Image default
Daybreak Netflix

Daybreak – Recensione 1×01: vale la pena guardarlo?

A meno che tu non sia stata la ragazza più popolare del tuo liceo, la tua esperienza dopo la terza media, probabilmente, è stata un tantino dura. Ma cosa succederebbe se improvvisamente ti ritrovassi ad essere un liceale in un mondo post-apocalittico, e senza adulti, in una terra desolata? Questa è, a grandi linee, la premessa della nuova serie Netflix, Daybreak, arrivata quest’oggi sui nostri schermi.



Lo show inizia in modo abbastanza semplice — un ragazzo di nome Josh ci viene introdotto come un liceale medio. Ma, mentre sta parlando, la scuola si trasforma improvvisamente in una terra desolata e scopriamo che Josh è sopravvissuto a un attacco nucleare, insieme a un gruppo di altri adolescenti. Fondamentalmente, tutti coloro che hanno compiuto la maggiore età non ci sono più, ad eccezione di quelli che si sono trasformati in delle creature simili agli zombi e ripetono costantemente l’ultima cosa che hanno pensato. I giovani gestiscono l’intero show, scelgono le case in cui abitare e combattono, letteralmente, fino alla morte.

Man mano che l’episodio va avanti scopriamo che Josh è alla ricerca di una ragazza di nome Sam Dean, per la quale ha una bella cotta. Non la vede da sei mesi, dal momento dell’evento. Due compagni di classe aiutano Josh a cercarla e, senza spoilerarvi troppo, l’episodio termina con un grandissimo cliffhanger nel corso della loro ricerca.

Daybreak Recensione 1×01: i PRO dell’episodio:

– La serie fa davvero un ottimo lavoro nel prendere in giro la generazione che la sta seguendo, come in un flashback quando un insegnante fa l’appello in classe e ogni singolo ragazzo si chiama Jayden, tranne uno.
– Dopo il successo di The Society di Netflix, sappiamo con certezza che può essere divertente guardare una serie su cosa farebbero i ragazzi senza adulti. Sopravvivenza del più forte, ecc. La gente impazzisce ed è molto interessante!
– Il fatto che il protagonista abbia trascorso sei mesi a cercare la ragazza che gli piace è dannatamente carino (o malato, a seconda dei punti di vista).

I CONTRO dell’episodio:

– Almeno nel primo episodio, lo show non affronta il fatto che tutti questi liceali hanno perso i loro genitori sei mesi fa. Si concentra principalmente sul loro tentativo di sopravvivere, il che è giusto, ma non dovrebbero essere devastati?
– Inoltre, gli studenti di Daybreak non battono ciglio all’idea di uccidersi a vicenda, il che è quantomeno strano. La serie ha un’atmosfera simile a Riverdale sotto alcuni punti, ma anche i ragazzi di Riverdale si sentono in colpa quando mettono fine alla vita di qualcuno. Qui no.



Quindi, dovrei continuare a guardare Daybreak?

La mia risposta è un sì. Direi che il cliffhanger al termine dell’episodio 1×01 su cui si basa questa recensione, mi spinge a cliccare per andare avanti con l’episodio 2, ma da Daybreak mi aspetto che ci mostri qualche emozione reale se vuole che porti a termine l’intera stagione. Per il resto è piuttosto oltraggioso, quindi se il tuo genere, ti piacerà. Inoltre ci sono le solite interessanti dinamiche dei ragazzi senza adulti, cosa volere di più?

Related posts

Sex Education Stagione 2 – Data di uscita, trama, anticipazioni e tutto ciò che c’è da sapere

Prince

Gatti in passerella!

spiccycullen

The Order – La nuova serie Netflix: TOP o FLOP?

Lestblue

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv