Image default
#NostalgiaCanaglia Gilmore Girls Rubriche & Esclusive

Gilmore Girls | I 5 tipi di…abitante di Stars Hollow

Una delle cose più importanti prima di fare un lungo viaggio e visitare posti nuovi è informarsi sugli abitanti: gli usi e costumi del luogo, le regole da rispettare per non incorrere in problemi di varia natura. È per questo che chi, come me, come voi, sta per visitare felice una certa ridente cittadina del Connecticut, deve ASSOLUTAMENTE essere consapevole che non si tratta di una Collegno qualsiasi (per quanto anche Collegno – Torino – possa avere delle peculiarità interessanti…anche se dubito COSI’ interessanti) ma di un paesino della provincia americana, nello stesso stato che ospita una delle più famose università al mondo, Yale.

stars-hollow-02

Stars Hollow, questo il nome della cittadina, non è un paesino come tanti. O meglio, forse lo è ma solo all’apparenza: ha una struttura urbana raccolta e accogliente che si dipana a partire dal centro città con i suoi giardini, le sue piazze, il gazebo e i negozietti tipici. È una piacevole cittadina in cui sopravvivono ancora la piccola distribuzione e in cui a fare da padrone e dare colore sono i suoi particolarissimi, e unici nel loro genere, abitanti.

stars-hollow-01Della numerosa popolazione cittadina, alcuni membri sono più importanti di altri e, una volta giunti sul posto, non potete proprio fare a meno di conoscerli. Ognuno di loro ha delle caratteristiche che li rendono unici ai nostri occhi e che, non importa quanto possano sembrare favolistici, ci sembrano così vicini e familiari che, quando li salutiamo, ci sentiamo in famiglia.

Ma chi sono questi “abitanti”? Cosa hanno di speciale? Vediamoli insieme…

Taylor Doose e i burberi

Non c’è Stars Hollow senza Taylor Doose: suo rappresentate e amministratore comunale. Taylor è titolare dell’omonimo supermarket – Doose’s – e più tardi anche di un – meraviglioso – negozio di dolciumi. È un uomo burbero, prepotente, arrogante, ficcanaso, invadente ma è anche l’unica persona in grado di gestire la città. Non c’è nessuno come lui che ami Stars Hollow e dedichi la sua intera vita alla cura della cittadina che tiene viva grazie alle frequenti riunioni, i numerosi festival ed eventi.

taylor

Voci di corridoio dicono che abbia cercato per anni di comprare pezzo per pezzo la città così da poter realizzare il suo desiderio di onnipotenza sulle vite di tutti. Dicono anche che sia una persona molto religiosa. Così tanto da essere rimasto uno dei pochi a diffidare della teoria dell’evoluzione umana. Dicono.

Taylor è il rappresentante più importante del gruppo dei sarcastici/burberi di Stars Hollow: nella squadra possiamo trovare anche personalità importanti quali:

jacksonJackson Belleville: marito di Sookie Saint James (cfr. punto 6). Jackson, ragazzone dai modi un po’ rudi ma col cuore d’oro, è anche un fidato agricoltore locale e fornitore di molti locali cittadini. Ha soffiato il posto di amministratore comunale a Taylor nel 2004 ma ha misteriosamente dato le dimissioni poco tempo dopo.

 

 

 

michel-2Michel Gerard: consierge presso l’Independence Inn e Dragonfly. Sarcastico, dal finto accento francese (dicono sia in realtà solo un effetto di aver vissuto in Francia per 12 anni), odia bambini e cigni ed è spesso sgradevole con le persone. Malgrado le apparenze ha in realtà un animo gentile, ne sono testimonianza l’amore con cui si prende cura dei suoi due cani – Pow Pow e Chin Chin, quest’ultimo morto nel 2007 – e la lealtà che ha per Lorelai e Sookie.

 

 

lukeLuke Danes: proprietario della tavola calda omonima che una volta era un negozio di ferramenta appartenente al padre. Malgrado sia spesso burbero, ha un cuore d’oro ed è il tipico amico che vorremmo tutti nella nostra vita. Lo riconoscerete grazie al cappello da baseball portato al rovescio, la camicia a quadri di flanella e lo sguardo torvo. Non tollera le stranezze, benché si prenda cura di Kirk Gleason (cfr. punto 3) come farebbe un fratello maggiore, e, se volete godere di un’ottimo pranzo presso il suo locale, scordatevi il cellulare. NO CELLULAR ALLOWED!

 

Patty&Babette

patty-and-babette

L’una è l’insegnante di danza della città, l’altra….è la pettegola per antonomasia e vicina di casa di Lorelai e Rory Gilmore. Impiccione, pettegole, sanno sempre tutto di tutti. Se avete bisogno di informazioni, di qualunque genere, rivolgetevi a loro: di sicuro sapranno aiutarvi. Ad esempio, avete bisogno di un giornale? Bene. Chiedete a Patty&Babette e loro sapranno indirizzarvi sulla strada giusta per il giornalaio più vicino, quello la cui figlia è scappata col nipote del fratello del macellaio e la cui povera moglie non sopporta più il modo in cui russa, soprattutto dopo che – aggiungere mimo di persona che beve – ogni sera. Come? Non vi interessava nulla della biografia del tizio in questione? E poi, se malauguratamente vi foste ritrovati a chiedere, solo per educazione, notizie sulla famiglia vi sareste fatti una brutta figura, no?

miss-pattyFonti ben informate, riferiscono che il passato di Miss Patty (come è nota da queste parti) sia stato in pieno stile bohemien fra artisti di vario genere e numerosi matrimoni di passione. Babette Dell – sposata con Morey da anni – riferisce, ma non ditelo a nessuno, che Miss Patty conosce i migliori gossip della città perché il suo telefono intercetta le linee di tutti gli altri di Stars Hollow. Miss Patty nega con veemenza una tale insinuazione: «Non è colpa mia. Ho chiamato il tecnico più volte ma lui si presenta sempre quando non voglio aprirgli».

babette

Kirk Gleason

Ultimo di 12 figli, ha vissuto a lungo nel rifugio anti-atomico della casa di famiglia (luogo con ottima acustica e perfetto per giocare con la pallina, riferisce Kirk) insieme al suo violentissimo gatto – Cat Kirk – finché non ha scelto di abbandonare il tetto familiare per cercare un appartamento tutto suo che ora divide con la sua fidanzata Lulu.

kirk

Nella sua lunga carriera ha svolto 43 lavori, tutti utili alla comunità e uno più strampalato dell’altro. Le sue cassette per la posta personalizzate sono andate a ruba ed il museo di Stars Hollow potrebbe avere nascosto conservato ancora quella con il viso di Condoleeza Rice.

Personaggio particolare della cittadina, si raccontano diversi episodi di cui è stato protagonista: una volta nascose uova in giro per la città in occasione di un festival e non le trovò più, un’altra aprì una tavola calda esattamente di fronte a quella di Luke Danes dopo averne infranto la vetrata con l’auto, testimoni riferiscono, poi, che prima del grande appuntamento con Lulu, Kirk abbia registrato una simulazione presso il locale di Luke (ogni testimonianza filmata è misteriosamente scomparsa)…

Se volete vivere una serata di puro intrattenimento, non avete che da rivolgervi a lui che, al momento, è il proprietario del miglior cinema domestico…con tanto di pop corn! Ma fate attenzione! Se dovesse addormentarsi, svegliatelo immediatamente: soffre di terrori notturni!!

La Signora Kim

Proprietaria di un negozio di antiquariato, nativa della Corea e giunta negli USA nel 1984. La signora Kim – nome di battesimo ignoto – si riconosce per il suo atteggiamento severo e il forte accento coreano. Non fatevi sorprendere in atteggiamenti moralmente scorretti (niente parolacce, niente riferimenti al sesso né alla droga), farete colpo su di lei se siete in grado di citare almeno un – buon – passo della Bibbia e di bere l’acqua dell’insalata che vi sarà offerta gentilmente dalla donna per rinfrescarvi, senza battere ciglio.

kimMembro della Chiesa Avventista del Settimo Giorno, figlia di una donna buddhista, si mormora che in occasione del matrimonio della figlia Lane abbia organizzato due cerimonie: una buddhista per obbedire al volere della madre (convinta che la signora Kim sia ancora buddhista), una cristiana secondo la propria fede. Madre severa di Lane, ha sorpreso più volte chi l’ha conosciuta personalmente, per slanci di affetto e comprensione profondi. Si mormora che le frequenti trasgressioni all’americana della figlia non le siano del tutto estranee: ricerche di fonti autorevoli riferiscono che la signora Kim abbia militato in un gruppo musicale di suonatori di tamburelli cristiani.

Sookie St.James

Chef presso l’Indepence Inn, prima, e Dragonfly Inn, dopo, Sookie è una donna vulcanica, la riconoscerete dalla continua verve che la circonda e i capelli rossi legati in due codini. I suoi piatti sono perfetti, fantasiosi e frutto di prodezze culinarie che sfruttano appieno le grandi capacità di Sookie. Non chiedetele di portarvi cose semplici, però: persino il grande Norman Mailer, scrittore di fama internazionale, ha subito la sua collera dopo l’ennesima richiesta di un tè. Sookie ha conoscenze nella CIA (Cuochi Internazionali Associati, cosa avete capito?!) ed è una madre e moglie amorevole – anche se spesso esagitata- di Jackson Belleville, fornitore cittadino.

sookie (La proposta di Jackson non smetterà mai di farmi ridere)

Ottima amica di Lorelai, è co-socia del Dragonfly Inn e molto facilmente vi ritroverete circondati dal suo grande entusiasmo. Non lasciatevi ingannare troppo dalle apparenze, però, dicono sia spesso confusionaria e incline alle manie di controllo, soprattutto in cucina. Lo staff del Dragonfly ricorda bene il periodo della seconda gravidanza quando Sookie – costretta al riposo dal suo medico – prese una camera alla locanda e si faceva recapitare le portate della cucina per controllarne l’effettiva qualità, giocando pesantemente con la pazienza di Luke Danes, arrivato per aiutare lei e Lorelai.

Visitare Stars Hollow significa anche sentire le numerose storie che riguardano coloro che, non come turisti, vi hanno comunque lasciato un segno, fosse anche un episodio passeggero. Come quella volta in cui una limousine appartenente alla famiglia Hunzberger di Hartford (i magnati della stampa, per intenderci) ha bloccato il traffico nella via principale solo perché uno dei suoi occupanti doveva fare delle importantissime commissioni. O quel tale Jess Mariano, nipote di Luke Danes, che è stato ospite della città per più di un anno, salvo poi scomparire misteriosamente da un giorno all’altro e ricomparire solo dopo mesi. Jess, dalla fama di ribelle, ha fatto a lungo parlare la cittadina per i suoi comportamenti anti-convenzionali e il triangolo amoroso con Rory Gilmore e uno dei lavoranti di Doose’s, Dean Forester. Anche quest’ultimo, trasferitosi da Chicago, ha lasciato un segno nella città: golden boy per gran parte della sua adolescenza e giovinezza, ha finito per diventare il più chiacchierato della comunità dopo la fine improvvisa del matrimonio con la bella Lindsey per colpa di una fiamma passata del ragazzo, ma sono solo dicerie. Potrete anche sentire parlare dei genitori altolocati di Lorelai Gilmore, Emily e il compianto Richard: benché visitassero la città solo sporadicamente, l’intera comunità li conosce bene grazie ai numerosi aneddoti che Lorelai racconta su di loro.

Ed infine, ci sono loro: Lorelai e Rory Gilmore. Fossi in voi, chiederei il loro aiuto per visitare la città. Solo loro potranno raccontarvi vizi e virtù di questo meraviglioso angolo di Paradiso. Lorelai è la co-proprietaria del Dragonfly Inn (se prenotate una stanza, non ve ne pentirete), Rory è attualmente in giro per il mondo in qualità di giornalista ma non le farete che un piacere nel chiederle di accompagnarvi per le strade della città che l’ha vista crescere. Unica pecca: bevetevi un buon caffè (possibilmente da Luke) e prestate molta attenzione perché le Gilmore parlano velocemente. Molto velocemente.

stars-hollow-03

PS. L’autrice di questo articolo ha impiegato il triplo del tempo a trovare le immagini su Tumblr perché doveva fermarsi ogni due secondi per ridere.

Alexis Bledel ItaliaMilo Ventimiglia Italia

 

Related posts

It Reminds Me Of… TV Shows Soundtrack

BettySmolder

Teen Wolf | Cos’è la Wild Hunt

Lestblue

Telefilm Addicted consiglia…The Big C

Sabrina

2 comments

Syl
Syl 20 Novembre 2016 at 13:16

Articolo fantastico!! Divertentissimo! Praticamente dovevo fermarmi a prendere appunti 😀 😀
“Odia bambini e cigni”, sto ancora rotolando!!
Come si sa, il mio preferito rimane sempre Taylor, con il suo fare dispotico. Ricordo ancora quando hanno distribuito il nome delle vie, o quando faceva sentire in colpa Rory perché, prima di andare a Yale, non aveva tempo di partecipare a una rappresentazione cittadina. E il semaforo 😀 😀 (Ok, non posso citare tutte le cose che mi vengono in mente o stiamo qui a far notte…). In ogni caso, ho sempre pensato che dovesse esserci una sorta di conflitto di interesse visto il suo ruolo di sindaco e di qualsiasi altra figura “legale” in città, insieme al suo essere commerciante.
Però, come dici tu, è anche vero che senza di lui andrebbe tutto a rotoli. Lui ha la devozione necessaria per assumersi compiti di una noia abissale, glielo riconosco.
Ricordo benissimo la campagna elettorale di Jackson 😀 (ma non era giusto che il sindaco lo facesse lui).
Il mio secondo preferito è ovviamente Kirk, che non ricordo come si chiamasse nelle prime puntate (soprattutto, non ho mai saputo il suo cognome, bravissima!). Il suo rapporto con il gatto è uno dei miei momenti preferiti in Gilmore Girls.

Quello che non ho mai capito di Stars Hollow è, di fatto, quanta gente ci abiti. Perché si vedono sempre le solite cinque facce (più la meccanica), ma poi si esce dal locale di Luke e si vedono frotte di persone camminare nella via principale. Chi siete?! Fatevi conoscere.
E poi, per esempio, dove abita Michel?
Comunque, ehm ehm, la cittadina ricorda ancora (e chiacchiera su) l’arrivo del “padre di Rory” che alla sua prima apparizione non è certo passato inosservato.
Ripeto, bellissimo articolo, molto esaustivo (ho ricordato di ricordare certi particolari solo rileggendoti). Complimenti! 🙂

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 22 Novembre 2016 at 11:36

Ciao!Dopo un’eternità ma finalmente riesco a risponderti 🙂

Il semaforo!Ricordo ancora il cartello che spiegava come funzionasse!Che ridere!
Taylor è epico e Michael Winters, l’attore, è sempre stato sensazionale: imparare a memoria monologhi su monologhi è non da pochi.
Non sei la sola a chiedersi su dove abitasse Michel ma soprattutto se avesse una vita propria, oltre a Chin Chin e Pow Pow.
Hai ragione su Christopher: lo odio talmente tanto che ho totalmente rimosso la sua esistenza. Sono sicura che la città ricordi il biondino arrivato su una motocicletta come sono sicura che, però, l’atteggiamento di Chris per Stars Hollow fosse molto accondiscendente e paternalistico. Non credo sia mai riuscito a comprenderne realmente la bellezza.
Ma di nuovo, potrebbe essere il mio odio per il personaggio a farmi parlare 😉

Grazie del commento e dei complimenti 😉

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.