Image default
Agents of S.H.I.E.L.D. News

Agents of S.H.I.E.L.D. | Ming-Na Wen parla delle origini della “Cavalleria” e dei segreti di Coulson

MING-NA WENPer due anni, Ming-Na Wen ha potuto solo domandarsi perché il suo personaggio venisse chiamato “La Cavalleria” – e perché ogni volta che quel soprannome veniva nominato lei rispondeva con un’occhiataccia.

“Fin dall’inizio, ho dovuto inventare qualcosa di mio dietro alla storia del soprannome,” ha detto l’attrice a TVLine prima della première di The Avengers: Age of Ultron, “perché non volevano dirmi niente!”

Il gioco all’indovinare è finito quando Wen ha ricevuto il copione dell’episodio di questa settimana, intitolato “Melinda” e racconta la vera storia dietro alle origini della Cavalleria, tramite flashback durante la famosa operazione in Bahrain, in cui lo SHIELD ha incontrato una donna molto dotata. Wen, col tempo, si è preparata a questa rivelazione, ma non era così pronta a questa verità scioccante.

“Ho avuto indizi su cosa possa aver fatto, ma i produttori non mi hanno mai dato nessun dettaglio e non volevano confermare in quale direzione stavano andando,” dice. “Quindi quando finalmente ho letto il copione, è stato molto devastante. Sapere cosa ha dovuto fare, per il bene di molte persone… Posso capire perché l’abbia traumatizzata così tanto e portarla a ritirarsi.”

MING-NA WENPer contrastare meglio l’oscura verità, i flashback si aprono con uno sguardo all’agente prima dell’evento – quando non sorrideva solo per la vista di un unicorno.

“Era sposata, era innamorata di Andrew (Blair Underwood), aveva un lavoro in cui eccelleva, credeva e amava – quindi il suo mondo era perfetto,” dice Wen. “Aveva una luce, e una certa sicurezza in se stessa diversa da quella che ha ora, diversa da quella che i fan conoscono.” Essere un agente operativo dello SHIELD e tutto, “Non era sicuramente innocente e ingenua,” dice Wen, “ma sicuramente era ottimista e credeva davvero in quello che stava facendo.”

Avendo la possibilità di rivelare al pubblico questa Melida May pre-Cavalleria, insieme al nuovo ruolo nei panni dell’Agente 33, ha portato Wen ad avere almeno tre personaggi da interpretare in questa stagione.

CLARK GREGG, MING-NA WEN“Sono così grata che gli autori mi abbiano dato questa opportunità, di esplorare Melinda May sotto copertura – dover fingere di essere socievole durante il ballo – ed essere un agente completamente diverso come l’Agente 33, che non ha un’identità, a parte la sensazione di essere come un cucciolo smarrito in cerca di qualcuno che le dica cosa fare.”

Wen dice anche che l’Agente 33 e May hanno molte cose in comune, alla luce dell’attuale situazione, SHIELD contro “Real SHIELD”, che ha messo in discussione il ruolo di Coulson come Direttore – un mistero che si sviluppa questa settimana quando affiorano altre operazioni segrete.

Descrivendo l’Agente 33 come “qualcuno che sta cercando di capire dove sia il suo posto e dove giace la sua lealtà,” Wen dice che la somiglianza è che May “sta iniziando a scoprire che Coulson (Clark Gregg) ha mantenuto un grosso segreto anche con lei,” piantandole il seme del dubbio, lei che è stata il suo più grande difensore.

“Non importa cosa gli stava succedendo, lei credeva che sotto sotto lui fosse un uomo d’onore e di integrità, e ciò che è lo SHIELD,” dice Wen. “Ma specialmente in questo episodio, lei scopre qualcosa che le sconvolge il mondo, molto. E non solo con Coulson, ma anche con il suo ex marito. È come: Cosa cavolo c’è che non va in questi uomini?!”

Ovviamente, May non avrebbe dovuto chiedersi troppo riguardo al gioco di Coulson se lui non l’avesse informata, o si fosse fatto vivo durante la sua ricerca dell’ “opzione brutta,” Grant Ward. Ma finora, lei rimane all’oscuro, in cui l’unica cosa che può crescere è il sospetto. “Lei sente che se Coulson vuole fidarsi di qualcuno o parlare con qualcuno, quella persona è lei,” visto i precedenti quando lei prendeva ordini segreti da Fury. Ma, Wen lamenta, “Non penso che questo sia il caso!”

Il verdetto finale su Coulson sarà sicuramente materiale per il finale della seconda stagione, e la Marvel essendo la Marvel, rimane un mistero. Sarà un mistero grande, medio o piccolo? Silenzioso, rumoroso o esplosivo?

“Non credo che lo SHIELD faccia le cose in piccolo!” risponde Wen con una risata. “Sono sempre meravigliata dal fatto che finiamo ogni episodio in otto o nove giorni. E il nostro team della post-produzione, la gente degli effetti speciali, Mark Kolpack e tutta la sua squadra… È fantastico quanto riusciamo a fare in così poco tempo.”

“Ma siamo tutti stanchissimi,” aggiunge l’attrice. “Lo posso dire!”

Fonte

Related posts

Supernatural | Vi presentiamo la madre di tutti i mali

Stella

Chicago Fire | Crossover in vista!

Stella

Outlander | Nuove foto dall’episodio 3×06

Stella

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv