Image default
Castle News

Castle cancellato dopo otto stagioni

castle-courtroom-season-8

Che colpo di scena: Castle non andrà avanti senza la sua co-lead, dopotutto.
Sulla scia della tempesta mediatica sorta dopo la conferma dell’uscita di Stana Katic, ABC ha cancellato il procedurale di lunga data, come ha appreso TVLine.
Il taglio è avvenuto nonostante ABC Studios avesse stipulato un nuovo contratto di un anno con Nathan Fillion e altri attori secondari, inclusi Jon Huertas e Seamus Dever.

L’uscita di Stana Katic – motivata con ragioni di budget, da parte di ABC – è stata annunciata lo scorso mese, insieme a quella di Tamala Jones. Al tempo, Katic si era così espressa in un comunicato: “Invece di distogliere l’attenzione da quella che è stata un’esperienza meravigliosa, voglio solo dire di essere molto grata ad ABC per avermi dato l’opportunità di far parte di uno show molto amato. Grazie a tutti i miei fan”.
Alcuni giorni dopo Fillion ha rilasciato una dichiarazione personale in cui ringraziava Katic: “Per aver creato il personaggio di Beckett”, prima di aggiungere: “Le auguro ogni bene, e non ho alcun dubbio che avrà successo in tutti i suoi progetti. Sentiremo la sua mancanza”.

Il produttore esecutivo Alexi Hawley aveva in precedenza confermato a TVLine che, nel caso in cui Castle fosse stato rinnovato, la finale del prossimo lunedì si sarebbe conclusa in un “modo dinamico” che avrebbe permesso allo show di continuare in una versione leggermente diversa – cioè senza Katic e Jones. Comunque, nel caso di cancellazione, è pronto un finale alternativo che chiude il telefilm.

Fonte

Related posts

Sherlock | Ecco il primo sneak peek della terza stagione

Flight

Falling Skies | Mira Sorvino farà da guest-star nello show

Azali

The Flash | Il classico speedster nella stagione 2

Vincenzo

15 comments

panoramix47 13 Maggio 2016 at 09:20

Ecco … da un lato mi dispiace molto. In questo periodo “mi hanno” cancellato gran parte degli show che guardo. Uffi … cosa guarderò il prossimo autunno?

Fino al 17 aprile ero molto fiduciosa di un rinnovo: i rating non erano eccelsi, ma in confronto al resto degli show dell’ABC era in recupero, quindi nutrivo una certa piccola speranza. Poi tutto è cambiato. 🙁 🙁
Castle sarebbe stata una brutta copia senza Beckett, quindi meglio così (anche se mi duole terribilmente dirlo): vedrò con più piacere l’ultima puntata.

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 14:58

Secondo me potevano “tirare la cinghia” (visto che ufficialmente si è trattato di quello) e fare, tutti insieme, 13 episodi finali di Castle, come Bones. Altri soldi dalle vendite, eccetera. Senza Beckett lo show, secondo me, doveva subire un restyling completo che l’avrebbe reso un pilot, investendo però dei soldi. Qui si è voluto solo togliere un personaggio fondamentale, e poi dovevano arrangiarsi. Come potevano fare? (Con tutto che io non sarei mai stata interessata a un Castle senza Beckett, io guardavo per i Caskett).

Reply
panoramix47 13 Maggio 2016 at 19:06

Anch’io speravo in una nona conclusiva come Bones. Lavoravano un po’ questa estate e un pochino in autunno ed era fatta. Non sarebbero comunque però riusciti ad arrivare a 200 episodi (ne mancano 27).
Anche per me: Castle (la serie) non ha senzo senza Kate.

Reply
appassionato 13 Maggio 2016 at 10:15

Non voglio sapere perchéepercome sia stata presa la decisione (tanto la verità non la sapremo mai), ma sono contentissimo che i Caskett non verranno sporcati. Già lo sono stati fin troppo negli ultimi episodi: era sparito il loro calore, la loro forza, tutto quello che aveva caratterizzato la serie. Insomma, sappiamo benissimo cosa.
Meglio così, anche se avrebbero potuto tranquillamente proseguire per qualche decennio ancora (esagero?). Poi, chissà mai che prima o poi ricomincino…

Come avevo facilmente previsto, non solo io, da questo putrido e inverecondo pasticcio sono usciti sconfitti (con annessa figura di merda, per come la vedo io) tutti: dagli autori ai dirigenti ABC, agli attori avidi senza poesia né senso dell’arte. Tutti, tranne la grandissima Kate/Stana.

Adesso mi trovo nelle stesse condizioni di Panoramix, vedovo inconsolabile considerato ciò che offre il mercato, che non è minimamente all’altezza di questa storia.
Gusti personali, sì, certo, ma, azzardo, fino ad un certo punto. Penso che chiunque, al di là delle proprie preferenze, possa e debba riconoscere l’enorme differenza della storia Castle e dei suoi personaggi rispetto alle solite minestre riscaldate, ri-riscaldate e ancora riscaldate che si vedono in giro.
Castle era l’ultimo appiglio al mio romanticismo. Forse è meglio che lo metta da parte una volta per tutte.

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 14:55

La notizia mi ha colto di sorpresa. Non so il motivo per cui sia stata presa questa decisione, che pensavo certa. So però che venerdì scorso hanno prolungato i tempi decisionali e che sabato era apparsa e poi cancellata la notizia del rinnovo (su twitter è girato lo screenshot). Da lì ho iniziato a pensare che ci fosse qualcosa che non tornava, ma pensavo a strategie di marketing. L’ultima cosa al mondo che mi aspettavo era la cancellazione! Mi piacerebbe sapere cosa li ha fatti cambiare idea.

Reply
appassionato 13 Maggio 2016 at 15:28

Ci provo. Qualche mente illuminata (capirai quanto) ha fatto capire a chi di dovere che stavano per fare una porcheria.
Ma, ahimè, probabilmente mi illudo. Ci saranno stati motivi soltanto economici.
Piuttosto, ma non avevano già rinnovato il contratto a Nathan e ai due bros?
Se sì, a questo punto spero ci siano clausole che in qualche modo obblighino ABC a pagare delle penali da devolvere in beneficenza, magari, comunque non a quei tre.
Di solito non sono così meschino e vendicativo, ma in qualche modo mi devo pur sfogare…

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 18:20

Non lo so, ma *credo* che potrebbero aver chiesto delle penali, in fondo. Perché no? Firmando così nel caos, forse può essere stata una richiesta. Ma sono solo ipotesi.

Reply
Laglobetrotteuse 13 Maggio 2016 at 10:50

Raramente auspico la chiusura di un telefilm, soprattutto se questo è nella mia top 3 di sempre, ma non posso essere che contenta, i caskett sono già stati snaturati a sufficienza in questa ottava stagione, averne una nona senza metà della mela sarebbe stato come buttare via 7 anni (l’ultimo non lo conto) di un bellissimo percorso. Speriamo solo che il finale sia soddisfacente almeno quanto lo hanno descritto i produttori (anche su questo ho i miei dubbi). Contenta che finalmente si sia capito che senza Beckett (e Lanie) è tutt’altro show!

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 15:08

Concordo su tutto!

Reply
SaveCaskett 13 Maggio 2016 at 16:58

Sì può arrivare a volere che uno dei soli due show che nella tua vita hanno contato moltissimo, venisse cancellato? Ho scoperto di si con Castle! E non sono felice di questo, avrei voluto le cose fossero andate molto diversamente! Ma francamente una nuova stagione impostata con i termini della ottava mi dava ribrezzo solo a pensarci ma no, quelli della Abc si sono perfino superati ed hanno ritenuto il personaggio di Beckett nn fondamentale per il proseguio del telefilm. Lasciamo perdere il discorso Nathan che probabilmente è altamente causa di questa decisione, al momento nn conta. Senza Beckett non c’è Castle! E oggi sono felice che questa faccenda a tratti al di là dell’incredibile per come è stata gestita, sia finita, anche se putroppo con una cancellazione.
Io oggi sono felice per Stana, voglio credere che la nostra protesta di un mese senza cedimenti, sia stata una delle motivazioni di quesTo ripensa mento improvviso e inaspettato da patre del network. E sopratutto per il modo in cui l’hanno trattata, credo questa sia per lei una bella rivincita!
E per chi credeva fosse invece la vera colonna portante dello show beh, spero gli occhi si siano aperti oggi!

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 18:24

Ciao! Ti capisco perché Castle ha significato così tanto per me che mi si ferma ancora un po’ il respiro al pensiero che non ci sarà più.
L’ottava stagione, sono sincera, a me è piaciuta fino alla 8×17 (8×18 per via delle scene Caskett, ma ancora si reggeva). Se però penso alla manipolazione di noi fan, e il chiaro intento di togliere Beckett senza dircelo, allora non mi sta bene.
Quello che non poteva esistere in nessun universo era volerci far credere che Beckett non solo non contasse, ma che avevamo sempre visto uno show diverso. E, no, non mi sta bene.
Penso comunque che fosse possibile una nona stagione corta con tutto il cast, ma, alla fine, hanno scelto una direzione diversa.

Reply
appassionato 13 Maggio 2016 at 20:26

E’ evidente che trattasi di dilettanti senza idee e quelle poche pure per niente chiare. Era davvero così difficile chiudere in bellezza senza snaturare 8 anni e mezzo di storia? Se necessario, potevano risparmiare accorciando già quest’anno. Sarebbe stato sufficiente non produrre gli ultimi episodi insulsi e qualche altro prima altrettanto inutile e pure dispendioso. Poi magari, finirla con l’annuncio di un caskettino in arrivo (o altre soluzioni: solo io ne ho in mente quattro e una dozzina per eventualmente proseguire) e tanti saluti a tutti.

E’ come spesso succede nella musica: si ha una buona idea, poi la si sporca con ripetizioni inutili e aggiunte non indispensabili e addirittura incoerenti. Pezzi che durano il doppio di quanto sarebbe stato l’ideale per essere praticamente perfetti o comunque migliori.

Dovevano finire con la 7a (anche se allora avrei pagato per altre 7, però mica potevo prevedere un tale scempio finale dell’8a), con loro che a braccetto si avviano a risolvere un caso. Insieme. Come hanno sempre fatto.
E questi invece avevano intenzione di fare Romeo senza Giulietta!
Ma che cervello hanno?!

Reply
Syl
Syl 13 Maggio 2016 at 20:56

Guarda, io ringrazio di non sapere cosa avevano in mente, perché le poche idee uscite, per me, erano inaccettabili. Del resto non si sono nemmeno sforzati di farci sapere che tipo di storie volessero raccontarci (mi interessano sempre le storie).
A me l’ottava è piaciuta tranne l’ultima e un paio d’altre. Scorgo il disegno di creare uno spin off senza dircelo e lo trovo brutto (averlo fatto dicendoci ma no figuriamoci). Ma posso fare finta di niente e godermele. Almeno adesso riesco a pensare di poter guardare tutte le stagioni e provarne piacere. Fino a ieri era una sfida. Almeno ci saranno i rewatch, magari di gruppo.

Reply
appassionato 14 Maggio 2016 at 00:40

Esattamente.
E’ chiaro che sia meglio lo stop piuttosto che la schifezza che ci era stata prospettata. Quindi, meglio così. Siamo più contenti, tutto considerato. Però mi dà un fastidio tremendo perché sono convinto che si sarebbe potuto fare molto meglio, anche proseguendo. Già c’è poco di bello, se poi lo buttiamo via…
Forse sono gusti personali, forse i più preferiscono i soliti agenti più o meno segreti o altre avventure d’azione fatte col copia-incolla, o i vampiri e quelle robe lì. Forse, ma per me non è così. Poi, c’era solo Castle che si distingueva dalla massa piuttosto uniforme: un contentino a chi ha gusti diversi, no eh? Uno su mille, mica chiedevo tanto. O forse sì.

panoramix47 16 Maggio 2016 at 00:15

Concordo: avrebbero potuto fare di più, come “connettere” i casi alle vicende personali. Mi piacevano molto i siparietti di Rick a casa parlando del caso a Martha o Alexis, oppure delle situazioni in cui si trovava Rick che rispecchiavano il caso di turno. Avrebbero potuto ritornare su questa strada in questa 8a stagione. Evidentemente la forzata necessità di farli lavorare insieme solo 2 giorni a settimana ha pregiudicato tutto.
Ho già dato una scorsa alle nuove serie, ma nessuna mi sembra degna di una visione. Ci vorranno anni prima riescano a tirar fuori una storia “Will they – Won’t they” come questa. Neanche Bones (che ho guardato integralmente) è riuscita ad arrivare al livello di Castle (a mio avviso ovviamente). Ho sperato anche in Rizzoli & Isles (vista tutta anche questa) ma lì le storie “amorose” orizzontali sono “morte” molto presto. Dovrò trovare qualcos’altro (visto che la “prossima” stagione sarà l’ultima per entrambe) da guardare. Mi consolerò (ma solo l’anno prossimo) con la nuova serie di Star Trek.
E’ un vero peccato però. Se non ci fossero stati i “dissapori” di cui abbiamo letto in queste settimane, sono convinta che ci sarebbero state sufficienti stagioni da vedere un baby Caskett (un piccolo assaggio in compenso lo abbiamo avuto).

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv