British Addicted | #21

Quest’oggi partiamo subito con una news che si potrebbe a tutti gli effetti definire bomba.
ITV, in settimana, ha dichiarato che è in lavorazione un nuovo adattamento dell’opera più famosa di Jane Austen: “Orgoglio e Pregiudizio”.
Riassunto delle puntate precedenti: ciclicamente le emittenti britanniche si adoperano affinché i romanzi di zia Jane vengano trasposti sul piccolo schermo – a cui si aggiungono gli adattamenti cinematografici – a dimostrazione di quanto ancora si peschi a piene mani nel repertorio della scrittrice.
L’ultima trasposizione televisiva di “Orgoglio e Pregiudizio” risale al 1995 e se sono 22 anni che nessuno ci ha più riprovato un perché c’è (si agevola diapositiva).

Trovare un Mr. Darcy che possa anche lontanamente competere con Colin Firth è considerato una mission impossible. Per non parlare della sceneggiatura, a opera di Andrew Davies, nostro signore delle magliette bagnate (e che ritroveremo più in là nell’articolo).
Adesso mi direte che sto dimenticando il film del 2005, ma lo voglio volutamente dimenticare perché nella mia mente è catalogato sotto la voce ERESIA.

E dunque ITV, dopo il ciclo di film per la tv del 2007 sui romanzi meno famosi della Austen (“Persuasion”, “Mansfield Park” e “Northanger Abbey”), ora pensa nuovamente di entrare nell’atmosfera Regency e portare sui nostri schermi una nuova Elizabeth Bennet.
Ci sarà tempo per pensarci, dato che si parla del 2020 come anno di messa in onda, ma quel che mi fa accapponare la pelle è che si parla di una trasposizione con toni più dark.
Esattamente, che significa? Sono ufficialmente preoccupata da Austeniana sin nel midollo che ha già visto troppi scempi nella sua vita.
Colin, salvaci tu.

E parliamo ancora dello sceneggiatore Andrew Davies, il quale, dopo la sua ultima fatica, Guerra e Pace”ha in lavorazione l’adattamento televisivo di un nuovo romanzo. Ancora una volta uno dei capisaldi della letteratura mondiale: “I Miserabili”.
La notizia circolava già lo scorso anno, al termine della messa in onda della miniserie con protagonisti Lily James, Paul Dano e James Norton; a distanza di più di anno se ne torna a parlare come ormai un progetto serio e in via di sviluppo.
Non vedo l’ora di sapere chi interpreterà i personaggi principali, confidando che la sceneggiatura sarà sicuramente la migliore possibile. Magari evitiamo la costumista di “Guerra e Pace”

In settimana è stato rilasciato il trailer della seconda stagione di “Victoria”, in onda su ITV in autunno.
Ritroveremo Queen Victoria alle prese con la maternità e una nuova gravidanza, mentre è impegnata a governare un impero e cerca di non far scemare la passione con Albert (come se fosse possibile!).
Nel cast anche Lady Olenna Tyrell, o meglio Diana Rigg.

Altro giro, altra regina.
Abbiamo un trailer e una data per la seconda stagione di “The Crown”!
Save the date: 8 DICEMBRE!

E per finire una nuova comedy, con un cast eccellente, in partenza il 15 agosto su BBC Two.
Si tratta di Quacks”con protagonisti Rory Kinnear (“Penny Dreadful”, “The Hollow Crown”, “Black Mirror”), Mathew Baynton (“Yonderland”, “The Wrong Mans”, “You Me & the Apocalipse”), Tom Basden (Plebs”), Lydia Leonard e Rupert Everett.
Ambientato nel 1840, narra la storia di 4 amici, pionieri, che cercano di salvare vite e lasciare il proprio segno nel mondo. Sarà curioso vedere Rory Kinnear rivestire panni comici, lui che ultimamente ci ha abituato a ruoli seri e impegnati.

E dopo Rory Kinnear che vuole infrangere il personale record per l’amputazione più veloce, è ora di passare al consiglio della settimana. Con l’estate ormai agli sgoccioli (non voglio mettervi ansia), ho deciso di parlarvi di una miniserie recuperabile in giornata.
Quest’oggi vi voglio parlare di Rillington Place”, andata in onda sulla BBC nel 2016 e in Italia sul canale Giallo.
Basato su una storia vera, la miniserie in 3 episodi esplora il mondo malato di John Reginal Christie (Tim Roth), serial killer al centro di un clamoroso caso giudiziario negli anni ’50.
Nel corso degli anni Christie uccise almeno sei donne, tra cui la moglie, nascondendone i corpi in casa. Tra le vittime anche una donna e una neonata che vivevano nello stesso edificio e per il quale fu incolpato il marito Timothy Evans, interpretato da Nico Mirallegro (My Mad Fat Diary”, “The Village”).
Quest’ultimo fu condannato a morte per l’omicidio della figlia, sulla base delle dichiarazioni rilasciate dallo stesso Christie, il testimone chiave.
Un mastodontico errore giudiziario che portò alla morte di un innocente e che venne a galla solo qualche anno più tardi, con la macabra scoperta dei corpi in casa di Christie.
Ciò che impressiona di Rillington Place è l’interpretazione magistrale di Tim Roth. Il suo Reg è un uomo all’apparenza calmo e pacato, che rivela sin dai primi momenti il suo essere profondamente viscido e disturbato. Una prova attoriale che mi ha profondamente impressionato. Roth è riuscito a portare sullo schermo, con tutte le sue sfaccettature, un serial killer studiato per anni dai criminologi per la sua complessa ed ambigua personalità.
Tra gli interpreti anche Samantha Morton (Harlots”) e Jodie Comer (“My Mad Fat Diary”, “Thirteen”, “The White Princess”).

Un saluto alle pagine affiliate e a rileggerci tra due settimane!

Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita – British Artists Addicted – Sherlock Italy – Sherlock BBC Italia – Sherlock Italia – take care of Jenna Louise Coleman Italia – » Same old, same old just Jenna Coleman & Peter Capaldi – Don’t be a warrior, be a D o c t o r ϟ – Emma Watson Fans – Downton Abbey ItaliaThe Crown ItaliaAn Anglophile Girl’s DiaryThe White Queen Italia




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Fran
Ama definirsi terrona, giurispiangente e fondamentalista Austeniana. Ha capito di essere completamente andata quando, sentendo suonare la sveglia, pensava fosse Cersei Lannister al telefono. Cresciuta a pane e period dramas, si definisce un'inglese mancata, ma le sue serie preferite sono le americane The Good Wife e Mad Men. Betty Draper è la sua eroina ma da grande vorrebbe essere come Diane Lockhart.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.