911 | Gli attori si raccontano in una conferenza


Durante la prima conferenza di Fox, The Contenders Emmys, il direttore del settore Prmeiazioni di Deadline Joe Utichi ha intervistato gli attori della serie 9-1-1 sulle sfide dell’interpretazione di operatori del soccorso.
Il drama, creato da Ryan Murphy, Brad Falchuk and Tim Minear, è stato rinnovato per una seconda stagione in gennaio.

I tre partecipanti, Connie Britton, Peter Krause e Angela Bassett, quest’ultima anche co-produttrice, hanno descritto il delicato equilibrio di dipingere dei personaggi umani che debbano mantenere la freddezza in situazioni gravi di emergenza, anche se le loro vite personali sono nel caos.
Britton interpreta l’operatore telefonico del 911, in prima linea rispetto agli altri in quanto colei che domanda il fatidico “Qual è la sua emergenza?”, divenuto lo slogan dello show.

Britton ha raccontato di aver trascorso al callcenter delle emergenze di LA diverso tempo per prepararsi alla parte. Era affascinata da come gli operatori tenessero sotto controllo sei schermi alla volta sotto un’enorme pressione. “Una cosa su cui tutti erano d’accordo era che se fai questo lavoro , devi lasciarti qualcosa per poter tornare a casa,” ha raccontato Britton. “Devono sentire storie su momenti molto difficili al telefono..è un posto davvero unico in cui trovarsi.”

Il personaggio di Krause è un vigile del fuco con una storia alle spalle molto oscura che lo vede essere la causa di un incendio che ha causato la morte di più di 100 persone, inclusa la sua famiglia. “Sta facendo penitenza,” ha continuato Krause. “Sta combattendo i suoi demoni.”

Basset, che interpreta il Sergente Athena Grant, ha raccontato che per prepararsi al ruolo ha passato molto tempo con una veterana della LAPD, che le ha raccontato che quando ha frequentato l’accademia erano solo due donne di colore, lei ed una sua collega. “E’ stata molto carina,” ha raccontato l’attrice. “Seduta a cena, non potresti mai dire che porta una pistola sul fianco.”

Basset ha chiesto alla ex poliziotta se avesse mai usato una pistola. Non lo aveva mai fatto, in più di venti anni. “Quando vedi gli altri come essere umani, la tua prospettiva cambia.” Ha concluso Basset.

Fonte




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Stella
Toscana, nata e cresciuta in un paesino di 1000 anime, anche se nella sua mente vive negli Stati Uniti. Lì ogni anno scappa per una vacanza rigenerante e per assorbire l' americanità che adora. On the road, musica in sottofondo e macchina fotografica alla mano, percorre miglia su miglia a caccia di demoni alla scoperta dei luoghi dei suoi sogni… e dei set dei Tv show che le tengono compagnia durante l'anno. Segue di tutto, rigorosamente in lingua originale: comedy, reality, legal drama, police drama, crime drama, sci-fi drama, teen drama, medical drama, ecc. Insomma la sua vita è un "drama" vissuto attraverso i personaggi dei vari show. Ad ogni nuova stagione televisiva se ne aggiungono altri e non riuscendo ad abbandonarne nessuno (rifiuta il fallimento!) si ritrova con una lista improponibile di serie da seguire. Non sa dire di no alle fragole e non esce mai da una libreria a mani vuote. Con la valigia o solo con la mente, l’importante è viaggiare. Twitter: kazami_11

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.