Image default
Californication Recensioni

Californication | Recensione 6×07 – The Dope Show

“I’d be honored if you came and did some narcotics with me”

Azzeccare due episodi consecutivi sembrava un’ impresa impossibile per questa sesta stagione di Californication, invece … rullo di tamburi … due puntate di seguito che spaccano. Il mio giudizio, ve lo dico subito: è palesemente positivo vista la guest star di questa settimana, di per sè non è nulla di così spettacolare, le scene comiche sono riservate per lo più a Runkle, ma la presenza di Marylin Manson ha fatto si che le sorti di un episodio abbastanza monotono si risollevassero.
Il tema principale che affronteremo è il rapporto con i figli, lo vediamo snocciolarsi in due modi e in due storyline completamente diverse: famiglia Runkle VS famiglia Moody. Prima di partire con il consueto riassunto e commento vi voglio invitare a far partire il video qui sotto così da calarvi meglio nell’episodio.



MILF ARE ON THE WEB
Runkle, dopo aver creduto di morire a bordo dell’aereo più pazzo del mondo, vuole recuperare il rapporto con il figlio. Marcy senza opporre la minima resistenza molla Stu nelle mani dell’ex marito, il quale deciderà di portarlo a divertirsi in un parco giochi. Non si sa come mai, ma Runkle riesce sempre e comunque a mettersi in qualche casino e questa volta se la dovrà vedere con una madre ninfomane, che abborda padri nel suddetto parco divertimenti e si fa filmare durante dei bukake nei bagni, il tutto per infoltire il numero di video del suo sito web hard. Il loro video ovviamente avrà dei problemi, Runkle si sa che non dura molto e invece di seguire i piani finirà per dissetarla e basta. In ogni caso il tentativo di recuperare il ruolo di padre va a buon fine, Stuart sembra un bambino completamente diverso e questo fa abbassare le difese di Marcy, che cederà ad una scopata veloce. Due orgasmi (non autoindotti) in meno di 24 ore sono quasi un record per il nostro eroe, peccato solo che alla fine di tutto Marcy scopra del video e ritorni ad essere la nana stronza a cui siamo tanto affezionati.

I DON’T LIKE THE DRUGS BUT DRUGS LIKE ME
Come vi avevo già accennato, la presenza di un Marylin Manson strafatto fa la differenza in questo episodio, ma come si arriva ad introdurre il suo personaggio?! Hank e Runkle rientrano a casa dopo il viaggio di lavoro e trovano un completo disastro: Becca ha dato una festa che si è prolungata un po’ troppo. Moody e Karen decidono che è ora di imporre delle regole alla figlia, ma finchè avrà come esempio un padre come Hank è difficile farsi prendere sul serio e qui scatta la genialata: portare Becca a casa di Atticus per farle vedere come ci si riduce abusando di droga e alcool. Ottimo piano che si rivela un completo flop quando a casa Finch, Becca si ritrova faccia a faccia col suo idolo di sempre (Manson) mentre si fa qualche striscia di neve in compagnia. Scene esilaranti si susseguono, ma alla fine il buon senso di Becca torna a riemergere e pentita delle malefatte si fa portare a casa. L’episodio si conclude con Becca che affida al padre-mentore la bozza del suo primo romanzo.

In questo episodio vediamo un Hank maturo, che si accorge dei problemi a cui la figlia sta andando incontro. Moody riesce a far uscire finalmente il buonsenso che aveva da sempre caratterizzato Becca, ma quel è il fatto che le fa cambiare idea sulla sua nuova vita?! Beh, non è da tutti filmare il proprio idolo mentre caga addosso a un’altra rockstar strafatta, non è nemmeno da Becca assecondare certi progetti, infatti convince i genitori a portarla via il prima possibile da quel luogo di perdizione. Cambiare però non è semplice, infatti Becca pochi minuti dopo si farà beccare con alcool e droga nella sua borsetta, ma il tutto viene facilmente dimenticato quando, orgogliosa, consegna nelle mani di Hank il suo primo manoscritto.

Runkle è ormai relegato alle parti più comiche della stagione, il suo personaggio non è troppo caratterizzato ma riesce comunque bene. Il ruolo di Hank invece sta lentamente cambiando, un po’ perche deve dare l’esempio ad una figlia che vuole seguire le sue orme  e un po’ perchè aveva ormai toccato il fondo del barile. Il vero quesito ora è: ci piace il nuovo Hank? Personalmente trovo che il suo personaggio stia un po’ andando alla deriva, sembra che prenda una direzione e poi nell’episodio successivo cambia, speriamo riesca a stabilirsi in una rotta, non importa quale sia basta che si decidano gli autori, e a ritornare l’uomo grandioso di sempre. Becca, come già vi ho detto, mi è sempre piaciuta e anche ora che ci troviamo davanti alla BADBECCA il suo personaggio mi esalta, il suo modo di mantenere la calma anche quando tutto è contro di lei (vedi il party finito male) è sorprendente, sarà merito di una vita passata con una famiglia incasinata all’inverosimile?!
Il fantasma di Ofelia aleggia ancora nella mente di Marcy, e la cosa sta diventando alquanto pesante, vorrei che non si parlasse più di lei.
Menzione particolare la farei per il piccolo pene storto di Runkle che lo ha fatto sgamare dalla ex moglie nel video della milfona e per il sogno erotico fatto da Finch.
Io defeco (giusto per rimanere in tema rockstar) ancora arcobaleni per la scena finale tra padre e figlia.

Related posts

The Secret Circle | Recensione 1×15 – Return

elychan88

Scandal | Recensione 3×15 – Mama Said Knock You Out

Julia

Californication | Recensione 5×01 – JFK to LAX

elychan88

1 comment

Natasha
Natasha 28 Febbraio 2013 at 12:08

Fantastica come sempre HAHAHAHAHAH

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv