Image default
Spoiler

7 cose da sapere sulla serie ‘Daredevil’

Ora che la Marvel ha conquistato il cinema, lo studio sta cercando di fare lo stesso con il piccolo schermo. Al New York Comic Con, lo studio ha offerto un’intrigante prima occhiata alla sua nuova serie tv Daredevil, il cui debutto è in programma su Netflix il prossimo anno, con Charlie Cox di Boardwalk Empire nei panni dell’avvocato/supereroe cieco. Ecco alcune cose importanti:

DAREDEVIL-NETFLIX-02_612x380

1. Ci è voluto un attimo per trovare Daredevil. Due anni fa, quando la 20th Century Fox aveva ancora i diritti cinematografici di Daredevil, il capo di Marvel TV Jeph Loeb dice di aver ricevuto una chiamata dal Capo Creativo della Marvel Joe Quesada, il quale dichiarava di aver trovato il prossimo Matt Murdock. Presto i diritti tornarono allo studio, e la prima scelta di Quesada — Charlie Cox — ottenne il ruolo.

2. Rosario Dawson potrebbe essere Night Nurse: Il panel del Comic Con, moderato da Loeb, ha visto partecipe l’intero cast principale della serie, eccezion fatta per Rosario Dawson, il cui ruolo precedentemente nascosto è stato poi rivelato. La star di Sin City interpreterà l’infermiera Claire Temple, che aiuterà Matt Murdock/Daredevil e potrebbe anche assumere il ruolo di un’altra eroina della Marvel. Loeb l’ha descritta come “un’infermiera che lavora di notte”, alludendo forse al fatto che potrebbe ereditare il costume di Night Nurse. Il coinvolgimento di Temple è un po’ una sorpresa, visto che di solito viene associata a Luke Cage, a.k.a. Power Man, un personaggio per cui la Netflix sta sviluppando una serie a parte.

3. Vincent D’Onofrio non è un villain qualunque: Persino i devoti della Marvel si sono lamentati del piattume dei cattivi dei film – con la notevole eccezione del Loki di Thor. Ma lo studio potrebbe aver trovato un cattivo a tutto tondo nel Wilson Fisk di Daredevil, a.k.a. Kingpin (Vincent D’Onofrio). In una nuova clip della serie mostrata al Comic Con, Fisk incontra il suo amore, una proprietaria di una galleria d’arte di nome Vanessa (Ayelet Zurer, che ha interpretato la madre di Superman in Man of Steel). La figura imponente di Fisk, vestito in un abito nero, risalta davanti a un dipinto bianco. D’Onofrio porta una vulnerabilità soprendente alla scena con poche parole, lasciando che la sua fisicità parli per lui. Vanessa si avvicina e fa notare che il prezzo dell’opera è deciso da come fa sentire il compratore. Il quadro bianco? Fa sentire Fisk solo.

DAREDEVIL-NETFLIX

4. Trovare il resto del cast è stata una sfida: Per ottenere il ruolo di Foggy Nelson, il partner di lavoro e migliore amico di Murdock, Eldon Henson ha dovuto mandare un video della sua audizione con il suo smartphone dal set di The Hunger Games: Mockingjay (dove interpreta Pollux). Nel frattempo, lo showrunner Steven S. DeKnight afferma che il nuovo arrivato Toby Moore “è spuntato dal nulla” nel ruolo di Wesley, il braccio destro di Fisk.
Ma un premio speciale per l’impegno va a Deborah Ann Wohl di True Blood, che interpreta l’interesse amoroso di Murdock, Karen Page. L’attrice ha lasciato il set della serie sui vampiri della HBO un martedì alle 4 di mattina e ha iniziato a girare la sua prima scena in Daredevil quel giovedì Thursday. (Il cast dello show include anche Vondie Curtis-Hall nel ruolo del giornalista Ben Urich ed Bob Gunton nel ruolo di Leon Owlsly, a.k.a. il cattivo Owl.)

4. Daredevil è il protagonista, ma ciò non lo rende l’eroe: Diversi membri del panel hanno parlato dell’ambiguità morale dello show. In particolare riguardo Murdock e Fisk, DeKnight ha affermato che ci saranno momenti in cui il pubblico non saprà per chi tifare. Ha aggiunto “Non esistono eroi o cattivi. Esistono semplicemente persone che fanno scelte diverse”.

5. Murdock (e lo show) hanno un lato oscuro: un’altra clip ha mostrato una delle prime lotte di Murdock come Daredevil. Quando qualcuno irrompe nell’appartamento di Karen Page per ucciderla, Murdock piomba dentro, indossando una tuta nera e una mezza maschera, e inizia una brutale lotta a mani nude che alla fine si riversa in strada. Nella scena, ispirata dalla corsa del Daredevil di Frank Miller e John Romita Jr. nei fumetti, vediamo un po’ i sensi super sensibili di Murdock quando sente una catena nelle vicinanze che tintinna contro una barra di metallo che può usare come arma.
L’intera sequenza, interrotta da un flashback di una discussione tra Murdock e suo padre, è ben coreografata ma assolutamente brutale. Murdock e l’assalitore si lanciano l’uno contro l’altro con una furia intensa di colpi e coltellate mentre sono immersi nel buio e, alla fine, nella pioggia. E’ una rappresentazione della violenza più reale rispetto a quella a cui siamo abituati nei film Marvel. Ma sembra essere quello l’obiettivo. Charlie Cox ha descritto Daredevil come “un personaggio adatto a un pubblico un po’ più adulto”, e Netflix fornisce al team creativo l’abilità di essere più dark “senza escludere nessuno”.
“Terminare gli episodi con dei cliffhanger è inutile,” ha detto Cox. “Abbiamo la possibilità di passare più tempo su storie reali. Sembrerà una specie di film di 13 ore.” Lo intendeva in senso buono, ovviamente.

DAREDEVIL-NETFLIX-03_401x612

6. Non è tutto tetro: In un’altra clip, Claire Temple si occupa di una grossa ferita nel fianco di Murdock dopo averlo trovato in un cassonetto durante la sua serata libera. La scena ha mostrato un po’ dello humor dello show, che servirà per non far diventare lo show troppo serio anche se, siamo sinceri, nessuno discuterebbe mai che i film della Marvel Studios siano stati troppo moralisti.

7. Ci saranno dei crossover? Loeb e il cast non hanno detto nulla sulla possibilità che le serie Netflix possano riconoscere il mondo dei film Marvel – o la serie della ABC Agents of S.H.I.E.L.D. Ma quando un fan ha chiesto a Loeb se l’Agente Phil Coulson e i suoi agenti avranno un impatto sul mondo di Daredevil, lui ha risposto “Amico, è tutto connesso.” Quindi non aspettatevi che gli eroi di New York della Marvel combattano completamente da soli la loro battaglia.

 

Fonte




Continua a seguirci anche su

Related posts

The Mentalist | 5 cose da sapere sul prossimo episodio ‘My Blue Heaven’

Lily

OUAT | I boss rispondono alle vostre domande scottanti

Vincenzo

The Strain | 5 motivi per continuare a seguire la serie

Kiiro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.