Image default
Agents of S.H.I.E.L.D. Spoiler

Agents of SHIELD | I boss parlano dei Kree, degli Inumani e del finale invernale

MING-NA WEN, CHLOE BENNETATTENZIONE: L’articolo contiene spoiler dell’episodio di questa settimana di Agents of SHIELD.

E’ il momento che i fan della Marvel stavano aspettando fin dall’inizio di Agents of SHIELD: è stato rivelato che l’alieno blu che ha salvato la vita di Coulson (Clark Gregg) è un Kree, lo stesso alieno visto anche in Guardians of the Galaxy. Mentre i fan già l’avevano capito, questa rivelazione porta molte domande, soprattutto se Skye (Chloe Bennet) è in effetti un’Inumana.

Avrete sentito spesso la parola Inumano ultimamente, specialmente dopo l’annuncio del film Marvel Inhumans, in uscita il 2 novembre 2018. Mentre i veri fan non vedono l’ora, un pubblico più normale è rimasto confuso. Cos’è un Inumano? In poche parole, sono soggetti modificati, dal DNA composto da caratteri umani e alieni. Perché lo stiamo spiegando? Perché sembra abbastanza ovvio che Raina (Ruth Negga) abbia rivelato a Skye di essere proprio un’Inumana.

Dopo aver sognato di venire pietrificata dall’Obelisco, Skye salva Raina, che le rivela che i Kree volevano cambiare la Terra, così hanno lasciato il Divinatore così le persone degne del suo potere – come Raina e Skye – possano portarlo al tempio e iniziare il cambiamento. Anche se Skye pensa di essere un’aliena, Raina dice che sono umane, hanno solo il potenziale di essere di più. Tutto questo urla Inumani. Anche se Skye non ha ancora nessuna abilità, vuol dire che deve prendere il Terrigene Mist!

Ma vediamo cosa dicono i produttori Jed Whedon e Maurissa Tancharoen, che parlano anche del destino di Mack (Henry Simmons) e cos’è in realtà il tempio… perché è sicuramente Attilan, vero?

ENTERTAINMENT WEEKY: Quando avete deciso che quell’alieno è un Kree?

JED WHEDON: Abbiamo mostrato il suo corpo un anno fa. Quando ne discutevamo dovevamo per forza avere un piano che partisse da lì. Sì, ne abbiamo discusso già da allora. E’ da un bel po’.

Questa storia conta come legame con Guardians of the Galazy?

MAURISSA TANCHAROEN: C’è molto altro da esplorare con i Kree.

WHEDON: E’ tutt’altro mondo, quindi è un po’ difficile avere uno di loro nel nostro set, quindi un legame più diretto è difficile, ma riguarda lo stesso universo, quindi c’è sempre una possibilità.

Il fatto che l’alieno sia un Kree, cosa comporta per la storyline? Stiamo parlando di Inumani?

WHEDON: Ecco perché ci sono altri episodi da vedere!

TANCHAROEN: Vedrete come questa cosa si svolgerà.

WHEDON: Ci aiuta anche a legarci con l’universo cinematografico. In Guardians, abbiamo visto parti del nostro mondo che ancora non abbiamo esplorato, quindi facciamo parte anche di quello.

Raina dice a Skye di essere umana, ma che ha il potenziale per essere di più. Potete dire che quello che è stato il momento clou o ce ne saranno altri nel finale invernale?

WHEDON: Succedono sempre molte cose. Ora, stiamo vivendo il viaggio con Skye. Tutto ciò che scopre, anche il pubblico lo scopre. Non sa cosa pensare. Ha avuto segnali diversi. E Raina non è esattamente la persona migliore di cui fidarsi, ma sembra che stia dicendo qualcosa in cui crede davvero.

TANCHAROEN: Non è che crede a tutto. Non vuole credere a tutto ciò che Raina le sta dicendo. Ascolta queste novità sempre con il dubbio.

Parliamo del tempio. I fan teorizzano che si tratti della città degli Inumani, Attilan. Questo posto avrà un nome?

WHEDON: Sapremo ciò che i nostri personaggi sanno. Se sapranno di più, sì. In questo momento, è ancora un grande mistero.

All’inizio dell’episodio, Skye stava facendo un sogno – o dovrei chiamarlo una premonizione? E’ questo che la renda così spaventata da ciò che sta per succedere?

TANCHAROEN: Sta avendo delle sensazioni e queste si manifestano nei suoi sogni. I sogni preannunciano qualcosa? Forse.

WHEDON: Principalmente, servono per mostrare quanto sia spaventata da tutto ciò. Nella mente del pubblico, c’è un senso di non ossessione, ma il suo interesse in questo lungo viaggio alla ricerca dei suoi genitori. Tutto ciò è legato emotivamente.

TANCHAROEN: Tutti i nodi vengono al pettine.

Ci potete dire con quali intenzioni Skye ha abbracciato Coulson prima di andare al tempio?

TANCHAROEN: Quando abbiamo incontrato Skye, è sempre stata una che fa le cose basandosi sul suo istinto. Nel corso di questa stagione, durante il suo allenamento con la May, ha abbandonato quell’impulso e ha imparato ad essere un agente, a sopprimere le emozioni ed essere sempre pronta al combattimento. Quello è un bel momento che ci porta indietro alla vecchia Skye e al cuore del suo rapporto con Coulson, che ha sempre avuto una somiglianza al rapporto padre-figlia. Per qualche ragione, è più preoccupata del normale riguardo questa missione, quindi lo abbraccia. E’ un bel modo per vedere la vecchia Skye che agisce istintivamente e vuole mostrare che ci tiene.

Ora Skye è andata con Ward (Brett Dalton) a incontrare il padre (Kyle MacLachlan). L’incontro sarà ricco di tensione, come ci si aspetta?

WHEDON: Il loro rapporto è solo all’inizio. Lo vedremo sicuramente svilupparsi in un modo o in un altro.

TANCHAROEN: E’ difficile lasciare andare quella speranza di incontrare i genitori biologici e sperare che siano le persone che hai sempre desiderato, ma lei è di fronte alla realtà di ciò che lui è davvero, e ha visto cadaveri sullo sua scia. Sta ancora facendo i conti con quello.

Il rapporto tra Skye e Ward sarà controverso nel prossimo episodio?

TANCHAROEN: Sì.

WHEDON: Non la sua più grande fan. Tutto hanno un motivo per essere ciò che sono. Ward ha il suo. La domanda è se lei riuscirà a conciliare questo motivo con le sue azioni. Ora come ora, non riesce.

Sembra che Skye affronterà alcune decisioni nel finale invernale. E’ giusto?
TANCHAROEN:
Sì.

WHEDON: E’ un’ipotesi, ma è legittima. Stanno cercando di fermare l’HYDRA e questo li ha portati a questo punto, ma ci sarebbero arrivati comunque?

Mack e Bobbi (Adrianne Palicki) hanno detto di avere “un’altra cosa” in ballo. Ci potete anticipare qualcosa?

WHEDON: Non possiamo dire nulla.

Mack è morto o lo vedremo ancora nel finale invernale?

WHEDON: Dovrete vedere l’episodio. Questa domanda avrà risposta molto presto.

Anche se Fitz ha detto che avrebbe lasciato il posto nel laboratorio così Simmons può prendere il comando, sembravano lavorare bene fuori dal tempio. Fitz ripenserà a questa decisione?

TANCHAROEN: Alla fine, saranno sempre i FitzSimmons che abbiamo conosciuto all’inizio. Nonostante i nuovi ostacoli e il cambiamento nella loro dinamica, lavoreranno sempre bene insieme.

WHEDON: Circostanze difficili ti portano a unirti o a dividerti, è questo che esploreremo con loro.

Agents of SHIELD va in onda il martedì su ABC.

 

Fonte

Related posts

WOEE | Spoiler dal Comic-Con

ChelseaH

Un omaggio a chi non c’è più in Grey’s Anatomy, un’alleanza inattesa in Manifest e tanti altri scoop!

FeFraise

Pretty Little Liars | Intervista a Tyler Blackburn sul ritorno di Caleb

Kiiro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv