Image default
Flash Recaps Orphan Black Rubriche & Esclusive

Flash Recaps #37 | Orphan Black

Orphan Black | 3×08 – Ruthless in Purpose, and Insidious in Method  By Eilidh

140416095606-orphan-black-7-horizontal-gallerySiamo a pochi episodi dalla fine, ormai, e la situazione del Clone Club non è delle migliori: il nuovo clone all’appello è sedato e usato al posto di Rachel, che è in fuga, Cosima è sempre malata e sempre più lontana dalla cura, lei e Delphine sono più distanti che mai e il progetto Castor è in combutta con il progetto Leda contro Sarah e le altre in una guerra senza esclusione di colpi. Scott e Cosima hanno fatto tutto quel che potevano con il libro, in questa stagione, ed erano sulla buona strada per decifrarlo, ma ora hanno perso la possibilità di capire cosa ci fosse scritto. La pista di Londra è l’ultima che è rimasta loro ed è bello farlo coincidere anche con un ritorno alle origini per Felix, Sarah e Mrs S.
Rachel mi aveva fatto pena, negli scorsi episodi, ma adesso torna ad essere la manipolatrice che è sempre stata, e la sua fuga complica tutto. E’un peccato per Kristal, che, come capiscono bene Sarah e Felix, è intelligente ed è molto più di una semplice estetista: sa leggere la realtà che le sta intorno e capire che c’è qualcosa che non quadra, è sospettosa, mette insieme i pezzi di una vita che non la convince completamente e intuisce che c’è molto di più da sapere. Sarah, che è sempre protettiva con le sue sorelle, vuole proteggerla dai pericoli a cui va incontro il Clone Club, ma lei sarebbe una valida alleata. Ora è in pericolo, ma spero si risolva bene per lei, perché sono curiosa di conoscerla meglio.
E un altro clone seriamente in pericolo di vita è Cosima; ma non solo: la sua attuale fidanzate non è chi dice di essere, ha perso Delphine, ha perso il libro e la sua malattia continua a logorarla. Lei sta reagendo fin troppo bene a una situazione veramente difficile, ma ora non può neanche avere accesso al laboratorio, ha perso anche quel minimo controllo che aveva sulle sue condizioni ed è una semplice cavia del DYAD che rischia di morire di un male per cui non si riesce a trovare una cura. Questo cambiamento avrà delle conseguenze molto pesanti su di lei. La scorsa stagione Cosima ci ha fatto seriamente temere che fosse morta; ora, la paura che muoia è più viva che mai.
Piccole comparse per Alison, alle prese con un triangolo amoroso che, fossi io al suo posto, si risolverebbe con un “Addio, Donnie”, ed Helena, sempre meravigliosa coi bambini. E’ tenero vedere i cloni ragionare davvero come una grande famiglia, prendersi cura le une delle altre, supportarsi a vicenda e accogliere in questa famiglia allargata anche persone non collegate a loro dal sangue, come Gracie o Felix. Helena ha bisogno di interagire con le persone, come viene detto nell’episodio, e le uniche con cui riesce a farlo con un po’ più di naturalezza sono i bambini, forse perché condivide con loro quell’ingenuità nel rapportarsi e nell’esprimere le proprie emozioni che le rende più facile capire come stare con loro piuttosto che non una persona adulta. Ma Helena può essere molto imprevedibile, e dal promo del prossimo episodio pare che non resterà tranquilla a lungo.
Dopo lo scorso episodio, non particolarmente entusiasmante, questo è una svolta, un bel preludio per il finale di stagione e un viaggio verso le origini dei cloni: se non ci diranno qualcosa di concreto sui due fratelli che hanno origine a Castor e Leda, sarà una grande delusione.

Related posts

A Soundtrack For… Grey’s Anatomy (13×04)

Rosalba

Ship Addicted | “Always” Castle & Beckett

Celia

Le location di GoT in Spagna

Ale

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv