Image default
Cotte Telefilmiche Rubriche & Esclusive

Cotte Telefilmiche | Marty Deeks

Se c’è una cosa certa a questo mondo è senza alcun dubbio che un Telefilm Addicted, nel corso della sua avventura nel mondo delle serie tv, finirà per sviluppare una potente crush nei confronti di un personaggio fittizio. Non capita solo a noi divoratori di serie tv sia chiaro, nella categoria rientrano anche i lettori e gli amanti del cinema entrambe categorie nelle quali, ahimè, ormai mi ritrovo. Dipendente da telefilm, da libri e da cinema penso non sia così difficile immaginare quale problema mi affligga no? Oltre le giornate che dovrebbero durare almeno 48 ore. Già, da buona (o cattiva) telefilm addicted ho da sempre avuto un grossissimo problema a tenere sotto controllo le mie crush. Non è chiaro come avvenga, il meccanismo dietro a tutto ciò è oscuro e sconosciuto ma posso dire senza problemi di aver almeno una in ogni show che seguo. INCREDIBILE? Non saprei.

Ogni personaggio di cui mi son innamorata infatti mi ha sempre lasciato qualcosa, colpendomi in modi sempre differenti, piccole sfumature, particolari o dettagli che hanno nella loro unicità catturato la mia attenzione. Un sorriso, uno sguardo, un comportamento, la voce, il carattere, il potenziale, qualsiasi cosa ha effetto su di me se messa in scena dal giusto attore o attrice nella serie adatta. Come per qualsiasi cosa però ce ne son di più importanti e di meno, di più sentite, di più profonde e quest’oggi voglio cogliere al volo l’opportunità di scrivere per la prima volta per questa favolosa rubrica per parlarvi di una delle mie più grandi crush attuali e probabilmente di sempre: Marty Deeks.

Deeks-marty-deeks-34483954-500-245

Non so esattamente in quanto tempo si sia sviluppato questo amore, quale momento abbia sancito con certezza quell’innamoramento profondo per il personaggio del quale ormai non riesco più quasi a far a meno ma ricordo invece benissimo il primo momento in cui apparve sul mio schermo. Erano le ultime manciate di episodi della prima stagione dello spin off di NCIS, ambientato a Los Angeles, uno show che mi piaceva certo ma che non mi convinceva come l’originale, forse perché dovevo ancora abituarmi, forse per l’assenza di personaggi particolari come Gibbs o Abby, forse perché ancora mancava lui ma quando apparvero quei biondi capelli scompigliati, quegli occhietti chiari e quella sua ironia e sarcasmo che lo avrebbe contraddistinto per sempre venni subito folgorata. Fu un apparizione, un episodio, ma il potenziale era palese e non solo per la chimica che si venne a creare subito tra il suo personaggio e quello di Kensi Blye, uno degli agenti della squadra. No, Marty Deeks sarebbe tornato in seguito, non più come caso della settimana ma come parte integrante del team conquistandosi l’amore dei telespettatori e soprattutto il mio.

tumblr_ml9a4hnOHY1rf10edo1_500

Membro del LAPD, la polizia di Los Angeles, Marty Deeks è il detective che rappresenta quel fondamentale collegamento tra questa agenzia e il NCIS scelto per avviare una collaborazione nazionale in grado di dare i giusti frutti. Dopo la tragica morte dell’agente Dominic Vail diventa a tutti gli effetti membro della squadra ricoprendo il posto di partner di Kensi Blye lasciato appunto vacante. Deeks non è dunque un agente addestrato come tutti gli altri, non possiede tutte le conoscenze e le capacità che invece i suoi compagni padroneggiano come se le avessero acquisite alla nascita e questa è una cosa che inizialmente e anche in seguito gli viene sottolineata spesso dai suoi compagni che lo vedono solo come il rimpiazzo del loromarty-deeks-picture defunto agente. Marty Deeks però non è solo un poliziotto, nel suo curriculum può vantare infatti anche la professione di avvocato, svolta sino alla decisione finale di entrare nella LAPD, cosa che può sempre tornare utile quando si lavora per un agenzia del genere. Comunque non è semplice per lui integrarsi nell’NCIS, non in principio per lo meno; ci son così tante differenze, così tante incertezze, niente sembra essere al posto giusto ma dopo dei normalissimi problemi in partenza Deeks si rivela essere degno della fiducia e dell’incarico che gli è stato dato dimostrandosi in grado di risolvere intricate e complicate operazioni proprio come tutti gli altri, anche se a modo suo. Dunque parliamo di un detective della polizia come tutti gli altri? Con la sua pistola al fianco e la sua spavalderia? No. Come infatti viene rivelato in seguito il suo arrivo nell’NCIS non è stato voluto dal caso, dietro al suo inserimento nel team vi si scopre lo zampino, niente poco di meno che, della tanto amata e lungimirante Henrietta Lange la quale lo ha sempre tenuto d’occhio e considerato come candidato per diventare un altro dei suoi agenti. L’uomo ha delle capacità e delle caratteristiche affini dunque a quelle dei suoi compagni ma ancora troppo grezze, da affinare, su cui lavorare e che potrà sviluppare solo con il tempo. Dopo questa prefazione quasi dovuta, questa veloce descrizione del lavoro e la situazione nella quale questo meraviglioso personaggio si trova a vivere ogni giorno, arriviamo ad un punto che tengo veramente tanto a rimarcare:

Marty Deeks non è il classico fusto degli show

600px-NCISLAS4E03_07

Non ha la bellezza misteriosa o il fascino di un certo Damon Salvatore, non può mettere in mostra degli addominali alla Oliver Queen e non riesce a far quella cosa con il sopracciglio come Hook che mi manda ogni volta in brodo di giuggiole. No, questo personaggio non può vantare quella bellezza quasi oggettiva che ti mozza il fiato in gola, quel fascino che spicca nella stanza. Non ha due occhi magnetici, non ha dei capelli perfetti, ne ti stordisce ogni volta con una voce calda o un accento da brividi. Marty Deeks, o se vogliamo il suo attore Eric Christian Olsen, non ha tutto questo ma a mio parere non ha assolutamente nulla da invidiare ai personaggi sopra citati. Il punto di forza di quest’uomo, quello che mi ha veramente conquistata è il suo carattere, il modo con il quale vive la sua vita, quel suo sorrisone, il suo buonumore ma soprattutto la sua spensieratezza. Se ci vogliamo poi aggiungere che secondo me, pura opinione soggettiva, non sia affatto male con quella barbettina leggera, quegli occhioni azzurri e quei suoi capelli tutti da scompigliare, allora probabilmente non è affatto strano che lo consideri quasi il tipo di uomo che vorrei ritrovarmi davanti anche nella vita reale.

Come ho detto ciò che colpisce subito di Deeks, ciò che cattura subito la tua attenzione è la sua spensieratezza, quella ventata di novità e freschezza che porta in ogni sua scena riuscendo sempre a strappare un sorriso, che sia ai suoi compagni, che sia a chi gli sta intorno o allo spettatore. Il suo è un personaggio molto positivo, amichevole, che risulta da subito simpatico e che per via del contrasto con il resto della sua squadra da sempre vita a delle situazioni divertenti. Nonostante questo Deeks non è un pagliaccio, non è una figura gettata senza un perché nella mischia solo per strappare qualche risata al pubblico tra un momento d’azione e uno di drama, ASSOLUTAMENTE NO, il suo è un personaggio molto più complesso e profondo di come può sembrare ad una prima visione. Con il corso delle stagioni infatti, avendo la possibilità di osservare la sua crescita, di poterlo conoscere meglio, di approfondire e scoprire tutto ciò che nessuno dice si viene definendo quello che sinceramente considero un grandissimo personaggio dotato di un immenso potenziale, che sia comico, emotivo o anche solo quello di riuscir a trasmettere un qualche tipo di messaggio. Quest’uomo sorridente e spensierato, sempre pronto ad una battuta per stemperare l’atmosfera nasconde infatti un passato difficile, un infanzia da dimenticare e che probabilmente ha da sempre lasciato un segno. Un bambino costretto a sparare al suo stesso padre, un bambino dovuto crescere velocemente per poter prendere le difese della madre, una donna succube di un bruto e alcolista di cui si son occupati prima il piccolo Deeks e poi la prigione. No, quella di Deeks non è stata un infanzia semplice, ne probabilmente è trascorsa senza problemi la sua adolescenza ma quel ragazzino è andato avanti, si è rimboccato le maniche e ha ricostruito la sua vita sino a diventare l’uomo che tutti conosciamo e amiamo.

tumblr_mtn0jhtgem1szv6cno1_500

Uomo che amiamo, che AMO, per svariati motivi in realtà, sarebbe quasi riduttivo idealizzare tutte le emozioni che questo personaggio mi scatena alla sua sola spensieratezza. Prima di tutto Deeks è un personaggio FORTE, uno di quelli che non si arrende davanti alle difficoltà, che non molla, che anche nei suoi momenti di debolezza, anche quando non è all’altezza della situazione tenta sempre di trovare un altra via, una soluzione che gli permetta di essere utile al suo team e soprattutto al suo paese, perché tutto quello che il biondo detective vuole fare è solo dimostrare il proprio valore, dimostrare di poter essere una risorsa fondamentale e tenere al sicuro i suoi concittadini anche a rischio della sua incolumità. Altro punto largesignificativo è proprio questo, il suo grande cuore, quello che lo mette in mezzo alle situazioni disparate ma che lo ha sempre portato a mettere le persone che ama al primo posto. Deeks farebbe di tutto per proteggere i suoi cari, quelle poche persone che può chiamare amici, sarebbe disposto a qualsiasi cosa per evitar loro del dolore. Lo provano il suo istinto protettivo verso Kensi, tutte le volte in cui si è sempre preoccupato delle sue condizioni prima delle proprie, in cui ha preso le sue difese, in cui si è letteralmente gettato fuori da un letto di ospedale ancora ferito per poter correre a spalleggiare la sua partner. E lo prova anche un altra scena ben più significativa, quando l’uomo si è trovato sotto tortura e non ha mai aperto bocca per far sì che questa si fermasse, non ha mai lasciato che il dolore prendesse il sopravvento sul resto, non ha voluto prendere la via più semplice solo per aiutare così Sam, uno degli agenti che ci ha messo più tempo ad accettarlo nella squadra, a proteggere la sua famiglia. Perché Deeks è QUESTO, una persona che non volta le spalle a nessuno del momento del bisogno, quella persona che si getterebbe tra te e un proiettile, che si metterebbe davanti ad un esplosione se servisse ad evitarti delle sofferenze e davvero io non so come si possa restare indifferenti a tutto ciò.

ncisla-deeks-impact-feature

Deeks è così interessante, sotto così tanti aspetti che quasi ti ci perdi, e a renderlo forse ancora più affascinante, a sottolineare quanto incredibile sia ci pensa Max Gentry, uno dei suoi alias più usati e che forse più si distacca da quello che l’uomo ha costruito in tutti questi anni. Max è un uomo burbero, che non si fa scrupoli, che mette se stesso sempre al primo posto, sorride di rado, mantiene sempre la sua facciata spigolosa e seria per potersi nascondere da tutto il resto. I suoi metodi son molto differenti da quelli del detective e quando Deeks è costretto a calarsi nei panni di una delle sue identità che forse odia maggiormente non possiamo che renderci conto di come questo atteggiamento distaccato, freddo, calcolatore lo faccia quasi soffrire. A volte è semplice spegnere tutte le emozioni, cambiare nome, cambiare identità, cambiare tutto e gettarsi in una complicata storia senza più freni o regole, nella speranza forse che anche la coscienza smetta di farsi sentire ma non è così. Non per Deeks, per lui non è semplice interpretare il ruolo dell’uomo che non si interessa degli altri, che non pensa due volte a portare a termine il suo compito nonostante i possibili effetti collaterali. Pur non amando questo “personaggio” che ha costruito negli anni però, quando c’è bisogno di lui, Deeks non ci pensa due volte a cambiarsi, perdere tutte quelle buffe espressioni, quelle faccette che tanto mi fanno sospirare ogni volta, e indossare la maschera di un uomo a lui completamente opposto che quasi non riconosce.

Per fortuna, o meglio per MIA fortuna, Max non si presenta così di frequente negli episodi dandomi la possibilità di godermi beatamente quella meraviglia che è Marty Deeks al massimo del suo splendore. Perché sì, io ho tentato di girarci intorno, ma se c’è una cosa che ha contribuito a farmi innamorare di lui è quello strano senso dell’umorismo, quella frase detta al momento sbagliato, le sue strane passioni, quell’esclamazione che riesce quasi a buttarti giù dalla scena. Ho detto in principio che Deeks non è il pagliaccio della situazione, ma sicuramente insieme ad Eric, il nerd del team, è quello che ha più potenziale comico rispetto agli altri. Non in modo eccessivo, demenziale o inappropriato, questo suo lato divertente si integra perfettamente con il personaggio che l’attore ha portato sullo schermo definendo ulteriormente la sua figura ed accentuando la sua spensieratezza. Perché quando la giornata sta andando male, quando la situazione sembra non potersi più risolvere, o anche quando IO son di cattivo umore basta che lui appaia nella scena, interagisca con una persona, un animale, un oggetto o che semplicemente parli tra se e se per riportarmi di nuovo il sorriso. E questa è una cosa che mi ha sempre fatta impazzire!

tumblr_miwk8nXSL61qcqr09o1_250 tumblr_miwk8nXSL61qcqr09o5_250 tumblr_miwk8nXSL61qcqr09o9_250

E se dopo tutto questo Marty Deeks non vi sembrerà ancora un possibile uomo perfetto è semplicemente perché non ho esaminato il rapporto che più lo ha fatto crescere nel corso delle stagioni, che più ha messo in luce tutti gli aspetti trattati poco sopra, quello con la sua partner Kensi. Uno dei rapporti, una delle storie che più amo in generale, e non solo per via di quell’ammasso di capelli biondi e altamente scompigliabili, ma per la chimica e il loro gran potenziale.

tumblr_lzsp4lUDi11qjspvyo1_500

She’s the one person I care about most on this planet

Kensi, per Deeks è la persona più importante sulla Terra, quella persona alla quale va sempre il suo pensiero, per la quale si preoccupa, che vorrebbe sempre al suo fianco, di cui si fida, a cui affiderebbe la sua stessa vita. Quando è con Kensi Deeks è migliore, subito appare chiaro come la sua sola vicinanza riesca a dargli una forza, un energia, una felicità che prima non raggiungeva questi livelli. E tutto ciò accade solo perché la donna riesce sempre a tirar fuori il meglio di lui, quel lato che non tutti conoscono, quel lato che solo lei conosce così bene. Deeks fragile, emozionale, ferito, arrabbiato, deluso, sofferente, lui non si è mai nascosto, non a lei, non ad una persona così importante e che ha sempre messo al primo posto. L’ha aiutata nei suoi momenti difficili, l’ha supportata, è stata la sua spalla su cui piangere mentre nessuno guardava, quella roccia a cui aggrapparsi quando tutto sembrava andare a rotoli. I due quasi si completano, con le loro frecciatine, i loro gusti differenti, il loro prendersi gioco l’uno dell’altro, le loro sfide, il loro TUTTO. Ed è essenzialmente vedendo questo amore svilupparsi, vedendo gli occhi innamorati di un Deeks sempre più coinvolto che i miei sentimenti nei suoi confronti son letteralmente esplosi.

tumblr_nf7yrg16zi1rf6d5qo2_500

I suoi sguardi, le sue frasi, il tentativo di farla sempre stare bene, di aiutarla in ogni momento della sua vita, di esserci là per lei, SEMPRE, non fanno altro che mettere in mostra tutto il buono che c’è in Deeks. Sa sempre cos’è meglio dire, sa sempre come prenderla e anche se era evidente fin dal principio che i due si piacessero quello che si è sviluppato nel corso del tempo, stando fianco a fianco, non può che essere amore. Amore che però Deeks ha paura di vivere, che entrambi hanno paura di vivere, per il terrore di rovinare quella magia che c’è tra loro, quel rapporto così complicato e fondamentale ma in grado di franar giù come un castello di carte alla prima folata di vento. E non importa il fatto che non dovrebbero, che non potrebbero, purtroppo i sentimenti non si possono fermare (nemmeno i miei verso quell’uomo) ed è così che hanno inizio i problemi di comunicazione di Deeks, uno che normalmente non si fa mai problemi a dir quello che pensa, per quanto stupido, strano o folle possa sembrare agli occhi dei suoi colleghi. Marty Deeks è quell’uomo che vorrebbe veramente poter stare con la sua partner ma che non riesce a trovare le parole giuste, che impacciato resta a guardarla da lontano, mandarle strani segnali, struggersi e lasciarsi alle frasi non dette per questa sua incertezza. Si arriva però ad un punto dove il cuore ha il sopravvento su tutto, e le critiche sui suoi problemi di comunicazione possono anche andare a farsi un giro, perché quando Deeks vuole veramente qualcosa, quando questo batte il buon senso l’uomo sa essere diretto, sa essere conciso e quasi brutale nell’esprimere ciò che prova, ciò che VUOLE davvero. Insicuro e sicuro allo stesso tempo? Se si parla di Kensi, allora la risposta è SI.

tumblr_n5pzvoDX0k1rf6d5qo5_250 tumblr_n5pzvoDX0k1rf6d5qo7_250 tumblr_n5pzvoDX0k1rf6d5qo9_250 tumblr_n5pzvoDX0k1rf6d5qo10_250

Un uomo forte, pronto a lottare per ciò che vuole, per proteggere ciò che ama, per la sicurezza delle persone a cui vuole bene, dal cuore grande e buono, dalla battuta facile, quell’umorismo che spesso nessuno capisce, dai gusti strani, tanto strani, con un cane pulcioso come amico, con quelle sue buffe espressioni, quei suoi sguardi, la sua risata, il suo sorriso, un uomo che è stato in grado di conquistarmi con tutto questo e anche e soprattutto con il suo lato emozionale. Quella sua debolezza, quei frangenti in cui ha lasciato che tutto ciò che stesse provando venisse fuori. Scena SIMBOLO di quello che dico, forse una delle più difficili da guardare per me, è quella che lo vede impegnato in Afghanistan, alla ricerca della sua partner, nel tentativo disperato di salvarla sino a che, dalla sala operativa non gli inviano la presunta foto del suo cadavere, foto che poi si scopre essere falsa. In quel momento però, nel vedere la persona più importante della sua vita così, a terra, priva di vita, il solo pensiero di non essere riuscito ad aiutarla quando ne aveva bisogno gli fa perdere il controllo portandolo a fare cose che in precedenza non avrebbe mai compiuto, quasi trasformandolo in un uomo che non è. E questo perché il dolore è troppo grande, perché aver perso una delle persone che ama lo ha letteralmente distrutto. Lacrime e sofferenza, vederlo così fragile, ulteriormente molto più umano di quanto già non sia, vedere quanto poco gli importasse che qualcuno lo vedesse crollare emozionalmente sino a quel punto mi ha colpita profondamente.

tumblr_n3g31j3Ii01qejkx0o2_250 tumblr_n3g31j3Ii01qejkx0o4_250

Queste cose, questi dettagli, queste sfaccettature, questi particolari che vi ho elencato, sui quali ho terribilmente divagato rendono Marty Deeks un personaggio terribilmente affascinante, un personaggio di cui ci si innamora con il tempo. Un personaggio che è FORTE e DEBOLE allo stesso tempo, uno a cui è difficile chiudere la bocca, che non riesce sempre ad esprimersi al meglio ma che non ha paura di sottolineare ciò che vuole davvero. Un personaggio positivo, che dà speranza, che tenta sempre di sdrammatizzare e tener alto il morale dei suoi compagni sfruttando quelle sue strampalate battute che funzionano così bene. Un personaggio che AMA terribilmente, onorevole, fedele, dotato di un istinto protettivo ma anche di sopravvivenza innegabile. Ottimo poliziotto, grande detective, per me un agente indimenticabile e che sa fare la sua bella figura anche in giacca e cravatta. TUTTO QUESTO è Deeks, e io sinceramente sto ancora aspettando che mi compaia davanti a casa per potermi dire queste parole:

tumblr_n7qliqq6VJ1rsz9y8o1_250 tumblr_n7qliqq6VJ1rsz9y8o2_250
Insomma non sarà certo un uomo da copertina o per le quali la folla sviene al solo passaggio ma come si fa a non innamorarsi di lui?

Related posts

Ship Addicted | One True Love #2 – Finchel

ChelseaH

Telefiliadi 2015 | Categoria QUIZ Domanda 3

Luca Prince

Veronica Mars | Capitoli 12 & 13

ChelseaH

1 comment

Angela 11 marzo 2016 at 13:17

cavolo hai scritto tutto quello che io penso di deeks… io lo adoro è un personaggio meraviglioso *-*

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.