Image default
Agents of S.H.I.E.L.D. Gotham Quantico Recensioni Scandal The Originals

Flashrecaps Week #5 | Gotham, Quantico, S.H.I.E.L.D, The Originals, The Knick, Nashville, Scorpion, Scandal, Jane the Virgin

The Knick | Flashrecap 2×01 – Ten Knots
Clive Owen - The KnickQuesta stagione si è riaperta senza grandi sorprese, ma riprendendo le storie di tutti i personaggi, esattamente là dove si erano interrotte lo scorso anno. In questo senso il titolo dell’episodio, “Ten knots”, può riferirsi non solo ai nodi da marinaio che Thackery deve realizzare, ma anche metaforicamente ai nodi della trama che ancora devono essere sciolti: Thackery stesso non ha ancora superato il problema della droga, anzi lo si vede in una spirale discendente, perché non è nemmeno più la volontà di riuscire in una grande impresa medica a spingerlo, ma è un puro bisogno fisico, una malattia; Everett ancora non accetta il ruolo di Algernon come suo capo, ed il “salvataggio” di John è sicuramente frutto del desiderio di rivalsa piuttosto che dello spirito di amicizia; il dottor Edwards appunto è ancora vittima del pregiudizio raziale, e nonostante le sue innegabili capacità mediche non riesce a farsi accettare come primario al Knick (oltretutto da un consiglio che gli preferisce un semplice ed inesperto medico di base). Sul finire dell’episodio si comincia ad allentare la corda e vediamo dei nuovi spunti: Cornelia ed Algie si ritrovano, ma oltre ai problemi personali credo che dovranno affrontare anche l’ingombrante presenza del suocero di lei; Thack invece realizza finalmente che la sua dipendenza necessita di una cura e che lui stesso in quanto medico può porre fine alla situazione… sperando che i buoni propositi non svaniscano una volta raggiunta la terra ferma.

– Al

The Knick | Flashrecaps 2×02 – You’re No Rose
Clive Owen - The KnickLa cosa che mi ha affascinato di The Knick è sempre stata il contrasto tra la modernità assoluta a cui si aspira e i forti limiti imposti dalla morale o dal senso comune; e tutto questo è infinitamente umano e realistico perché segue il corso della storia. Nessuno si aspetterebbe, agli inizi del ‘900, di vedere un nero totalmente integrato, di dare a una donna delle cariche che vadano al di là della socialité, di accettare tutte le rivoluzioni in campo scientifico, di ampliare il campo della medicina addirittura alla cura delle dipendenze e all’aborto. Detto questo, ho apprezzato come sempre la performance fantastica di Clive Owen: il John Tachery di questa stagione deve riabituarsi ad una vita libera dalle droghe e ad affrontare tutti gli errori commessi nel suo passato, che tornano a tormentarlo. Mi piace anche l’amicizia che ci stanno mostrando fra suor Harriet e Mr Cleary: in un ambiente sterile come una sala operatoria loro, e soprattutto il signor Cleary, rappresentano l’umanità più verace, quasi grezza, che si attacca alla vita con qualsiasi mezzo possibile ma che non dimentica la solidarietà tra chi è ugualmente piccolo. E se da una parte c’è chi lotta per sopravvivere, dall’altra c’è chi riesce a salvarsi sempre con il minimo sforzo: non riesco a vedere nulla di positivo nel personaggio di Barrows, è un viscido e un manipolatore, e spero che prima o poi si ritroverà a pagare per tutti i suoi imbrogli.

– Al

Nashville | Flashrecap 4×05 – Stop the World (And Let me Off)
NashvilleParola d’ordine:DRAMA! Ovunque! Un episodio parecchio pesantuccio (più del precedente, rendiamoci conto) che però prosegue sulla linea tracciata all’inizio della stagione delle storyline ben fatte. L’unico problema è proprio l’eccesso di drammi che ha creato una certa depressione alla fine. Partiamo dalle note negative: per quanto la storyline dei Javery si stia rivelando perfettamente coerente con se stessa, io inizio ad essere stanca di questi melodrammi da telenovela. E il promo della prossima settimana ne promette altri peggiori. Quando smetterà di autodistruggersi Juliette? Quando finirà la jella di Avery? Anche con Maddie Conrad stiamo tornando ai vecchi schemi di ribellione adolescenziale, spero solo non introducano una qualche gravidanza indesiderata. Chi invece sta imparando dai suoi errori è Deacon: l’agognata riconciliazione con la nipote è avvenuta grazie a una Scarlett che gliele ha cantate per benino. E senza il pianoforte! Mentre Layla ha dimostrato il suo valore lontano dall’influenza del Verme Viscido,con una canzone molto bella e una consapevolezza del suo rapporto con Jeff molto onesta. Sto tifando perché Jeff lasci il suo management e lei assuma l’ex manager di Juliette! La storyline di Will è sempre sulla buona strada, per mia grande gioia, ed ora coinvolgerà anche nuovi aspetti del personaggio che contribuiscono a renderlo sempre più a tutto tondo. Musica: 9 a Lyla, 7 a Luke.

– The Lady and The Band

Scorpion | Flashrecap 2×05 – Super Fun Guys
ScorpionQuesta settimana i membri del Team Scoprion devono trasformarsi in veri e propri SUPEREROI, con tanto di maschere, mantelli e, ovviamente, costumi imbarazzanti, per riuscire a portare a termine la missione ricevuta.
Finiti sotto copertura come troupe cinematografica in Kazakistan per individuare una testata nucleare che sta per essere il pezzo forte di una vendita tra terroristi Happy, Toby, Paige, Cabe e Walter si ritrovano a dover fare i conti con i problemi che insorgono ogni volta che tutto NON VA secondo i piani.
Dopo rocambolesche fughe, esplosioni, combattimenti e colpi di genio il gruppo però riesce a salvarsi da una situazione assai complicata anche STAVOLTA. L’episodio oltre che sui nostri amati protagonisti in calzamaglia e tutine aderenti si concentra però anche su altre storyline che portano avanti la trama verticale.
Le condizioni di Megan son sempre preoccupanti tanto da portare ad un intervento rischioso di cui non vuol mettere al corrente nemmeno suo fratello, l’unica persona che vuole al suo fianco è Sly. Toby invece, sempre più concentrato sul suo allenamento con Cabe e sul togliersi Happy dalla testa finisce per prendere una decisione definitiva a riguardo nel finale. Infine abbiamo uno po speranza per Paige e Walter subito però stroncata dall’arrivo della consapevolezza che i supereroi e in questo caso i supergeni molto spesso non ottengono mai l’amore ma solo tanta solitudine.

– Claw

Gotham | Flashrecap 2×05 – Scarification
Gotham 2Gotham non sta sbagliando un colpo, per la quinta settimana di fila sforna un episodio fantastico sotto tutti i punti di vista. Il piano di Galavan ha ormai una forma ben precisa e, oltre a prendere per il naso il povero Gordon, sta letteralmente facendo impazzire Pinguino. Theo ucciderà veramente la madre di Oswald? Giocare questa carta potrà definitivamente far uscire di senno il ragazzo? L’idea di tagliare una mano a Butch potrebbe funzionare, ma sappiamo benissimo che Theo è molto più sveglio di Cobblepot e ora Oswald si è persino giocato l’unica persona di cui poteva sul serio fidarsi. Una domanda, secondo voi il condizionamento di Butch è ancora attivo? Io inizio a pensare di no, quella sua titubanza nel bere è stata troppo accentuata.
L’episodio, oltre a portare in vita uno dei cattivi storici di Batman: Firefly (Brigit), ci ha regalato un grosso flashback sulla storia di Gotham e sulle famiglie più importanti. Ma ora Bruce è realmente in pericolo? Come faranno Gordon e Alfred a salvare il ragazzo? Il cliffhanger finale ha colpito nel segno, non so voi ma io sono più curioso che mai, chi è l’anziano che incontra Galavan? A cosa serviva quel coltello?
Selena sta avendo un ruolo centrale nella raccimolare dalla strada tutti i cattivi della serie, magari in futuro lì vedremo tutti lavorare insieme contro il loro nemico comune (Batman).
L’amore è nell’aria stasera, e se da una parte la storia alla Romeo e Giulietta poteva sembrare un po’ scontata, dall’altra Nygma e Ms. Kringle sono adorabili.

– Lestblue

Scandal | Flashrecap 5×05 – Dog-Whistle Politics
Scandal_SHOWSHEET-e1410468355123Can I get an amen? Holy Moly guacamole, era da tempo che Scandal non ci regalava un episodio del genere e per quanto continuassi a sperare non mi immaginavo sarebbe arrivato così presto. Niente per me può battere la terza stagione, ma con questo quinto episodio ci siamo andati vicino. Ho adorato ogni scena di questo episodio, ogni storyline, ogni riga di copione, ha riportato il ritmo a cui i Gladiatori Casalinghi erano stati abituati fin dall’episodio pilota e che a mio avviso si era un po’ perso nella scorsa stagione. Finalmente hanno dato qualcosa da fare al povero Jake, non avevo messo in conto che il nostro bel tenebroso potesse avere un passato del tutto nascosto. Mellie e Fitz non riescono a trovare un accordo, o meglio, lei ci prova ma lui, in questo episodio più degli altri, sembra fregarsene altamente. A questo punto credo che procederanno con l’impeachment anche se dovranno trovare qualcosa di più sostanzioso della relazione fuori dal matrimonio. Una delle cose che amo di più di Scandal è che non è solo finzione e drama irrazionale, è uno show che riesce a sbatterti in faccia i problemi che dobbiamo affrontare tutti i giorni, e in questo caso si tratta del dog-whistle politics. Mi facevano male le guance tanto che sorridevo durante quelle scene, sono super felice che Marcus sia entrato nella OPA e che questi abbiano ripreso la quotidiana routine. Riguardo alla scena finale dico solo: girlfriend.

– xsunsetbeauty

The Good Wife | Flashrecap 7×03 – Cooked
TGW The Good WifeAssurdo come tutti i casi più interessanti capitino ad Alicia, giuro che nella realtà non succede quasi mai, anzi il 90% delle volte sono storie del cavolo, ma lei è come un magnete: attrae tutte le vicende più interessanti all’interno della sua orbita. Questa settimana tocca al #wannabepiccolochimico, che gioca a creare droghe alternative, ma che in realtà si rivela essere un poliziotto sotto copertura, mandato lì a smascherare il giudice Schakowsky, per presunta corruzione, il quale, invece, si dimostra integerrimo…grazie ad Eli. Non so voi, ma io trovo questi “intrighi” assolutamente avvincenti, nonostante il loro ripetersi sempre uguali. Se prestate attenzione, le dinamiche sono sempre le stesse, le storie si ripetono ogni volta uguali, ma diverse. E nonostante ciò, gli autori riescono nel loro intento di farci rimanere incollati allo schermo del pc a chiederci come andrà a finire. Vorrei, poi, sottolineare come, ancora una volta siamo stati gentilmente omaggiati di gag esilaranti (come l’impossibilità di entrare o uscire dall’ufficio di Eli, o il confronto in diretta TV tra Alicia e sua madre, che ha provocato un attacco cardiaco a Ruth, mentre Eli se la rideva sotto i baffi) e di personaggi che, seppur secondari, si rivelano comunque intriganti, come il giudice Schakowsky, che da oggi è ufficialmente diventato una delle tante pedine di Eli, e che, nel frattempo, ci delizia con le sue osservazioni pungenti: all’obiezione della pubblica accusa,“This is semantics”, risponde con un “No, it’s the law. Know the difference? I get a gavel.” GENIALE!

– Bravissima6

Jane The Virgin | Flashrecap 2×02 – Chapter Twenty – Four
Jane The VirginScontro acceso tra #TeamRafael e #TeamMichael, questa settimana, con tanto di schieramento da parte delle Villanueva e di battaglia all’ultimo sangue tra i due contendenti, e, ciliegina sulla torta, l’evergreen dei triangoli amorosi telefilmici, il carburante delle guerre tra shipper su Twitter e del dramma sullo schermo: “Vi amo entrambi”. Ma Jane The Virgin riesce a farlo in maniera originale e divertente, giocando sulla “scelta” della protagonista (geniale il riferimento a The Bachelorette) con scene dedicate a ogni contendente di dilemmi emotivi degni della Elena Gilbert dei tempi d’oro di The Vampire Diaries, e perciò il tutto appare fresco e per niente stucchevole (io sono #TeamRafael a vita, per la cronaca. Rogelio drama queen è meraviglioso, e Xiomara sempre più matura. Questa potrebbe essere una grande stagione di cambiamento, per lei. Ci sono bei momenti comici, distribuiti tra i vari personaggi: fantastica Abuela (dov’è il prete? Voglio sapere come si evolve la storia!) e i suoi commenti su Rafael, simpatica Luisa; svampita, ma neanche troppo, e divertentissimo il momento in cui Rafael realizza di essere il padre del bambino di Petra. Sono curiosa di vedere il nuovo villain, ma un ritorno di Rose non sarebbe affatto un male. Questa serie si riconferma capacissima di giocare sui cliché delle telenovelas (e delle altre serie), lasciando volare quaranta minuti piacevolissimi.

– Eilidh

Agents of S.H.I.E.L.D. | Flashrecap 3×04 – Devils You Know
Agents of SHIELDSe in 42 minuti Agents of SHIELD riesce a racchiudere così tante storie mixando perfettamente azione, ragione e sentimento, non voglio immaginare cosa sarebbe in grado di fare con un vero film. A volte ancora non capisco come questa serie possa essere così snobbata rispetto ad altre “colleghe” del genere, soprattutto non dopo un episodio talmente adrenalinico e intenso come quest’ultimo. Tutte le forze in gioco erano presenti per un primo autentico confronto: da una parte lo Shield di Coulson e l’ATCU di Rosalind provano, non senza i dubbi delle rispettive squadre, a mettere in atto la loro cooperazione tra giochi di parole, segreti e un’innegabile sintonia personale, il tutto contro un nemico “apparentemente” comune: Lash, l’Inumano a caccia di Inumani. Dall’altra parte May riscontra particolari difficoltà nel seguire Hunter in una vendetta personale, forse sottovalutata dallo stesso Coulson, le cui conseguenze adesso si rivelano distruttive proprio per May a causa di quel sacrificio che Hunter ha compiuto in nome del suo odio. Mentre Jemma continua a focalizzarsi esclusivamente sul suo inquietante desiderio, Dai… no, non ce la faccio, Skye, meravigliosamente spalleggiata da Mack, scopre un nuovo lato di Lash, un’ombra che apre inevitabilmente un totoscommesse. Mentre i dubbi ora dilagano, ogni personaggio sembra vivere individualmente le sue battaglie, dimenticando il vero ingrediente segreto della vittoria: il gioco di squadra.

– WalkeRita

The Originals‬ | Flashrecaps 3×03 – I’ll meet you in Hell or in New Orleans
The Originals 2I’ll meet you in Hell or in New Orleans: un episodio di presentazione, i nuovi personaggi si stanno delineando e con loro i nuovi nemici. Un titolo quanto mai azzeccato, New Orleans terra di demoni, New Orleans come un inferno in terra.
Lucien, indiziato principale degli omicidi viene portato da Kinney (questo tizio può essere meno noioso?!?) in centrale dove ovviamente non possono non arrivare anche Cami e Vincent.
Un’occasione perfetta per un flashback in cui ci mostrano la nascita del primo vampiro (Lucien) per mano di Klaus, o meglio, per caso. Nel frattempo nel magazzino dei vampiri Marcel fa la conoscenza (non proprio piacevole) di Aya, vampira algida e letale creata anni or sono da Elijah. Ed ecco che entra in scena anche l’organizzazione The STRIX comandata dalla nostra conoscenza Tristan e definita da Elijah come responsabile di omicidi e soprusi nel corso dei secoli.
Nel frattempo alla chiesa adibita da Marcel a luogo di allenamento di vampiri, Hayley e Jackson sfogano le rispettive tensioni (sessuali e non) l’una contro l’altro (queste scene potevano essere anche evitate diciamocelo).
Non tutte le carte sono ancora sul tavolo e il quadro è ancora lontano dall’essere completo ma al momento tutti sembrano contro tutti o quanto meno intenzionati a far sì che i fratelli si scontrino… Cosa succederà ora che la Trinità si sta ricomponendo? Aurora è in arrivo!

– gnappies_mari

Related posts

Gossip Girl | Recensione 6×09 – The Revengers

PaperaJack

Scandal | Recensione 4×10 – Run

Julia

S.H.I.E.L.D. | Bennet ed Henstridge sulle guest star: Stan Lee, Jaimie Alexander e Bill Paxton

Meta

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.