Image default
Defiance News

Defiance: Tra serie tv e videogame online

521640_634827489864630_1402106507_n

È già da qualche anno che si sente parlare di “transmedia”, anche se le stesse persone che usano questa parola stanno ancora cercando di capirne il significato. Lunedì 15 Aprile, Syfy ha lanciato un progetto che potrebbe chiarirne la definizione.

Syfy ha lanciato simultaneamente la serie Tv – con una premiere di due ore – e il videogame online della Trion Worlds. La storia di Defiance (serie tv e videogioco) si svolge in un unico universo immaginario ma su due fronti e due località diverse.

“Dalla stretta di mano originale”, ha raccontato il produttore esecutivo Kevin Murphy a Zap2it, “tra Trion Worlds e Syfy, alla creazione del prodotto finale sono passati ben cinque anni”.

Sviluppato da Murphy, Rockne S. O’Bannon e Michael Taylor, “Defiance” si svolge in un futuro prossimo, nel quale gli alieni, 69274_606715422675837_2101001283_nchiamati collettivamente Voltans, arrivano sulla Terra a causa della distruzione del loro sistema solare.

Inizialmente fu concesso a questi alieni di stabilirsi in una colonia in Brasile, ma i negoziati tra i Voltas e le nazioni della Terra fallirono, e questo portò all’inizio della guerra tra umani e alieni.

Come conseguenza del fallimento del negoziato, fu fatta partire la tecnologia di terraforming che alterò drasticamente la geologia della terra, rendendola in gran parte inabitabile.

In questo mondo ormai caduto nell’anarchia, Umani e Voltans – che non sono una specie unica, ma sette diverse specie che vivevano sui pianeti del sistema solare Voltanis – lavorano e vivono insieme in piccoli insediamenti.

La serie tv è ambientata nella città di Defiance, che è stata costruita sulle rovine di St. Louis, mentre il videogame concentra i suoi eventi in San Francisco Bay Area.

555826_606713806009332_1133955400_nGrant Bowler interpreterà Nolan, un ex Marine che ha combattuto nella guerra e che ora è diventato un giramondo, accompagnato dalla figlia adottiva, Irisa (Stephanie Leonidas), un membro della razza guerriera dei Irathient.

Nolan arriva a Defiance, dove incontra Datak e Stahma Tarr (ony Curran, Jaime Murray), membri della razza d’élite Castithans, il proprietario della miniera Rafe McCawley (Graham Greene), il sindaco idealista Amanda Rosewater (Julie Benz), e la sorella del sindaco Kenya (Mia Kirshner).

In poco tempo Nolan diventa praticamente lo sceriffo della città, e fin da subito capirà che nulla in Defiance è semplice, qualcosa che il sindaco Amanda ha già capito da molto tempo.

“La sfida più grande del sindaco”, dice Benz, “è quella di sapere quando usare la forza e quando usare la gentilezza. Lei è stata nominata sindaco recentemente dal suo predecessore e non si sente adatta a ricoprire quel ruolo”.

“Si tratta di trovare un equilibrio tra forza e vulnerabilità. Lei non è per niente una donna debole. Ho dovuto davvero impegnarmi per far trasparire l’idea che essere calmi non vuol dire essere deboli. Lei non ha bisogno di essere la più forte nella stanza.”

Una prima versione del pilot era già pronta sin dall’Aprile del 2012, e hanno finito di girare la serie a Novembre, il che è insolito 600642_606714329342613_457134494_nper una serie tv. Secondo quanto dice Murphy, questo è accaduto perchè ci si è dovuti coordinare con il team del gioco, che ha un calendario totalmente diverso.

“I videogame hanno bisogno di un tempo molto, ma molto più lungo”, dice Murphy, “Per questo motivo abbiamo avuto molto più tempo per pensare al cast, senza doverci accontentare dei soli attori disponibili. Abbiamo avuto il tempo di fare molti errori, e di correggerli dato il tempo a disposizione.”

Ma mentre la partnership con Trion Worlds ha concesso molto più tempo ai produttori dello show – dato che i personaggi e gli eventi dei due mondi si influenzano a vicenda – è stata necessaria una coordinazione maggiore tra i due progetti.

“Più si va avanti”, dice Murphy, “più la mitologia dello show si unifica a quella del videogame. Infatti quando scriviamo la storia nella sala degli scrittori, con noi c’è anche il coordinatore della mitologia, che funge da collegamento tra le due realtà. Il suo lavoro consiste nel verificare che quello che succede nello show non contraddica quello che succede nel videogame, e viceversa.”

Un esempio di collaborazione c’è stato per una razza aliena di cattivi che sembrava un po’ troppo robotica nel videogame, se comparata con gli attori che la interpretavano nello show.

Ci dice Murphy, “Sembravano persone vere che combattevano contro ‘Voltron: Defender of the Universe’.”

Così il team degli effetti speciali dello show ha rielaborato l’aspetto degli alieni e ha inviato il nuovo materiale a Trion. Murphy: “Trion ci disse ‘Bastardi! Questo è molto meglio di quello che avevamo pensato noi’. Così Trion cambiò l’aspetto di quella razza anche nel videogame.”

Fonte

Related posts

Supergirl | Superman potrebbe arrivare da Smallville

Stella

American Horror Story 7 | Nuovo indizio da brividi rivelato da Ryan Murphy

FeFraise

Crisis | Conosciamo meglio gli eroi della nuova serie NBC

Azali

2 comments

Shantiny 16 Aprile 2013 at 18:04

Sarei tentata di cominciare a giocarci :Q

Reply
Chiara
Chiara 16 Aprile 2013 at 18:47

ahaha anche io Shanti, quasi quasi dopo aver visto il pilot potrei provare….

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv