Image default
Game of Thrones News

Game of Thrones | Intervista a Gwendoline Christie

Jamie

E se i ruoli si invertissero ne La Bella e la Bestia?
Questa è l’idea di fondo che lo scrittore George R.R. Martin ha introdotto nelle vicende legate a Jaime “The Kingslayer” Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) e alla goffa donna-cavaliere Brienne di Tarth (Gwendoline Christie) nei romanzi che hanno ispirato la serie HBO Game of Thrones.

E, come nelle fiabe, il viaggio intrapreso da questa strana coppia è una riflessione “sulla bellezza interiore di qualcuno e su come possa traslarsi attraverso le peculiarità dell’aspetto fisico”, ha dichiarato la Christie a TVGuide.com
Sì, persino in Game of Thrones, la bellezza interiore conta; un tratto che Jaime deve ancora mostrare. Come indica il suo famoso soprannome, egli è responsabile di aver ucciso il monarca che aveva giurato di proteggere. “Brienne pensa che Jaime sia un essere spregevole”, ha detto Gwendoline Chrstie. “Da quello che sa di lui, Jaime è l’opposto di tutto quello per cui si batte. Ha lottato e dedicato la sua intera vita all’essere un cavaliere per entrare nella guardia del re. E poi vedere qualcuno che ha ottenuto questi onori così facilmente e che apparentemente li considera di poco conto è molto duro per lei”.
Le loro contrapposte visioni del mondo si scontrano in questa stagione mentre Brienne scorta Jaime attraverso le terre di Westeros per fare uno scambio e liberare le due figlie di Lady Catelyn Stark (Michelle Fairley) a King’s Landing.
Ecco cosa pensa l’attrice Gwendoline Christie del suo personaggio e di Jaime Lannister.

Brienne non sembra fidarsi facilmente delle persone. Perché ha fiducia in Lady Stark e accetta questa missione?
Gwendoline Christie: No, è abbastanza diffidente, ma non penso che abbia molte ragioni per fidarsi di qualcuno. Tuttavia, nella scena in tenda con Renly (Gethin Anthony), hanno fatto un’esperienza fuori dall’ordinario. E Brienne ha visto questa donna mostrare a Renly la propria forza mentale e anche esprimere la propria tenacia emotiva e materna che, ritengo, Brienne consideri complementari alla propria forza fisica. E forse è la prima volta che la vediamo considerare qualcosa al di là della forza bruta in una donna come un mezzo per essere uguale ad un uomo. Quindi ci sono queste esperienze condivise … che le uniscono, ma penso anche che ci sia una profonda ammirazione per Lady Stark. Brienne sa che questa è una missione ‘pura’ perché prevede il ritorno delle figlie, ingiustamente portate vie, alla propria madre. Da un punto di vista morale, questo aspetto trova riscontro nei suoi valori.

Hai dovuto tagliare i capelli per questo ruolo. Tutto questo ha cambiato il tuo comportamento nella vita reale?
Christie: Per molto tempo ho lottato con i miei capelli ma sono grata per l’opportunità di capire che la femminilità non viene espressa dal taglio di capelli o dagli altri tradizionali archetipi femminili sull’aspetto fisico. Quindi è stato interessante. Non posso parlare con nessun tipo di autorità perché sono soltanto un’attrice e ho solo le mie opinioni, ma penso che sia originale ritrarre in una serie tv di successo una donna che non rispetta i canoni dell’estetica femminile e il modo in cui i personaggi femminili sono stati presentati in passato. Sono molto felice di vestire i panni di una di queste donne. E spero che la sua popolarità segnali una maggiore apertura mentale della gente sugli uomini e le donne e sul fatto che i generi sessuali possono essere più flessibili.

Cosa pensa Brienne delle frecciatine di Jaime sul suo amore non corrisposto per Renly?
Christie: Sono delle illazioni irrispettose e infantili che un cavaliere, o anche una persona decente, non dovrebbe mai fare.

Quanta verità c’è in queste congetture sui suoi sentimenti per il suo signore? Era amore?
Christie: E’ scritto nei romanzi che Brienne è innamorata di lui; che è stato il primo uomo a mostrarle rispetto e che la tratta come una donna ballando con lei. Brienne può anche essere una colossale macchina da guerra, ma si è innamorata di Renly. Dato che non è una donna convenzionale – e neanche vuole esserlo – pensa che non ci sia modo di farlo innamorare di lei. Brienne non vuole avere bambini. In quell’episodio, quando giura fedeltà a Catelyn Stark, quest’ultima dice: “I cavalieri muoiono in battaglia” e Brienne risponde: “Le donne muoiono di parto”. Preferirebbe fare una morte che lei considera nobile piuttosto che una che per lei non ha alcun valore.

Come si sentirebbe Brienne se venisse a sapere che Renly era omosessuale? Le importerebbe?
Christie: Penso che lei lo amasse e basta. A questo stadio della sua sottosviluppata mentalità, è la prima volta che ama un uomo. È disposta a morire per lui, i suoi sentimenti sono molto forti. Ma non penso che una notizia del genere possa importarle davvero perché le sue intenzioni non sono sessuali. I cavalieri come Brienne devono solo proteggerlo. Se sapesse che lui era gay, non avrebbe importanza per lei. Penso che sia molto rincuorante e innovativo. È un amore molto, molto puro.

È stato irritante per Brienne rendersi conto che Jaime ha avuto ragione alla fine dell’ultimo episodio? Che quell’uomo avrebbe potuto riconoscere Jaime, come poi ha fatto?
Christie: Sì, ma è ancora capace di tener fede ai propri valori. Ha fatto comunque ciò che era moralmente giusto. Uccidere quell’uomo perché avrebbe potuto tradirli è un atto egoistico poiché poteva essere un uomo innocente e non si uccidono gli innocenti.

Brienne e Jaime finalmente si sono battuti in duello. Quanto è stato difficile girare quella scena? È stato più facile perché Jaime era ancora in catene?
Christie: In realtà, Nikolaj è assolutamente eccezionale in duello. Ha esperienza e naturalmente è molto bravo. Quindi si prepara in due ore e io trascorro due settimane ad allenarmi ogni singolo giorno. In parte, mi piace fare tutte queste cose da sola anche perché volevo che la mia performance fosse migliore di quanto potessi pensare. Volevo che fosse la miglior esecuzione che potessi fare. E anche perché non voglio deludere i miei amici attori. Vuoi sempre essere capace di arrivare allo stess livello di qualcun altro perché solo allora ti puoi divertire. È stata dura, ma vorrei sottolineare che lui poteva anche essere in catene, ma io avevo addosso l’armatura.

Quanto è pesante l’armatura?
Christie: È molto pesante ed è doloroso indossarla. La produzione ha fatto del proprio meglio e si prende cura di noi, specialmente di me quando indosso l’armatura per fare in modo che sia meno doloroso possibile. Ma è dura perché non ci si può muovere fluidamente. Sembra di muoversi come l’Uomo di Latta e si cerca di essere il più aggraziati possibile anche se è eccitante perché la situazione è molto realistica. C’è stato un momento molto molto bello quando Brienne sta chiaramente vincendo e inizia a colpirlo con la spada verso la fine. Per tutta la durata delle riprese, Nikolaj era in ginocchio e miagolava come un gattino ferito dicendo: “Per favore, colpiscimi con meno forza”. E non lo stavo colpendo molto forte, ma indossavo l’armatura. Non riusciva a sopportare la tensione.

Cosa possiamo aspettarci da Jaime e Brienne? Più battutine?
Christie: Posso solo dire che il loro rapporto si evolverà in modi che nessuno potrebbe prevedere e tutti saranno molto emozionati.

Cosa pensate che succederà alla strana coppia?

Fonte

Related posts

Nuova serie sovrannaturale per A&E

frankieweenie

Modern Family | Nathan Fillion in un arco di tre episodi

Vincenzo

Beauty and the Beast | Una data di ritorno e un rinnovo in anticipo per la stagione 4

Vincenzo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.