Image default
Downton Abbey Recensioni

Downton Abbey | Recensione 5×06 – Episode Six

Molti, a Downton Abbey, hanno qualcosa da confessare, questa settimana: Bates confessa la propria innocenza, Kuragin un amore mai dimenticato, Molesley un rimpianto per un futuro che mai avverrà, Edith, a Mrs Drewe, una maternità che ha nascosto troppo a lungo, Thomas il desiderio di non volersi sentire diverso.
Molesley sta davvero, nel suo piccolo, riuscendo a splendere un po’, in questa stagione: il suo aspetto da uomo mite, di indole infinitamente buona, nasconde un lato sensibile, un grande spirito di osservazione e un gran cuore, e solo adesso sta finalmente riuscendo a mostrare pienamente tutte le sue qualità, grazie a Baxter e a Daisy. Dopo la Bunting, Molesley potrebbe essere il prossimo mentore della ragazza; più pacato e pacifico della maestra, potrebbe aiutarla a trovare il giusto equilibrio tra la passione che aveva la Bunting e il suo atteggiamento mite, ma non poi così sprovveduto come potrebbe sembrare. Rimpiange quello che non ha potuto avere, e in Daisy vede ciò che aveva la possibilità di essere se la vita non lo avesse portato a dover scegliere altro. Sa che ormai è troppo tardi per lui, ma sa anche cosa significa vedere un futuro di fronte a sé,poter sapere tanto , e non poterlo fare, e non vuole che Daisy abbia il suo stesso destino. Lui non può recuperare l’occasione perduta, ma vuole fare in modo che lei non perda la sua, di occasione.
Kuragin, invece, è preso da una grandissima nostalgia che riguarda Violet. Al discorso del principe, che, ormai, ha perso tutto e della sua vita precedente gli resta soltanto il ricordo, Violet risponde che ha avuto una bella vita, che non è stata infelice. Devono essersi amati molto, ma si sono incontrati nel momento sbagliato. Lui è più incline a guardare al passato e a rimpiangere quello che non è stato; Violet, invece, ha capito che quello che aveva in Inghilterra ha un grande valore. I suoi sentimenti per Kuragin non era certo meno veri, per questo, ma è una donna che è sempre riuscita ad andare avanti, a trovare un senso alla sua esistenza e a sopravvivere a tutti i cambiamenti e alle avversità a testa alta.

violet
(Aprendo una piccola parentesi: quanto è divertente la sua reazione ai capelli corti di Mary e la sua riflessione su quanto sia dannoso pensare troppo? Questa donna è una miniera di perle di saggezza!)
E finalmente, dopo troppo tempo passato a sospettare, a sapere senza dire niente, a nascondersi la verità, anche i Bates si sono confessati a vicenda quello che non erano riusciti a dirsi apertamente: lui, che è innocente, e lei, chi le ha fatto del male la scorsa stagione. E’ un momento liberatorio, di cui entrambi avevano bisogno. Bates, quando ha deciso di non uccidere Mr Green, ha pensato a lei, a quanto avrebbe sofferto, e ha deciso di rinunciare per evitarle un altro dispiacere. Spero che sia vero quello che ha detto, perché, se così fosse, Bates avrebbe davvero fatto tutto quello che è in suo potere per aiutare la moglie a superare quel momento tremendo.
Un altro confronto, è quello tra Mrs Hughes e Carson. I due hanno sempre avuto grande rispetto l’uno dell’altra, nonostante le divergenze, e vedere Carson, così orgoglioso, proporre a Mrs Hughes una soluzione per la loro vecchiaia, è davvero tenerissimo, come lo è anche la sorpresa di lei, che non riesce a credere che il maggiordomo, sempre così compito, si sia arrischiato a farle una richiesta del genere e a farlo con tanta timidezza e umiltà.
Edith, la povera Edith, dopo aver scoperto che l’uomo che ama è morto, decide di prendere in mano le redini della sua vita, che da troppo è alla deriva, e ammette di essere la madre di Marigold. Perdere il padre della bambina deve averle fatto capire definitivamente che non vuole perdere anche lei, che non può più sopportare che le venga negata la maternità così come le è stata negata la possibilità di passare la vita con l’uomo che amava, e che la ricambiava. La sua decisione è molto improvvisa, e non è ancora definitiva, ma se la porterà ad essere più padrona di se stessa non è necessariamente un male.

edith
Vista la situazione, Mary, impegnata a trovare una nuova donna per Gillingham e sempre più vicina a Blake, appare insensibile e troppo dura con la sorella. Il loro rapporto è sempre stato burrascoso, ma in questo episodio raggiunge veramente un punto di rottura ed è difficile non stare dalla parte di Edith, conoscendo tutte le sue disavventure e sapendo che non è ancora arrivata a una soluzione definitiva.
Chi, invece, sembra essere arrivata ad una soluzione ai suoi dubbi è Isobel, che decide di accettare la proposta di Lord Merton. La reazione di Violet è abbastanza composta, tutto sommato.
E, infine, c’è Thomas. Dopo l’addio a Jimmy, dopo essere arrivato a rifiutare quello che è al punto da avvelenarsi per cambiare la causa della sua sofferenza, mostra disperatamente quanto odi una parte di sé, quanto di umano, vulnerabile, ci sia in lui, sotto quella patina di uomo calcolatore e senza scrupoli. Non è un uomo facile, non è un uomo perfetto, ma è sempre stato tormentato dall’idea di non essere come gli altri, di essere sbagliato. L’omosessualità per lui è un fardello, ma, come gli dice il dottore, deve imparare a conviverci. Ormai sa che non può più scappare da se stesso, perché non può negare in eterno quello che è, e non ha alternative, se non quella di imparare ad amarsi.

thomas
Di nuovo, Baxter si dimostra una gran persona: aiuta Thomas, anche se lui l’ha ricattata, capisce che l’educazione di Daisy interessa a Molesley e non ha paura di dire la verità sul suo passato davanti a Mrs Hughes. Thomas potrebbe aver trovato una grande amica.
Al di là delle confessioni, la famiglia Crawley sembra che dovrà dire presto addio a Rose, sempre più presa dal suo pretendente ebreo, e Cora e Robert potrebbero appianare presto le loro divergenze, dal momento che lei ha saputo usare le giuste argomentazioni con suo marito. Lord Grantham non può, se vuole dare retta alla sua coscienza, negare di essere stato anche lui in tentazione, e di aver ceduto.
Ma i Crawley dovranno anche affrontare il problema di Edith: non credo che rimarranno ancora per molto all’oscuro della gravidanza e di Marigold, e, quando lo verranno a sapere, per loro arriverà il momento di prendere una decisione importante. Sosterranno la figlia e la nipote? Io spero davvero di sì.

Appuntamento alla prossima settimana! Non dimenticate di visitare la pagina Downton Abbey Italian Fan Page e di mettere “Mi piace”, per essere sempre aggiornati sulla serie!

Related posts

Will & Grace 9×06 – Anche I Ricchi Piangono

Al

Reign | Recensione 1×11 – Inquisition

xsunsetbeauty

Gossip Girl | Recensione 4×06 – Easy J

leolui

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv