Image default
Blindspot Spoiler

Blindspot | Le sconvolgenti scoperte del season finale ed il futuro di Jane

image

ATTENZIONE: Questo articolo contiene SPOILER del season finale di Blindspot, andato in onda lunedì. Leggete a vostro rischio e pericolo!

Sembra siano passati solo pochi giorni da quando finalmente Jane e Weller si erano dati una vera prima possibilità come coppia. Beh pensateci, i vari baci negli spogliatoi e gli sguardi che si sono scambiati quando hanno finalmente realizzato che avrebbero potuto stare insieme – tutto come da programma per qualsiasi storia d’amore televisiva.

Oh, aspettate un attimo. Si tratta davvero di due giorni fa.

Ovviamente dopo il primo season finale di questo lunedì, questi dolci ricordi sembrano arrivare da un’altra vita, e l’adrenalina ora ha smontato qualsiasi ipotesi romantica per i #Jeller.

Durante l’episodio, sia Jane che Weller hanno scoperto che Jane non è Taylor Shaw. Ed il fatto che questa donna, che Weller credeva essere la sua amica d’infanzia scomparsa, gli abbia mentito per tutto questo tempo, lo ha fatto infuriare. (Intanto dobbiamo ancora decidere quale rivelazione è stata più sconvolgente per Weller: l’idea che Jane non sia Taylor… Oppure il fatto che Taylor è davvero morta per mano del padre di Weller 25 anni prima, e che era stata seppellita da bambina in uno dei posti in cui lei e Weller passavo le loro estati da bambini).

Dopo aver realizzato che l’identità di Jane è ancora un mistero e che la rende complice nella cospirazione contro lui e la Mayfair, Weller ha deciso di arrestare Jane nei momenti finali dell’episodio. Ma a quel punto, Jane ne aveva già passate abbastanza di suo – soprattutto aver ucciso Oscar con una falce nel petto, dopo che lui l’aveva legata e aveva minacciato di cancellarle la memoria ancora una volta.

Giusto. Reed, Zapata e Patterson sono riusciti a sbloccare una chiavetta USB con tutte le informazioni riguardanti Orion e Daylight. (Come se loro non stessero nascondendo già abbastanza segreti).

TVLine ha parlato con Martin Gero, showrunner della serie, per discutere del finale, del motivo per cui Oscar è morto, dei modi con cui Jane e Weller potrebbero andare avanti nella Stagione 2 e di come questo episodio 23 ha reso lo show ancora più forte.

TVLINE | Ci sono tante cose in questo finale che dobbiamo ancora realizzare per davvero. Partiamo con la morte di Oscar. È andata esattamente come avevate pianificato dall’inizio? Oppure doverlo uccidere è stata una conseguenza dovuta al nuovo impegno di François Arnaud in un altro show di NBC, Midnight, Texas?

No, al contrario. Proprio perché noi l’abbiamo ucciso, lui è riuscito ad ottenere un altro ruolo su NBC. È finita bene per tutti. C’era il 20% di possibilità che il suo personaggio potesse essere usato nella seconda stagione, ma più parlavamo concretamente della Stagione 2, più capivamo che non aveva senso per Oscar continuare. Volevamo dirglielo il prima possibile, in modo che lui potesse partecipare a qualche nuovo progetto e pilot. Ed è andata proprio così. NBC lo adora. È fantastico poter continuare a vederlo sulla rete.

BLINDSPOT -- "Why Await Life's End" Episode 123 -- Pictured: Sullivan Stapleton as Kurt Weller -- (Photo by: Jeff Neumann/NBC)

TVLINE | Molte delle perdite di questa stagione – Marcos, Tom Carter, Oscar – sono persone che avevano dei collegamenti con il passato di Jane e che possono fare luce su alcuni punti della sua vita passata. Perché credi sia meglio che queste persone siano morte, piuttosto che averle ancora presenti nello show, dove potrebbero aiutarla?

Beh, a questo show piace uccidere. [Ride] Lo show rischia di perdere i protagonisti ogni settimana. In ogni episodio, loro riescono a malapena a sopravvivere, e se non uccidi qualche personaggio, diminuisce la credibilità dello show. Vedere una serie in cui non muore mai nessuno, beh, diventa meno interessante da guardare. Per quanto riguarda i collegamenti con il passato di Jane, quello che abbiamo pianificato per lei nella nuova stagione – ha molto più senso non avere Oscar. E l’altra cosa importante è che questo è l’episodio in cui lei sceglie. Lei stava da entrambe le parti, con un piede negli affari dell’FBI e l’altro nel mondo di Oscar. Dopo la morte di Mayfair, lei prende una decisione, “Basta. Sto dalla parte dei buoni ora.” Lei vuole consegnare Oscar all’FBI. Lei non aveva intenzione di uccidere Oscar, ma lui non ha voluto arrendersi e lo scontro è stato letale.

TVLINE | E credo che per te, come showrunner, fosse troppo semplice arrestare queste persone del passato di Jane dicendo, “Hey! Ecco tutte le risposte che volete!”

Si, abbiamo posto dei limiti. Sfortunatamente, come storytellers, dobbiamo pensare che le persone potrebbero potenzialmente rovinare la serie con una conversazione.

TVLINE | In questo episodio abbiamo anche scoperto che Jane non è Taylor, e sembra quasi come se avessimo resettato lo show – in altre parole, siamo tornati al punto di partenza, non sapendo nulla di Jane. Questa era la tua intenzione?

Si lo era, in un certo senso. Non ci sarà un mistero nella prossima stagione. Scoprirete esattamente chi sia Jane nel primo episodio. Non avevamo bisogno di aggiungere un altro mistero. Ora tutto ruota attorno al percorso di Weller e al fatto che lui credeva davvero che lei fosse Taylor Shaw e alla relazione che si era creata con suo padre. Noi crediamo che sia stato un emozionante giro sulle montagne russe per loro due. È iniziato con lui che credeva che lei fosse Taylor e tutto è andato in frantumi alla fine – è straziante per lui. E Jane inizierà ad essere molto più vulnerabile nella prossima stagione, perché anche i cattivi le hanno mentito.

TVLINE | Parlando della relazione tra Jane e Weller, secondo il tuo punto di vista, perché lui è così infuriato con lei negli ultimi minuti dell’episodio?

Lei gli ha mentito, ricordi? Lei si è inventata dei ricordi di loro due insieme – Oscar le aveva dato delle fotografie dicendole, “Crea dei ricordi con queste foto. Porteranno del conforto a Weller.” E lei l’ha fatto. E questo ha dato a Weller delle certezze, al punto tale che aveva messo in dubbio quello che suo padre gli aveva detto prima di morire, a tal punto da fargli scavare due buche per trovare il corpo di Taylor. Lui sa che lei è complice in qualcosa. Ma lui non sa quanto poco sia complice Jane, dal suo punto di vista, lei gli ha mentito dicendo di essere Taylor Shaw e, di conseguenza, lei deve essere coinvolta con qualcuno che sta cercando di distruggere la sua vita. Lui è davvero furioso.

TVLINE | E visto il suo arresto alla fine dell’episodio, come cambierà la loro relazione nella Stagione 2?

Non vogliamo che gli spettatori sappiano più cose rispetto ai personaggi, e gli spettatori sanno per ora che Jane non stava agendo malignamente. La maggior parte delle azioni che Jane ha compiuto, le ha fatte sotto la minaccia di morte nei confronti di Weller. Quindi la loro relazione è sicuramente ad un punto difficile, e ci vorrà del tempo prima che possa riprendersi. La stagione 2 mostrerà la nostra relazione più interessante in una situazione ancora più interessante, drammaticamente parlando.

BLINDSPOT -- "Why Await Life's End" Episode 123 -- Pictured: (l-r) Audrey Esparza as Tasha Zapata, Ashley Johnson as Patterson -- (Photo by: Jeff Neumann/NBC)

TVLINE | Le informazioni che Reed, Zapata e Patterson hanno scoperto su Orion e Daylight rimarranno tra loro tre?

Loro condivideranno le informazioni subito con Weller, ed eventualmente anche con Jane. Quest’anno Zapata e Reed avranno le loro storyline importanti, come Mayfair ha avuto la sua – nessuno di loro ha mai condiviso informazioni in questa stagione. Tutti e tre avevano delle buone ragioni per non condividerle, ma all’inizio dell’anno prossimo, tutti inizieranno dalla stessa pagina per combattere un nemico comune e per scoprire chi ha fatto tutto questo a Jane, alla Mayfair e a Weller.

TVLINE | Alcuni mesi fa, tu mi avevi detto che eri contento di aver avuto un ventitreesimo episodio, invece che una stagione di 22 episodi. Se avessi avuto solo 22 episodi, cosa sarebbe stato diverso negli ultimi tre episodi?

Gli ultimi tre episodi sarebbero rimasti esattamente invariati. Siamo riusciti a sperimentare con la forma e la sostanza dello show durante gli episodi centrali della stagione, che hanno riscosso molto successo. Sono incredibilmente orgoglioso degli episodi 21, 22 e 23. È davvero divertente pensare che quello che volevamo fare un anno fa, ha avuto successo. Ma quello per cui sono più eccitato, soprattutto ora che siamo nel territorio della seconda stagione, sono gli episodi 17, 18 e 19 della scorsa stagione.

Abbiamo avuto l’episodio 17, incentrato sui personaggi. Il caso non è stato svelato fino all’Atto 3, ovvero la caccia al tesoro di Patterson e David, dove abbiamo tutte queste scene anche con il resto del cast, e tutto finisce con momenti simili al Silenzio degli Innocenti. Poi l’episodio 18, in cui abbiamo questo colpo davvero divertente con Rich Dot Com, che porta alla rottura tra Ali e Weller. Ed, infine, c’è l’episodio 19, completamente diverso strutturalmente per la televisione di questa rete – hai la sparatoria nella scuola, ma con la struttura della storia completamente diversa. Per quanto riguarda il tono, questi tre episodi sono estremamente diversi, ma tutti rappresentano lo show, e per noi storytellers, questa è una cosa eccitante da vedere in questo show. Ecco cosa ci ha dato questo episodio extra – un po’ di spazio per respirare, per giocare con la forma dello show, che credo – e spero – sia stato un successo.

Fans di Blindspot, cosa ne pensate del season finale?!

 

Fonte

Related posts

Teen Wolf | Intervista a Dylan O’Brien e scoop sul finale di stagione!

xsunsetbeauty

Rachel Brosnahan di ‘Manhattan’ ‘molto fortunata’ in ‘The Blacklist’ e ‘OITNB’

Vincenzo

Revenge | 5 spoiler sulla terza stagione, inclusa la svolta “slutty” di Nolan, il figlio ambiguo di Victoria e altro!

lau_tonks90

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.