Image default
Game of Thrones News

Game of Thrones | Richard Madden parla del Red Wedding

RobbNed Stark è morto mantenendo intatto il suo onore. Suo figlio è morto assecondando il proprio cuore.
Domenica, la ribellione del Re del Nord si è tragicamente conclusa quando egli è stato tradito dal calcolatore Lord Walder Frey.

Sì, Robb Stark (Richard Madden) è morto.
E anche sua madre, sua moglie incinta, i suoi uomini. Ed è stato orribile.

È vero, Robb non ha mantenuto la propria parola – sposando l’infermiera di campo Talisa (Oona Chaplin) invece della figlia di un alleato chiave, come aveva invece promesso. Ma, alla fine, può anche esser morto perché non è riuscito a crescere abbastanza in fretta per conquistare il Trono di Spade. Robb era prode sul campo di battaglia ma non aveva ancora la prudenza e l’abilità di manipolazione sociale dei contendenti più maturi (come Tywin Lannister) per evitare una trappola mortale.

Tuttavia, avremo sempre la meravigliosa performance di Madden. L’attore scozzese ha preso un personaggio relativamente modesto dei libri e lo ha reso una figura memorabile che ha eguagliato i personaggi principali della serie. “Thrones è stata un’esperienza fantastica e sono davvero triste di non farne più parte”, ha detto Madden. “Ma sapevo dall’inizio che questo sarebbe stato il destino del mio personaggio”.

La seguente intervista include le risposte che Richard Madden ha dato durante un’intervista esclusiva con EW e anche quelle di una press conference call che si è tenuta la settimana scorsa.

Entertainment Weekly: Quando hai saputo per la prima volta il destino di Robb?
Richard Madden:
Moltissime persone me lo hanno spoilerato prima che avessi la possibilità di iniziare il terzo libro. Li ho letti stagione per stagione. Non volevo anticipare dove Robb stesse andando e questo è quel che ho fatto sin da quando è iniziato lo show. Ho anche fatto l’errore fatale di usare Google. Di conseguenza, ciò ha più o meno confermato quello a cui la gente stava facendo delle allusioni dicendo che qualcosa di terribile stava per succedere.

Anche Google è uno dei modi peggiori per scoprirlo.
Google è il nemico. Consiglierei a chiunque piaccia uno show come Game of Thrones di evitarlo: rovina così tante storyline.

Alla fine hai letto la scena, giusto? Quale è stata la tua reazione?
Sì. Molte volte. Mi ha davvero spezzato il cuore. Arya così vicina a raggiungermi. Questa cosa mi ha fatto ancora più male. In ogni episodio, Robb si allontana sempre di più dalle persone che ama. Avere Arya così vicina, penso sia stato ad avermi davvero ferito perché è quello che tutti noi volevamo: riunire la famiglia anche se era solo uno di noi a tornare. E tutto ciò mi ha emozionato molto.

Come è stato girare questa stagione sapendo che [le Nozze Rosse] stavano arrivando?
Ho cercato di non pensarci. Siamo una famiglia abbastanza grande, sono sicuro che molte persone diranno questa cosa. Ho lavorato con la stessa gente per quattro anni, dal pilot. Abbiamo evitato di pensarci. In seguito, sono andato in Croazia e un membro della troupe mi ha detto: “Oh, questa è l’ultima volta che ti vedrò nella serie”. È stato impegnativo non fare allusioni anche se sapevo cosa sarebbe successo, specialmente con Catelyn che sa cosa siano i Frey. Dovevamo far intuire la loro slealtà e, con un po’ di fortuna, mantenere l’elemento di sorpresa.

Come è stato girare la scena?
È stata un’esperienza straordinaria grazie a David Nutter che l’ha girata. L’ha resa una sequenza epica e melodrammatica che sconvolge. Ricordo lo shock e le sottigliezze leggendo il libro. Questi piccoli dettagli che all’improvviso si uniscono in una grande azione di impatto. Se siamo riusciti a farla bene, tutti i particolari si fondono e la scena vi colpisce pesantemente.

Parlaci delle riprese con Michelle Fairley.
C’è un momento in questa scena in cui ci guardiamo. È Robb Stark che sta essenzialmente dicendo addio a sua madre e si sta lasciando andare. Piuttosto che essere un momento molto negativo, è in realtà un momento di tragedia e di assoluto sollievo. Questi personaggi hanno combattuto, lottato e combattuto ancora e finalmente è tutto finito. E penso che io e Michelle e anche gran parte della troupe abbiamo provato questa sensazione.

RedCome speri che Robb venga ricordato?
Come suo padre. È stato un uomo giusto. Solitamente, in Game of Thrones le persone che sono oneste e giuste tendono a non sopravvivere. Spero che egli venga ricordato come un uomo buono e come l’uomo che sarebbe stato il più adatto a governare i Sette Regni. È tragico che sia stato ucciso perché ritengo che fosse il miglior leader tra tutti i candidati disponibili al momento.

Sei stato tentato di fare pressioni affinché Robb vivesse più a lungo?
Non volevo cambiare nulla. So che gli showrunner David Benioff e Dan Weiss hanno passato molti anni a strutturare le cose in maniera perfetta. Non avrei provato a dare ordini … Volevo che fosse [una scena] sconvolgente ed improvvisa come è stata quando ho letto il libro.

Qualche risentimento per il modo in cui Robb Stark muore?
Penso che l’uccisione di Robb sia una delle cose migliori che la HBO e Game of Thrones  abbiano fatto. La scena strappa i cuori di questi personaggi di fronte all’audience. Forse sarebbe stato meglio per Robb morire sul campo di battaglia o qualcos’altro. [Le Nozze Rosse] sono così improvvise e violente e orribili. Per il modo in cui io e gli sceneggiatori abbiamo costruito il personaggio, non c’era altro modo per ucciderlo. È stato bravo sul campo di battaglia e, nonostante le sue discutibili scelte, è stato un grande leader … superato in astuzia e questo è stato causato dal suo buon cuore e dalla sua fiducia negli altri.

La moglie di Robb Stark non muore nei romanzi. Perché è stato così importante che Talisa (Oona Chaplin) morisse nella serie?
Penso che sia un punto fermo alla storia dell’esercito di Robb. Ritengo che sia più tragico che non sia rimasto nulla. Non c’è nessuna possibilità che Talisa si stia nascondendo e che dia alla luce il bambino e che un giorno quel bambino possa diventare Re del Nord. C’è qualcosa di molto più drammatico nell’avere tutta la storia tagliata in questo modo … e [Oona Chaplin] è un’attrice meravigliosa.

Scene preferita che hai girato?
La scena – durante la quale ho iniziato a mettermi nei panni di Robb – è stata quella del commiato da Bran. Sto per andare via nella notte, ho una spada che mi cinge la vita e il mio mantello. È stato un importante momento di cambiamento per Robb Stark che lascia Grande Inverno e parte per diventare un uomo.

Hai un messaggio di incoraggiamento per i fan che forse vorranno smettere di seguire la serie dopo le Nozze Rosse?
Nessuno è al sicuro in Game of Thrones.

Abbiamo sentito che ci sono state delle lacrime sul set …
È stato orribile. È stato un giorno difficile per tutti … Sì. Non soltanto era la mia ultima scena nello show, era anche il mio ultimo giorno sul set. Era l’ultima scena di Game of Thrones, per me e per Michelle. È stata una ripresa lunga cinque stancanti giorni. Eravamo mentalmente esausti. Ho pianto a dirotto – come molti membri della troupe e altri attori. Era una situazione davvero carica di emozioni. Il party finale si è tenuto quella sera stessa ma io dovevo iniziare le riprese per un nuovo lavoro il giorno seguente. Pertanto, ho lavato via il sangue e ho preso un aereo.

Fonte

Related posts

Orphan Black | Comic-Con 2014: Cosa succederà nella terza stagione?

lau_tonks90

Stanistan | Jennifer Carpenter sarà nel cast del pilot USA

Stella

Haven | La Stagione 5 sarà l’ultima per la serie Syfy?

Lily

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv