glee, mi sbaglio?
Stupenda in questa puntata.

Artie e latipadicuinonricordoilnomeuscitafuoridalnullatantoperfardivertireilragazzosullasediarotelle:
Boh.
Era davvero necessario?
E poi a chi è anche solo lontanamente importato?

Performance:

• You’re All I Need to Get By: Mi ha lasciata soddisfatta, ma il più è stato fatto dalla voce di Jacob Artist.
Voto: 7
• (Not) Gettin Married Today: S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-E
Jayma Mays è stata un portento.
Voto: 9
• Just Can’t Get Enough: Poco da dire, magnifica <3
Voto: 8
• We’ve Got Tonite: Non l’ho apprezzata particolarmente.
Voto:6
• Anything Could Happen: La classica performance di gruppo di fine episodio.
Né deludente, né entusiasmante.
Voto:7

Insomma, per concludere non è uno di quegli episodi che ti resta impresso per la carica emotiva trasmessa.
Voto complessivo: 6
E il 6 è dovuto a lei:
http://24.media.tumblr.com/d37f0ac5481224887a84813948458429/tumblr_miafk7rPOh1qhoazho1_500.jpg

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.