Dagli Oscar alle Serie TV (Parte 2)

Ieri vi abbiamo parlato dei grandi interpreti da Oscar che si sono reinventati, o hanno dato prova di sé prima di raggiungere la fama sul grande schermo, come protagonisti anche di serie tv di successo (qui potete recuperare l’articolo); quest’oggi tocca invece alle donne.

KATE WINSLET

Premio Oscar nel 2009 per “The Reader”, si è prestata al piccolo schermo per la miniserie “Mildred Pierce”.

EMMA THOMPSON

Si è aggiudicata l’Oscar come migliore attrice protagonista per “Casa Howard” (1993) – di cui abbiamo visto un recente adattamento per BBC One con Hayley Atwell – e sempre per la rete britannica affiancherà il collega Anthony Hopkins nel prossimo “King Lear”.

SHIRLEY MACLAINE

Dopo svariate nomination ha finalmente vinto l’Oscar nel 1984 con “Voglia di tenerezza”, ma i più giovani la ricorderanno senza dubbio per la sua Martha Levinson, la madre di Lady Cora in “Downton Abbey”; la sua incredibile verve ha travolto anche i personaggi di “Glee” in due episodi della quinta stagione.

NICOLE KIDMAN e REESE WITHERSPOON

Entrambe protagoniste dell’acclamatissima serie “Big Little Lies” (che l’anno scorso ci aveva particolarmente colpito proprio per la forza delle sue protagoniste femminili), hanno vinto l’Oscar rispettivamente nel 2002 per “The Hours” e nel 2006 per “Quando l’amore brucia l’anima”.

JESSICA LANGE e SUSAN SARANDON

Sullo schermo hanno interpretato le due acerrime nemiche Joan Crawford e Bette Davis nella prima stagione della serie antologica “Feud”, due grandi donne a loro volta vincitrici della preziosa statuetta d’oro. Nella vita reale la Lange ha vinto due volte, per “Tootsie” (1983 – protagonista) e “Blue Sky” (1995 – non protagonista), mentre la Sarandon ha vinto nel 1996 per “Dead Man Walking”, proprio il contrario di quanto accaduto alle loro controparti nella serie tv.

KATHY BATES

Insieme a Jessica Lange è diventata una delle attrici feticcio di Ryan Murphy in “American Horror Story”; il suo Oscar risale al 1991 per la sua interpretazione in “Misery”.

E con questo abbiamo finito, ma ovviamente, se avete qualche aggiunta da fare che è sfuggita alla nostra lista, fatecelo sapere nei commenti!




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Al
Ingegnere e bionda, borderline per definizione. Galleggia sul mare del disagio quotidiano grazie alla passione per libri e serie TV. Il suo motto nella vita resterà sempre “Save the cheerleader. Save the world”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.