Image default
Game of Thrones News

Game of Thrones | I produttori parlano della scena del drago

La ragione per cui Game of Thrones esiste come serie tv può essere rintracciata in alcune sequenze-chiave dei romanzi di George R.R. Martin che, molti anni fa, convinsero gli sceneggiatori-produttori David Benioff e Dan Weiss a trovare un modo per adattare sul piccolo schermo l’apparentemente in-filmabile saga. L’ultima puntata ha mostrato una di queste scene.

Drogon2

L’episodio di Domenica ha avuto una conclusione sbalorditiva durante la quale Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) ha cambiato le carte in tavola a discapito di una città governata da crudeli mercanti di schiavi. Affrontando il dover abbandonare uno dei suoi preziosissimi draghi per poter acquistare un esercito di 8.000 soldati, l’esiliata principessa alla conquista del Trono di Spade ha rischiato tutto decidendo di usare una risorsa (l’armata di Immacolati) per conservarne un’altra (il drago) e nel processo ha liberato una città di schiavi. La sequenza, meticolosamente costruita, ha unito in modo soddisfacente una scena d’azione (l’attacco del drago!), un colpo di scena del plot (Dany è venuta meno alla sua parola!) e lo sviluppo di un personaggio (la principessa è diventata un leader!).
“È una caratteristica di un certo numero di scene di A Storm of Swords nelle quali, a posteriori, avrei dovuto capire cosa sarebbe successo perché George ha disposto tutti i pezzi, ci ha dato tutti gli indizi”, ha detto Benioff. “Il miglior tipo di sorpresa non è quello che spunta all’improvviso. Le migliori sono quelle che non ti aspetti e che ti fanno chiedere: ‘Perché non me ne sono accorto?’. Ricordo di aver letto che Dany stava progettando di lasciare Drogon al mercante di schiavi e pensai: ‘Oh, è abbastanza deludente’. Quando il vero piano fu rivelato, penso di aver persino chiamato Weiss. Tutto questo è successo prima di incontrare George, quando stavamo ancora cercando di capire se lo show fosse possibile. Il culmine di quella scena è stato uno di quei momenti in cui abbiamo pensato: ‘Dobbiamo fare questa maledettissima serie’. È stato molto gratificante vedere quel desiderio realizzarsi … Penso che [sia stata] una delle cose più incredibili mai trasmesse in televisione”.

DaenerysLa scena è stata filmata in Marocco, l’anno scorso, in 3 giorni dal veterano produttore-regista tv Alex Graves che ha diretto E. Clarke e un gran numero di extra. “Ciò che è stato per Emilia come attrice probabilmente riflette in qualche modo ciò che [questa scena] ha significato per Daenerys”, ha dichiarato Weiss. “Deve affrontare questa enorme e travolgente situazione e subito afferrarla per la gola, prendere in mano le redini e sconfiggere tutti”.
Anche se i draghi di Dany sono creazioni puramente digitali, i produttori hanno scelto di usare un pratico effetto per realizzare una scena chiave durante la quale il perfido mercante Kraznys è colpito dalle fiamme del drago. “Hanno colpito lo stuntman direttamente in faccia con un lanciafiamme che era legato ad un palo; è stata una scena incredibilmente intensa da guardare, anche se era uno stunt”, ha affermato Weiss.
Per Emilia Clarke, la scena rappresenta un importantissimo punto di svolta. Sin dal primo episodio della serie, Dany ha lottato per trovare un esercito, guadagnarsi il rispetto, trovare alleati e semplicemente sopravvivere. Con questa mossa, finalmente diventa la regina dei draghi.
“Fino a quel momento, ha fatto affidamento alle opinioni di qualcun atro per formare le proprie perché non  era capace di fare di meglio”, ha detto l’attrice. “Non ha nessuna esperienza per sostenere ciò che ha intenzione di fare, ha soltanto i propri istinti. E tutti coloro che la circondano danno per scontato che rinuncerà a Drogon – ed è una cosa ridicola per la madre di un bambino. È il rischio più grande che abbia mai corso nella sua intera vita e c’è quel momento in cui ci si chiede se gli Immacolati la rispetteranno. È il momento in cui [Dany] diventa ciò che da sempre era destinata a diventare”.
La scena suggerisce anche una nuova direzione per il suo personaggio: un leader che combatte non soltanto per ottenere potere per se stesso ma anche per liberare gli oppressi. “C’è una frase meravigliosa nel romanzo che è pronunciata da Dany: ‘Pensate che abbia dimenticato ciò che si prova ad essere venduti?’. Anche lei ha vissuto questa esperienza”, ha dichiarato Emilia Clarke. “È là fuori per il bene più grande”.

Fonte

Related posts

Grey’s Anatomy | Amelia resterà a Seattle?

lau_tonks90

CBS | Rinnovo per Under the Dome ed Extant

Serena

FX ordina il pilot di Pariah

Cecilia

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv