Image default
Awkward Flash Recaps Nashville New Girl Recensioni Red Band Society Sons Of Anarchy The Big Bang Theory The Good Wife The Mindy Project

Flash Recaps #3 | TBBT, TGW, SoA, New Girl, Awkward, Nashville, TMP e RBS!

Eccoci tornati con le nostre mini recensioni, che questa settimana tratteranno di The Big Bang Theory, The Good Wife, Sons Of Anarchy, New Girl, Awkward, Nashville, The Mindy Project e Red Band Society! Se volete sapere cosa hanno da dire i nostri recensori sui vari episodi di questa settimana non vi resta che proseguire oltre.

Buona lettura!

The Big Bang Theory | 8×01 – The Locomotion Interruption By Mary’sWorld
10712840_693257154091496_5402364814131520439_nLa premessa è dovuta: non amo le comedy, e quindi devo essere parecchio stupida ad aver richiesto personalmente di occuparmi di questo show… ma la verità è che obbligata da un’amica ho iniziato Big Bang e me ne sono innamorata. Non innamorata e basta, ma innamorata follemente. E volendo essere ancora più sinceri è di Jim Parsons e del suo Sheldon Cooper che sono innamorata follemente, quindi eccomi(CI) qui.  Abbiamo lasciato Sheldon ad una stazione ferroviaria (in fuga) alla fine della stagione sette, e dove lo ritroviamo? Dove lo abbiamo lasciato!!
Stazione diversa, senza pantaloni e un calzino: il nostro povero ingenuo genio è stato derubato mentre si trovava nel suo vagone letto. Il viaggio, ecco parliamo di questo.
Secondo voi come è andata la sua fuga? Non è andata affatto: lo scienziato, notoriamente non amante di nessun contatto umano, non è mai sceso dal treno, pur raggiungendo diverse destinazioni.
Durante questo primo episodio, il personaggio di Sheldon (alla cui fisicità Jim Parsons continua a dimostrare spettacolare affinità), è stato il protagonista assoluto; divertendo e stupendo gli spettatori con repentini cambi di atteggiamenti, in perenne bilico tra quello che uno come lui potrebbe dire, e quello che non potrebbe mai. Qual è la verità? Questo viaggio lo ha davvero cambiato? La risposta (per fortuna) è NO, anche se qualcosa di positivo è successo: Sheldon ha dimostrato (in accordo con le parole di Amy e di Leonard, che vanno tutte a loro vantaggio) di saper affrontare i cambiamenti senza esserne sconfitto del tutto. Cambiamenti che con il taglio di capelli di Penny continuano a risultare troppo ricorrenti!!

The Big Bang Theory | 8×02 – The Junior Professor Solution By Mary’sWorld
10659276_693257997424745_5047032424605593113_nEccoci nel vivo dell’azione: una cosa di cui non abbiamo parlato nello scorso episodio riguarda il nuovo lavoro di Penny. La ragazza, dopo aver deciso di abbandonare definitivamente la recitazione, accetta la proposta di Bernadette di diventare rappresentante farmaceutica della ditta per cui lavora lei.
Conosciamo tutti la scarsa attenzione che Penny dimostra praticamente in ogni campo che non siano gli uomini e lo shopping, vero? Ebbene questa sua caratteristica causerà dei problemi di comprensione tra lei e Bernadette, e porterà Amy a cercare di appoggiare sia l’una che l’altra per ottenere finalmente quel ruolo da ragazza popolare in un gruppo, che nella vita le era sempre stato precluso (ogni riferimento gli anni del liceo non è puramente casuale). Naturalmente senza cattiveria, e naturalmente una volta sistemate le cose tra Bernie e Penny (con la nostra ex-cameriera che finalmente si mette d’impegno a studiare gli opuscoli che le sono stati dati), anche i rapporti di Amy con le due ragazze tornano alla normalità.  Ci sarebbe da fare un lungo discorso su quanto anche Amy, come Sheldon, non si senta a suo agio in mezzo agli altri, con la sola differenza che lui lo sceglie appositamente e lei invece lo subisce, ma non abbiamo tempo. Passiamo al solito protagonista delle nostre vicende: Sheldon. Stavolta lo vediamo tornare all’Università per ricevere il suo nuovo incarico, che però non è ovviamente quello che lui spera. O meglio. Non lo è in parte. L’Università gli permetterà di cambiare il suo ramo di studio solamente se diventerà un professore. Cosa che noi sappiamo Sheldon odia. E cosa che noi sappiamo odierebbero anche i suoi futuri studenti se esistessero. L’unico che decide di iscriversi al suo corso è infatti Howard desideroso di prendersi il famoso dottorato che gli manca, ma non solo: l’ex-astronauta vuole dimostrare all’amico di essere intelligente quanto lui. Adesso immaginiamoci Sheldon e Howard che si sfidano a suon di fisica quantistica e di ripicche insegnante/studente. Grandissimo il lavoro comico di Simon Elberg che tiene testa ad un sempre eclettico Parsons nella sua versione più antipatica. Come si concludono le nostre vicende? Nella maniera che tutti noi amiamo: loro quattro, che si sfidano amichevolmente a suon di domande intelligenti, mettendosi in palio dei dolcetti. Una sorta di ritorno alle origini, prima dell’avvento delle ragazze. Bonus citazione: Sheldon (dopo che Howard gli aveva lanciato in bocca una pallina di carta impastata di saliva) ‘HAI VIOLATO LA SACRALITA’ DELLA MIA BOCCA’

The Good Wife | 6×01 – The Line By Bravissima6
10668701_10152728782279267_146154219_nLa stagione riprende esattamente da dove era finita: Eli che propone ad Alicia di candidarsi come Procuratore di Stato e lei che, ovviamente, non lo prende neppure in considerazione.
Una cosa che amo di questa serie sono i teatrini a cui danno vita questi due ogni volta che hanno a che fare l’uno con l’altra. I dialoghi sono scritti alla perfezione, pungenti ed ironici al punto giusto. Lui che cerca, ogni volta, di convincerla ad imbarcarsi in qualche impresa strampalata, lei che lo tratta con più condiscendenza di quella che usa verso i figli quando combinano qualche casino. “Sei un marchio. Sei Sant’Alicia”. MUOIO.
Viene introdotto un altro personaggio, la figlia di Eli, Marissa, anche se, in realtà, avevamo già avuto il piacere di conoscerla. Il suo inserimento nell’ambiente lavorativo del padre lo trovo a dir poco esilarante. La sua fresca e dissacrante spontaneità contrasta perfettamente con l’austerità (presumibile) dell’ambiente in cui si trova. Spero diventi regular.
L’episodio ruota intorno allo strano caso dell’arresto di Cary, accusato di aver suggerito a qualcuno dello “staff” di Bishop come evitare l’arresto per droga. Questo mette in luce le stranezze del sistema americano: ma non rientra nei compiti dell’avvocato quello di tirare fuori dai guai i clienti? E le carceri, sono realmente così dure? (Certo che la visione di Matt a petto nudo non dispiace a nessuno XD). E, davvero, una volta “racimolato” il denaro per pagare la cauzione, si possono fare questioni anche sulla provenienza dello stesso? Ahahah, in Italia staremmo freschi se fosse così! Ma non importa, perché fintanto queste complicazioni serviranno a far scendere in campo un’agguerritissima Alicia, seguita a ruota da Diane, va tutto bene.
Di “sfondo”, che poi tanto sfondo non è, perché anche i personaggi secondari hanno il loro spessore, vediamo Kalinda che, tra una scopata e l’altra, indaga per trovare qualcosa che aiuti Cary ad uscire di prigione; David Lee e Louis Canning che tramano alle spalle di Diane, la quale nel frattempo cospira con Alicia per entrare nella Florrick / Agos; il maestro Eli che manipola Peter per costringerlo a non avere alternative se non quella di accettare la (eventuale) candidatura a Procuratore di Stato di Alicia.
Buona la prima.

New Girl | 4×02 – Dice By Ale
10714850_10204967259091440_1839631961_nLa quarta stagione ci era già stata preannunciata come una sorta di “ritorno alle origini”, con dinamiche di loft più accentuate ma un focus particolare su Jess: non sarà più la nuova arrivata nell’appartamento ma continua a essere la persona che deve adattarsi a diverse situazioni fuori. Nello specifico in questo episodio la vediamo relazionarsi con il concetto di blind date 2.0, ovvero tramite una app: Dice. A farle da Cicerone in questo “nuovo mondo” è Schmidt, probabilmente l’ultima persona a cui affiderei la mia vita sentimentale. Le interazioni tra i due sono state divertenti, soprattutto la parte teorica iniziale al bar, con tanto di lavagnetta (quante banconote sarebbero dovute finire nella douchebag jar in questa puntata!), block notes e… pulsantino di Taboo! Adoro Schmidt.
Su Jess continuo a pensare che sia divertente in situazioni bizzarre ma in particolare quando può servirsi di una buona spalla, in questo caso appunto Schmidt, ed è stato carino che alla fine sembrino aver entrambi imparato qualcosa l’una dall’altro sulle relazioni (anche se Schmidt non ne sarà proprio così entusiasta… e Jess, per non seguire i consigli dell’amico, si ritroverà in un appuntamento con un mago-comico tremendo).
Gli altri invece si gettano a pesce in una delle loro trovate assurde, nello specifico farsi d’erba (anche per “iniziare” Coach, che non ha mai provato) per approfittare degli ultimi tempi in cui non avranno un poliziotto in casa. Ma Winston sta passando un momento poco piacevole all’accademia, perché sente di non aver davvero stretto amicizia con nessuno (nello specifico, tutti hanno un soprannome tranne lui…e visto il risultato forse io avrei preferito non averlo), quindi decide di presentarsi a una festa dei suoi colleghi portando con sé gli altri tre, ovviamente strafatti, per mostrare la sua “figaggine”… risvolti ovviamente esilaranti, quelle alla festa sono state forse le scene migliori dell’episodio (in particolare la “rivincita” di Winston, solitamente relegato al ruolo di comic relief e macchietta), che in generale mi è piaciuto: non siamo ancora ai livelli iniziali ma siamo senz’altro sulla buona strada, manca forse un po’ di freschezza ma le situazioni erano perfette e le gag ci sono state, quindi per me senz’altro promosso.
Per continuare a rimanere aggiornati sulla serie ricordatevi di passare da New Girl (Italia) . Alla prossima!

Sons of Anarchy | 7×03 – Playing with Monsters By Francesca_Giorgino
1940292_10204693754454220_526242528_nDovessi trovare un termine per definire le prime puntate della stagione, direi che “confusione” è l’unico che mi viene in mente. Non c’è ancora stato un vero colpo di scena, un plot twist alla Sons of Anarchy, ma ciò non vuol dire che manchi l’elemento sorpresa. Personalmente, sono molto disorientata dalla piega che stanno prendendo alcuni eventi, alcune scelte e comportamenti dei personaggi mi confondono, appunto, e ho la sensazione che questo non sia nulla rispetto a quello che Sutter ha in serbo per noi. Questa “confusione” non penso sia frutto di una superficialità nella scrittura della sceneggiatura, anzi, sono convinta che sia qualcosa di calcolato e voluto. Vedere Abel assistere a una rissa mentre si trova in una “casa di appuntamenti” o il piccolo Thomas affidato a un’adolescente instabile e semi-sconosciuta è qualcosa di strano, quasi assurdo, che non fa che evidenziare l’enorme vuoto lasciato da Tara. Non avremmo mai assistito a scene del genere solo una stagione fa. C’è qualcosa di distorto e destabilizzante anche nel comportamento di Jax. In tre puntate, non lo abbiamo mai visto trascorrere del tempo con i suoi figli, sembra quasi non curarsi del fatto che i piccoli vengano sballottati tra Gemma e Wendy, che lui per primo ha sempre tenuto lontana il più possibile da loro perché inaffidabile. Questo non è da Jax, è completamente fuori dal personaggio, e ci permette di capire quanto profonda sia la ferita lasciata dalla perdita di sua moglie. Jax è sempre stato intelligente, riflessivo e furbo ma le sue mosse, per quanto molto scaltre, si stanno facendo sempre più azzardate. E’ fuori di sé, il suo unico pensiero è la vendetta: scatenare una guerra tra gruppi criminali a loro affiliati, rischiando oltretutto di smascherare i suoi stessi sotterfugi, è una mossa pericolosa e folle, una di quelle decisioni che avrebbe potuto prendere Clay.  Anche il comportamento di Juice mi lascia abbastanza perplessa, abbiamo capito che il ragazzo è fragile, sicuramente troppo per SAMCRO,   che è una delle vittime di Charming e soprattutto di Gemma, “masticato e sputato fuori”, ma ora come ora non credo sia pronto ad andarsene e non so cosa aspettarmi da lui, certo è, che non lo vedo molto bene. Ora che i contorni dell’ultima stagione stanno andando a delinearsi in modo più preciso, inizio a capire che sarà completamente diversa dalle altre e mi aspetto veramente di tutto.

Awkward | 4×12 – Finals By Julia
10708082_10205160368702393_1234317960_nGrazie alla collaborazione di Sadie e Jenna, Eva è stata smascherata ma Matty ha deciso di rimanere con lei perché apparentemente era incinta, Jenna è stata scaricata da Luke, e Lissa ha fatto una visita all’inferno. OMG quanto mi è mancato Awkward!  Awkward è uno di quegli show, CORRECTION uno dei pochi show, che mostrano i momenti più imbarazzanti che ogni teenager attraversa al liceo e Jenna ne  ha passati di momenti imbarazzanti e umilianti più di quanto si possa immaginare! L’abbiamo detestata fino all’inverosimile quando ha tradito Matty con Hunterfacciadagatto di Glee, e il suo comportamento non è di certo giustificabile, ma quello di Matty  lo è?! E’ vero Matty ormai non si vergogna più di Jenna e di quello che c’è stato fra loro, ma, in un certo senso non ha mai smesso di farla sentire una stupida, di trattarla male e di snobbarla. Questo comportamento è stato particolarmente evidente negli ultimi due episodi Snow Job/Finals in cui Jenna ha cercato di far aprire gli occhi a Matty, ma il belloccio non ha voluto saperne! La gravidanza di Eva gridava “bugia” da tutte le parti eppure Mr.Mckibben ha voluto giocare a Sherlock Holmes senza dar retta al suo Dottor Watson (Jenna). Finalmente Eva/Amber e la suo voce da oca manipolatrice sono fuori dai giochi, questo vorrà dire che ci sarà un ritorno dei Jennatty?Manna? Hamilckibben?Kibbenton?!! Purtroppo non credo che li vedremo presto insieme, almeno non finché Matty continuerà a correre da Jenna solo quanto ne sente il bisogno (il promo delle prossime puntate non promette troppo bene); ho comunque apprezzato il momento finale fra i due in quanto ha dimostrato che i due sono legati da qualcosa di davvero profondo. Devo confessare, inoltre, che ho amato il momento in cui Jenna corre da Matty implorandolo di non sposare Eva! I miei Kibbenton feelings sono esplosi e non sapevo come contenerli!
Personaggi di contorno:
-Lissa e Mugabo aka Tyler sono incestuosissimi, ma mi piacciono! Lissa, per quanto oca sia, mi ha strappato parecchie risate durante la puntata! Non vedo l’ora che Sadie la colga in flagrante!
-Sadie: un personaggio che inizialmente non sopportavo, ma di cui adesso non potrei fare a meno! Ho adorato il fatto che si sia schierata con Hamiltonna/Hamiltr***/Hamiltruzza per salvare Matty! Adoro ancora di più questo nuovo legame con Sergio! Dateci più Sergio e Sadita!
-Val fantasticamente inopportuna come sempre con i suo discorso “frenchies/handies” ; WROST SCHOOL COUNSELOR EVER!
-Lacey mi è piaciuta molto! E’ strano da dire riferendosi ad un genitore, ma questo personaggio è maturato notevolmente! E’ passata dal curarsi solamente della popolarità della figlia a ciò che prova/di cui ha davvero bisogno la figlia. In quest’episodio è stata molto “mamma” prendendosi cura di Jenna, ma allo stesso tempo incoraggiandola a pensare al proprio futuro; l’ho apprezzata molto!

Nashville | 3×01 – That’s Me Without You By The Lady and The Band
10717575_10204263447559298_164878938_n Nashville è tornato con puntata molto scorrevole che ha saputo alternare il drama con la comedy (il terzetto che avevo sempre sperato mi ha decisamente deliziato) accompagnata da esibizioni live che hanno confermato a noi fans che quegli attori sanno veramente cantare!
La narrazione riprende poche ore dopo il season finale (ore sufficienti a Scarlett per cambiare taglio di capelli, evidentemente) e risolve i cliffhanger solo a fine puntata.
Sul fronte Juliette – che in quello stato mi ha spezzato il cuore – non ci sono vere novità (chi legge le news, si aspettava tutto): ha tagliato i capelli (pazza la sua assistente a darle un paio di forbici quando era in quello stato!), farà il biopic su Patsy Cline (spuntato fuori dal nulla) ed è incinta. Chi sarà il paparino?  Ovviamente speriamo di Avery e non solo perché il dna di Jeff Fordham dovrebbe morire con lui. Sarà interessante vedere dove porterà la storyline  sulla gravidanza: Juliette madre proprio non ce la vedo ma magari si rivelerà un’occasione di crescita ulteriore per il suo meraviglioso personaggio.
L’altro drama dell’episodio è dedicato al triangolo Luke-Reyna-Deacon con  tanto di dolorosa scelta, non si sa quanto definitiva. Ma prima, un piccolo momento di silenzio in onore di Luke con la coda di cavallo.
Alla fine Reyna replica la scelta di 14 anni prima: sceglie la stabilità e la sicurezza ma lo sguardo finale e il passato con Teddy (il cui ruolo di padre lo fa sempre rivalutare ai miei occhi) dovrebbero insegnarci che non è detta l’ultima parola.
Will e la sua povera mogliettina (che ha 19 anni, ricordiamocelo!), invece, vengono stretti in un angolo dal ricatto della produttrice (che ha palesemente violato il contratto mettendo telecamere nella camera da letto) e non ci resta che vedere come il coming out di Lexington si ripercuoterà sulla sua carriera.
Infine abbiamo avuto il meraviglioso terzetto e la fine (FINALMENTE) del triangolo Gunnar-Scarlett-Avery. Sapevamo che Scarlett ci avrebbe ripensato ma il siparietto comico che li ha contraddistinti ha restituito all’episodio e ai personaggi, un bel po’ della leggerezza che, soprattutto Scarlett e Gunnar, avevano nella prima stagione. Per il principio “Al Bano e Romina sono tornati a cantare insieme”, non ci resta che sperare che presto anche il duo O’Connor-Scott si ricomponga presto e che Avery smaltisca la sbornia!

The Mindy PRoject | 3×02 – Annette Castellano Is My Nemesis By Criss
10706585_10204353418817233_1734064651_nIncontrare la suocera per la prima volta è un tema così trattato che dovrebbe diventare mito ed essere studiato tra i banchi di scuola. Questa è la puntata in cui Mindy incontra per la prima volta – insieme a noi – Mamma Castellano e la tenerezza che Danny usa quando la chiama “Ma” vorrebbe fartelo abbracciare e dirgli che andrà tutto bene. Cosa che, alla fin dei conti, è successa. Danny è circondato da due donne forti che accendono un fuoco senza bisogno di sfregare le pietre, per cui non c’è da stupirsi dei fuochi d’artificio, no? Mamma Castellano non ci ha ingannato neppure per un istante, è bastato guardarla in quegli occhietti vispi per capire che fa colazione con caffè aromatizzato al pepe. Spaccia Mindy per cameriera, le fornisce un falso invito al suo compleanno dopo la gaffe e nell’arco di pochi minuti passa dallo stato “amore folle per questa donna” a “deportatela in India senza pietà”. Mindy, nonostante l’infallibile schema del conquista-mamme (adorato il punto numero due che cito: «Trovare interessi in comune. Basta solo una serie TV che entrambe guardate.») decide di essere se stessa e difende l’onore del suo cavaliere italiano. Suvvia, la regalasse a me una cucina nuova di zecca! Di conseguenza, Mindy entra nella blacklist della Signora Castellano, ma riconquista punti sfoderando la migliore carta in una situazione altamente folle come questa: gonfiare il petto e dirgliene quattro. Ho adorato gli sguardi di Danny, l’imbarazzo nel cercare le parole per definire il suo rapporto con Mindy e il fatto che le mandi un’email giornaliera con oggetto “L’angolo dei complimenti a Mindy”. Rendetevi conto della fortuna di questa donna. Nella clinica invece l’uragano anti-donna Peter si abbatte sul povero Morgan, attualmente impegnato in una relazione amorosa con Tamra che lo costringe a liberarsi dei suoi 40 cani. Ora, mi spiegate come è possibile prendersi cura di così tanti animali se il tuo stipendio non è quello di un Senatore? Peter cerca di aprire gli occhi di Morgan, incitandolo a non cambiare per una donna e soprattutto a non farsi calpestare per qualche capriccio. La povera Tamra – nonostante anche io abbia avuto qualche sospetto – è davvero allergica al pelo del cane e per poco non moriva per shock anafilattico. Ed è inutile negare che senza di Morgan questo show avrebbe momenti decisamente piatti.
Il cerchio si chiude con una cena a casa di Mamma Castellano, il perdono della suddetta e gli ormoni non più adolescenziali della coppietta che esplodono nella camera dove un piccolo Danny Castellano ha affrontato le pene dell’infanzia. Inutile dire che a quella donna non sfugge niente quando si tratta del suo DNA, ma è d’ammirare la loro complicità e il modo in cui Mindy ci si adatti. Non mi sarei di certo aspettata una Mindy sottomessa, è bello vederla sempre battagliera, a prescindere da chi si trovi davanti.
Per concludere, la citazione più bella va accreditata a Danny, mentre parla con Mindy della rabbia di sua madre: «No, agli italiani non passa così. Lasciano che la rabbia li infetti e fermenti, che cresca più forte nel tempo. Ecco perché il nostro vino è così buono».
Prossimo appuntamento alla prossima settimana!

Red Band Society |  1×02 – Sole Searching By xsunsetbeauty
10708165_10204041157622102_1218442801_nRed Band Society è solo alla seconda puntata e mi ha già completamente rapita. Nell’episodio di questa settimana conosciamo meglio i nostri protagonisti, come sono le loro vite e di cosa hanno paura. Sono sincera quando dico che adoro ogni singolo personaggio di questo show.. sono tutti particolari a modo loro. Jordi ha affrontato l’intervento, ma purtroppo arrivano brutte notizie, il cancro si è esteso e anche se ciò gli ha permesso di tenere la gamba porterà una nuova gamma di sofferenze. Amo il personaggio di Jordi per la sua forza e la sua determinazione, l’affrontare tutto con una calma (anche se apparente) che io non avrei mai, anche se devo ammettere che la sua storia non mi convinca al 100%, secondo me nasconde qualcosa. Al suo lato c’è Leo.. che non si arrende alle sfide della vita. In questo episodio l’ho visto più vulnerabile e sensibile a ciò che gli sta intorno. Alla notizia che Jordi avrebbe potuto tenere la gamba ha reagito in modo inaspettato.. era felice per lui, anche se ovviamente dentro di sé nutriva una sorta di invidia. Emma ha affrontato la paura di pesarsi, ormai non so nemmeno più se definirla paura. Inganna la bilancia con dell’acqua e dei pesetti per guadagnare quell’etto in più che fa felici i dottori. Emma è una ragazza intelligente e sveglia, sarà interessante scoprire di più sul suo conto. Ma è Kara ad occupare gran parte dello script dell’episodio. Anche se in molti non la sopportano credo che sia un personaggio positivo.. con grandi potenzialità. La sua storyline segue quella delle due madri, sposate, e la sua crociata contro una delle due, che era solita essere la sua tata. Credo che il carattere di Kara sia così a causa del rapporto che ha sempre avuto con le due donne. Al momento sembra che tutto sia risolto, ma secondo me le acque non resteranno calme per molto. Anche Charlie e Dash fanno da contorno ad un ben architettato quadretto. Credo sia ancora presto per commentare propriamente una serie del genere, bisogna conoscere i personaggi in modo da poter appoggiare o ‘giudicare’ le loro scelte. Posso solo dire che dopo venti minuti avevo già piagnucolato tre volte, e che troppa gente ancora non si è appassionata a questa serie.
C’mon people!

Questo è tutto per questa settimana, vi aspettiamo Venerdì prossimo per il IV appuntamento diFlash Recaps! Fateci sapere cosa ne pensate delle nostre recensioni nei commenti!

 

Alla prossima

Related posts

Castle | Recensione 8×21 – Hell To Pay

Syl

Ask Ausiello | Rookie Blue, Castle, SVU, Justified, Nikita, TVD, Parenthood, HIMYM e altro!

ChelseaH

Da Vinci’s Demons | Recensione 3×02 – Abbadon

Sam

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.