Dynasty – Dove eravamo rimasti?

Dynasty è tornato questa settimana e, in attesa che rilascino l’episodio in italiano su Netflix, ho pensato fosse meglio fare un piccolo riassunto alla “previously on…” ma in modo schematico, ovvero per personaggio!

Inizierò dai personaggi FLOP 3, ovvero quelli che “mortacci loro”, “brutta stronza girerà la ruota anche per te”, e tutta un’altra serie di improperi che mi girano in mente ma che, per decenza, eviterò di riportare. Quindi:

1. MONICA. Può essere personaggio prima COSÌ INUTILE e poi così TERRIBILMENTE STRONZO?!? Onestamente, se non fosse che è stupida come una gallina sarei anche preoccupata di quello che potrebbe fare: ma insomma, perché dovrei darle un’importanza che non merita?!? Queen F. ti è già alle calcagna mia cara, subdola, gallina: ti ritroverai spennata.

2. COLBY. Cioè, parliamone, anzi ridiamo tutti insieme.

Per liberare suo padre ha concesso il suo corpo e il suo regale augello al procuratore o comunque a chi aveva voce in capitolo nella decisione sulla libertà vigilata. Vogliamo parlare del fatto che una sorta di giuria giudica un carcerato, e poi una singola persona decide di fregarsene del verdetto (tra l’altro nemmeno contestualmente) ribaltandolo?!? Va beh, mi sembra davvero assurdo. Cosa pagheranno a fare (lo stato intendo, non di certo i Carrington) quei tre giudici mi pare un mistero.

Colby, mio caro, o le cose ti stanno leggermente sfuggendo di mano o hai qualche problema a gestire le tue emozioni, credo entrambe le cose, di fatto non vedo l’ora di sentire il rumore della caduta del tuo culo per terra, perché farà male. Ma io me lo godrò fino alla fine.

3. CRISTAL. Mia cara, fai tutta la santarellina, la moralista (di sta cippa peraltro) e poi KABOOM! Pensa come ti attacchi alle labbra di quel bel giornalista! I tuoi amanti spuntano come funghi in autunno nel bosco… ma brava! Coerenza, questa sconosciuta.

Ovviamente non posso non citare anche i miei personaggi TOP, ma qua un podio a tre posti non basta!

1. STEVEN e SAMMI. Sto ancora cercando di capire la storyline buttata lì ad cazzum sulla spirale nella cocaina di Steven, ma questa sua emancipazione e assunzione di responsabilità mi piace, molto, ho sempre apprezzato questa sua voglia di emergere indipendentemente dal nome di famiglia, con quello che comporta (più o meno perché oh! Povero-povero non potrà mai essere dai, diciamocelo).

E allora Steven scende in politica, si vuole sporcare le mani… peccato lo beccheranno davvero con le mani nella cioccolata… per “colpa” di Sammi direi, IL MIO POVERO E ADORATO SAMMI!!

Ma io dico, c’era da capirlo che quello era fuori come un balcone, o meglio, che ci si sarebbe lanciato dal balcone… non dovevi nemmeno farlo entrare in casa!

Sammi comunque, a parte questa piccola sfiga che suppongo si risolverà al meglio, dopo infiniti drammi e tragedie temo, è davvero un personaggio meraviglioso. Saldo nei suoi principi, sveglio, intelligente e allo stesso tempo umile. Il suo rapporto con Anders è FANTASTICO. Ne voglio di più di scene tra di loro sia coccolose che di perculaggine!

2. FALLON. È una super ganza, diciamo che è un po’ troppo piena di sè in alcune circostanze ma se non ci fosse questa serie sarebbe piatta come l’encefalogramma di Monica… quindi ben venga anche la sua spocchia. Mettiamoci poi che è una fonte inesauribile di trash e il gioco è fatto. Unica nota dolente: MA COME SI VESTE?!? Cioè, dopo il vestito/pigiama pensavo di averle viste tutte e invece non c’è mai limite al peggio, mettiamola così, può solo migliorare; e io lo spero.

GO FALLON, GO. Fai il culo ai Colby. Grazie.

3. MICHAEL. Io lo so che le mie speranze sono ben riposte, non si farà prendere per il culo da Monica, lo so. Come sapevo che era ancora innamorato di Fallon, cucciolo del mio cuore (tu e i tuoi addominali e il tuo fisico statuario), visto che siamo a Las Vegas, io punto (non tutto però) su di te.

Ebbene, sono pronta per la nuova puntata, e voi?




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Gnappies_mari
Nata negli anni 80, grazie al suo papà clone di Magnum P.I., cresce a pane e “Genitori in blue jeans” (dove si innamora di Leonardo di Caprio che troverà poi in quei film tanto amati come "What's Eating Gilbert Grape" o “Total eclipse”), l’uomo da 6 milioni di dollari, l’A-Team, Supercar e SuperVicky. L’adolescenza l’ha trascorsa tra Beverly Hills 90210, Santa Monica e Melrose Place..il suo cuore era sul pianeta di Mork e alle Hawaii..anche se fisicamente (ahimè) era sempre e solo nella provincia bergamasca. Lettrice compulsiva fin dal giorno in cui in prima elementare le hanno regalato Labirinth è appassionata di fantasy (Tolkien è il suo re, Ann Rice e Zimmer Bradley le sue regine) e di manga (Video Girl AI in primis per arrivare a Paradise Kiss e Nana), anche se ultimamente è più orientata a letture propedeutiche pediatriche! Ama studiare (tra laurea, dottorato e master ha cominciato a lavorare a 28 anni!!) ed imparare, ma non fatela arrabbiare altrimenti non ce ne è per nessuno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.