Image default
Altro News

Boardwalk Empire | Un nuovo re in arrivo ad Atlantic City?

2
Jeffrey Wright

Preparatevi a incontrare un diverso tipo di gangster a Boardwalk Empire.

Nell’episodio di domenica (9/8c su HBO) Nucky (Steve Buscemi) & Co. faranno la conoscenza del Dr. Valentin Narcisse (la guest star Jeffrey Wright), un signore del crimine di Harlem che è venuto ad Atlantic City per investigare sulla scomparsa di uno dei suoi talent scouts – altrimenti detto, l’uomo che Dunn Purnsley (Erik LaRay Harvey) ha ucciso nella premiére di 4° stagione. Manco a dirlo, Narcisse a da Chalky (Michael K. Williams) in cerca di risposte.

A differenza dei malviventi testa-calda e sempre pronti a menare le mani della stagione passata, Narcisse non è necessariamente in cerca di una vendetta “occhio per occhio”. Questo non significa, però, che debba essere sottovalutato.. “La mia speranza è che sia un personaggio sorprendente – ha detto Wright a TVGuide.com – “È molto raffinato e piacevole, ma non poi così gentile… Penso che il suo modo di ingraziarsi le persone e infiltrarsi nelle strutture di potere passi proprio per la sua affettazione. Ma dietro la facciata si cela qualcosa di molto spietato.”

Di certo c’è che Narcisse, che viene da Trinidad e pensa sé stesso come a un “re”, è un attivista molto istruito della Associazione Universale per il Miglioramento della condizione dei Neri. Lui punta a liberare la razza Afro-americana, che chiama “Lybians”, dal giogo dell’oppressione dei “Nordic”, i bianchi. È proprio portando avanti questa missione che arriva per la prima volta ai ferri corti con Chalky.

“La sua brama di potere è enorme – ha detto Wright – È il tipo di persona che quando entra in una stanza guarda solo due persone: il più potente e il più vulnerabile. Chalky, secondo lui, fa parte della seconda categoria. C’è qualcosa di molto personale e politico che guida il suo disprezzo per  Chalky, il fatto che lui sia un “certo tipo” di nero – non istruito, campagnolo, quasi in debito con il potere bianco. Chalky è l’antitesi perfetta di tutto quello che Narcisse immagina come futuro ideale per i neri americani.

Ovviamente, Narcisse non aspetterà molto a mettere in atto i suoi piani per danneggiare l’altro. “Dall’alto della sua non piccola arroganza, Narcisse guarda Chalky e pensa ‘Se lui riesce a guidare la città, immagina cosa potrei fare io’ – commenta l’ideatore della serie Terence Winter – Narcisse è molto più intellettuale dei gangster a cui siamo abituati, ma la sua pericolosità sta proprio nel fatto che è uno che combatte a livello psicologico. Certamente è un violento, e vedremo anche questo nel proseguo della stagione. Ma di fatto somiglia molto più a un giocatore di scacchi.”

Naturalmente Chalky non è l’unico avversario sulla scacchiera. Non dimentichiamo che il sostegno al nuovo club di Chalky deriva dalla sua fedeltà a Nucky. “Narcisse è realista – commenta Winter – Penso che sappia che deve agire sempre all’interno dei parametri del mondo politico e sociale del 1924. Non so se crede davvero di riuscire a prendere del tutto il controllo ad Atlantic City, ma certamente può controllarne una parte così ampia che, se le cose vanno secondo i suoi piani, Nucky sarà al massimo un suo socio, se non proprio un sottoposto.”

Ma non fatevi ingannare dal fatto che Narcisse chiami anche Nucky 0re’, durante il loro primo incontro. Nella sua testa, non è detto che lo consideri un suo pari. “Narcisse non fa discriminazioni, nei suoi obiettivi. È un piantagrane delle pari opportunità – dice ancora Wright says – Non ci sono limiti al suo desiderio di scalare la società. Ma al contempo, è molto strategico e attento. Narcisse è anche un sopravvissuto ed è davvero capace di giocare sullo scacchiere politico. Dice certe cose a Nucky, ma non è detto che le pensi davvero. Non è estraneo alla disonestà.

Di fatto Narcisse, che si diletta anche nello spaccio di eroina, è intriso di ipocrisia. “È ricco di contraddizioni – risponde Wright says – Ma va fiero della sua ipocrisia… perché non vede contraddizione tra la sua filosofia di vita e le sue azioni. Qualunque giustificazione lui si inventi per affermare la necessità di portare in alto la razza nera e allo stesso tempo di avvelenare i più vulnerabili, non è altro che è il suo modo di separare il buono dal cattivo. La sua idea di darwinismo all’opera. Narcisse va avanti senza pensare oltre a questo.”

Sarà proprio questo il suo fatale difetto? Riuscirà mai a essere più riflessivo? “Non è un’impresa semplice per lui – dice Wright, aggiungendo che i telespettatori avranno le idee più chiare sul personaggio di quanto non abbia lo stesso Narcisse – Ma non è in ballo il fatto che lui rimanga una canaglia. Restate sintonizzati. Ogni ambiguità sparirà con il proseguire della stagione.”

Boardwalk Empire
va in onda la domenica alle 9/8c su HBO.

Fonte

Related posts

Upfronts 2015-2016: ABC

lau_tonks90

The CW annuncia le date di ritorno per The 100, iZombie e il nuovo show Life Sentence

Meta

Joseph Morgan sui momenti “Klaroline” e sulla sua partenza da Mystic Falls

Blanka

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv