Image default
Dexter Recensioni

Dexter | Recensione 8×02 – Every silver lining…

vlcsnap-2013-07-09-12h44m05s101

La seconda puntata di quest’ultima stagione di Dexter mi è piaciuta ancor più della precedente: la prima aveva introdotto un nuovo personaggio e un nuovo serial killer, aprendo la strada verso alcune rivelazioni importanti. Alcuni interrogativi lasciati dalla prima puntata hanno trovato risposta, mentre per altri quesiti irrisolti dovremo aspettare il proseguimento di questa stagione.

La puntata si apre con Dex e Evelyn intenti alla visione di una vecchia registrazione che riguarda Harry e la dottoressa. Harry infatti si era rivolto alla Vogel per chiedere un’opinione, un suggerimento in merito a come gestire le pulsioni di Dexter, che già all’età di dieci anni faceva i conti con i suoi istinti omicidi e aveva l’ardente brama di vedere una reale scena del crimine. Preoccupato che potesse nuocergli, Harry aveva sempre negato a Dex questa possibilità. Ma le pedanti richieste del bambino avevano fatto cambiare idea a Harry, il quale decise di portarlo con sè sulla scena di un omicidio con la speranza che ciò che Dexter avrebbe visto, sarebbe bastato a sopprimere quegli istinti che già aveva.
vlcsnap-2013-07-09-12h34m54s238L’effetto ottenuto fu tutto il contrario di quello sperato: Dex non ebbe paura o disgusto nel vedere l’incredibile quantità di sangue, anzi ne rimase affascinato, totalmente rapito come fosse in estasi davanti ad un dipinto. E dalla scena del crimine trasse quella che fu l’idea alla base dei suoi trofei: i vetrini con il sangue! Terminata la registrazione, la supposizione che ho fatto al termine della scorsa puntata si è rivelata giusta: dalla conversazione tra Dexter e la Vogel apprendiamo che è stata proprio quest’ultima a dare l’idea del codice ad Harry, e che Harry aveva contribuito a stilare la procedura solo con i dettagli tecnici.

La Vogel in questo modo ha tentato di stabilire un legame con Dexter, cercando di guadagnare la sua fiducia raccontandogli di come è nato il codice e tutto quello che ne derivava. Ma non l’ha fatto in maniera disinteressata, anzi lei gli rinfaccia che è merito suo se Harry non si è arreso con lui e se è ancora vivo e non è finito in un clinica psichiatrica o addirittura giustiziato. Quindi Evelyn gli chiede in cambio un favore: Ella ha ricevuto un barattolo contenente la porzione di cervello mancante nella prima vittima che le fa sospettare che il serial killer sia uno dei suoi ex pazienti e inizia a temere di poter diventare lei stessa una potenziale vittima del serial killer.

vlcsnap-2013-07-09-12h40m42s151vlcsnap-2013-07-09-12h40m49s214
vlcsnap-2013-07-09-12h42m11s10vlcsnap-2013-07-09-12h42m21s83

Ma Dexter non è propenso ad accettare la richiesta della Vogel, che però non può rivolgersi nemmeno alle autorità; il timore della dottoressa è che le sue condotte illegali con i pazienti possano mandarla in prigione e rovinare per sempre la sua carriera, dimostrando quindi che Dexter non era l’unica eccezione. E per convincere Dex a farsi aiutare, la Vogel lo tenta con un’altra registrazione, in cui il padre racconta come Dexter stia assimilando la procedura e come la stia rendendo un qualcosa di personale. Dexter infatti inizia a far vedere alle sue vittime le foto delle persone che avevano ucciso nei loro reati. Inutile mi è sembrata la spiegazione fornita dalla Vogel su questa sua attività: lei afferma che Dexter sta scoprendo il senso di giustizia che è innato in tutti gli uomini, ma a mio avviso sarebbe stato più corretto dire che ha assimilato ciò che lei e Harry volevano che lui imparasse. In effetti il codice nasce per far scegliere a Dexter le sue vittime in maniera giusta, canalizzando i suoi istinti non verso tutti gli uomini, ma solo verso quelli che lo meritano. E questa è una cosa che Dexter ha imparato a fare, di certo non era una qualità innata in se stesso.

vlcsnap-2013-07-09-13h48m28s76

Detto questo la puntata prosegue e ci pone di fronte a una seconda vittima, che questa volta non viene uccisa con un colpo di pistola, ma con una busta di plastica rinvenuta sulla scena del crimine. Anche una visibilmente preoccupata Evelyn Vogel si reca sulla scena del crimine: esprime addirittura dei sensi di colpa per quello che sta succedendo, chiedendosi se avesse potuto fare qualcosa per prevenire tali omicidi. Ma riguardo a Dexter, la Vogel non sente alcun senso di colpa: anzi, è orgogliosa di quello che lui fa perchè rende il mondo un posto migliore. Accattivato forse da queste belle parole, dal fatto di sentirsi dire che qualcuno è orgoglioso di lui per quello che fa, Dexter decide di aiutare la Vogel tornando a fare quello che gli riesce meglio: sottrarre prove alla polizia, indagare, pedinare e uccidere. L’impronta ritrovata sulla busta di plastica porta i sospetti su Lyle Sussman, che però viene ritrovato morto da Dexter nella sua baita.

Veniamo ora a Debra. Finalmente il suo capo ha il piacere di rivederla e le chiede delle spiegazioni in merito al caso. Lei nuovamente mente, riportando le stesse bugie che aveva rifilato alla polizia. Però il suo lavoro non è andato perduto: prima di chiamare la polizia, Deb aveva sottratto delle chiavi a Briggs che la porteranno direttamente verso la refurtiva in un magazzino privato. Arrivata qui, trova la refurtiva ma non sa che è in pericolo. El Sapo infatti l’aveva pedinata e l’aggredisce, riesce a sovrastarla e a lasciarla tramortita sul pavimento. Le ruba la refurtiva e le fa la grazia di non ucciderla. Ciò che succede in seguito ci fa capire che anche Debra è un po’ fuori, un po’ persa: infatti Debra riesce a ritrovare El Sapo e lo fa fuori a sangue freddo. Recuperando poi la refurtiva si taglia e lascia sulla macchina di El Sapo una traccia del suo sangue. Fortuna però che in suo soccorso arriva l’attento Dexter, che vedendo il nome della vittima collega subito il tutto: avendo saputo dell’aggressione della sorella, vede una traccia di sangue sul vetro e la fa scomparire, e controllandola in laboratorio ha la conferma del fatto che è stata Deb ad ucciderlo. Nel frattempo la ragazza viene chiamata in centrale per essere interrogata: Quinn ricordava il suo coinvolgimento in quell’indagine e voleva sapere qualche informazione in più, qualche idea o indizio di cui Debra potesse essere a  conoscenza e che potesse aiutare la squadra omicidi. Ed è qui che Deb rischia di avere un crollo: la visione della scena del crimine di El Sapo le riporta alla memoria ciò che ha fatto poche ore prima, provocandole quasi un attacco di panico. E proprio quando sta per cedere, Dex irrompe nella stanza affermando “emergenza familiare”, interrompendo così di fatto l’interrogatorio .

vlcsnap-2013-07-09-14h13m07s22vlcsnap-2013-07-09-14h13m17s139
vlcsnap-2013-07-09-14h13m23s196vlcsnap-2013-07-09-14h13m42s133

Dexter a questo punto affronta Debra: le chiede delle spiegazioni e lei risponde di aver reagito in preda alla rabbia, di non essere lucida. Lo dimostra anche il fatto che si è totalmente dimenticata che El Sapo le aveva preso la pistola, cosa che penso avrebbe pensato la vecchia Debra. Per fortuna c’è Dexter che la salva una seconda volta scambiando la sua arma con un’altra. Ma proprio quando poteva avere un minimo di riconoscenza da parte di Debra, Dexter compie un passo falso, iniziando una conversazione scomoda riportata nelle immagini qui sotto.

vlcsnap-2013-07-09-14h19m42s97vlcsnap-2013-07-09-14h19m52s242
 vlcsnap-2013-07-09-14h20m00s75vlcsnap-2013-07-09-14h20m09s156
vlcsnap-2013-07-09-14h23m08s150vlcsnap-2013-07-09-14h23m15s217
vlcsnap-2013-07-09-14h23m22s33vlcsnap-2013-07-09-14h23m42s245
Deb non ha più il senso di cosa è giusto e cosa è sbagliato, non è più la ragione a farla da padrone nella sua condotta: prima se doveva uccidere qualcuno, lo faceva solo se era in pericolo o costretta dalle circostanze del suo lavoro. Ora però a guidarla sono solo i suoi sentimenti: prima uccide Laguerta per amore del fratello, ora invece uccide El Sapo per la rabbia derivante dall’aggressione.

Il modo in cui la Vogel ha presentato la sua figura in relazione a Dexter mi ha fatto seriamente pensare alla possibilità di un rapporto madre-figlio: Dexter non ha mai potuto avere un rapporto con la madre naturale prematuramente uccisa, non ha potuto avere un nesso reale con Doris (la moglie di Harry) perchè è morta quando lui era troppo giovane, e con la quale probabilmente non sarebbe potuto essere comunque se stesso. Ora Dexter si ritrova in un rapporto con la donna che ha inventato il codice, che in un certo senso ha guidato la sua vita creando un modo per farlo sopravvivere. Evelyn si definisce la sua “madre spirituale”, che lo ha aiutato e guidato da lontano. Lei è orgogliosa di lui, crede che quello che Dexter abbia sia un dono, perchè gli psicopatici come lui svolgono un importante ruolo nella società: nel suo specifico caso uccide le persone malvagie rendendo il mondo un posto migliore, in generale gli psicopatici sono specie alfa che hanno permesso all’umanità di civilizzarsi, e tuttora le  indicano la corretta via. Ma Evelyn mi ha smentito durante tutto l’arco della puntata: infatti il suo interesse non è stato disinteressato, anzi mirato a ottenere l’aiuto di Dex. Oltre a questo, pensava di conoscerlo fin troppo bene ed è rimasta spiacevolmente sorpresa quando Dexter ha dimostrato di essere interessato a salvare il rapporto con la sorella. Da questa cosa Evelyn è sembrata infastidita, perchè distraeva troppo Dexter dall’obiettivo che lei gli aveva imposto. Ciò mi ha fatto molto riflettere e pensare seriamente che Evelyn possa tentare di  allontanarli una volta per tutte: d’altronde una madre non tenterebbe mai di dividere due fratelli… Durante tutto l’arco della puntata, lei cerca di aprire il discorso “Debra”, ma Dex invece lo evita. Nel finale quando lei lo chiama pensando ci fosse qualcuno in casa sua, scoprono che si sbagliavano sul sospettato. I due capiscono che Lyle non è l’assassino, ma egli stesso una vittima, costretta ad compiere l’omicidio sotto minaccia di un’altra persona, il Brain Surgeon, che resta nascosto nella ripresa video. Per fortuna che c’è stato questo risvolto: mi era sembrato troppo facile che avessero trovato il killer in così poco tempo. La Vogel quindi ci aveva azzeccato (o forse già lo sapeva) che Lyle era una vittima, Dexter realizza che il suo istinto l’ha tradito, sente di aver perso il tocco, la sua bravura in quello che fa: e qui la Vogel gli dice che lui è perfetto, e lo rassicura come forse solo una madre sa fare…Io comunque penso seriamente che lei lo stia solo manipolando: per arrivare dove però? Farlo dubitare di se stesso forse? Isolarlo per poi tentare di ucciderlo? Sta mentendo e in realtà si sente in colpa forse per quello che fa Dexter?

vlcsnap-2013-07-09-14h46m42s218vlcsnap-2013-07-09-14h46m57s120

La teoria poi che lei sia il Brain Surgeon secondo me non è valida, anche se tutti gli elementi sospetti ci possono essere: l’irruzione in casa con il ritrovamento del DVD, i due barattoli ricevuti…Troppi dubbi, troppa ansia! Speriamo che settimana prossima arrivi presto.

vlcsnap-2013-07-09-20h55m57s69Un cenno veloce va anche agli altri personaggi della serie. Angel è uno dei personaggi che più mi piace: è saggio, leale e dimostra di volere il bene dei suoi colleghi; scopre la relazione di Jamie e Quinn, ma non si arrabbia; anzi spinge Quinn a migliorarsi, consigliandogli di studiare per diventare sergente. Questo consiglio che Batista dà a Quinn, secondo me non è da intendersi come “non sei abbastanza per mia sorella”, ma è uno stimolo a mettere definitivamente la testa a posto. La relazione tra Jamie e Quinn rischia di essere minata da uno dei fantasmi passati dell’uomo, cioè la sua passata relazione con Deb. Secondo Jamie, lui è ancora preso da lei tanto da non riuscire a smettere di nominarla.Forse Jamie ha avuto la giusta impressione? Quinn si è dimostrato preoccupato per Deb e durante l’interrogatorio si è comportato in maniera molto dolce. Che provi ancora qualcosa per lei?

Prima dell’interrogatorio Batista aveva invitato Deb a bere qualcosa con i suoi ex colleghi al suo nuovo bar, anche in memoria dei vecchi tempi. Deb si presenta all’appuntamento, ma non riesce a scendere dalla macchina: osserva con un po’ di malinconia i suoi ex colleghi che ormai sembrano far parte del passato. Quinn si accorge che lei li sta osservando e prova a raggiungerla, ma prima che  possa perfino provare, Deb accende il motore e fugge via. Che cosa hanno in mente gli autori per questa coppia?

Infine volevo consigliare a tutti di passare a visitare la pagina DEXTER ITALIA, per rimanere sempre aggiornati sul mondo del nostro serial killer preferito. E qualora non foste ancora fan, mi raccomando mettete un bel MI PIACE!

Related posts

The Lying Game | Recensione 1×11 – O Twin, Where Art Thou?

cristal85

Arrow | Recensione 5×23 – Lian Yu [SEASON FINALE]

Bravissima6

Hart of Dixie | Recensione 2×04 – Suspicious Mind

Prince

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.