Image default
#NostalgiaCanaglia Rubriche & Esclusive Top

4 dei motivi per cui Merlin non smetterà mai di mancarci

Loading...


Il 2018 è stato l’anno del decimo anniversario dalla prima messa in onda di Merlin, come Bradley James ci ha tenuto a ricordare in due post IG che ci hanno riempito di nostalgia.

https://www.instagram.com/p/Bn9cpiPHTvA/?utm_source=ig_web_button_share_sheet

Merlin, complice il budget bassissimo, non è certo il period drama del secolo ma grazie a un cast dal talento smisurato e alla storyline che si basa più sui profondi legami che si instaurano fra i personaggi che non sulla storia tratta dalle leggende arturiane, è stata per gli spettatori una di quelle serie che entrano nel cuore per non andarsene mai più. Ma quali sono gli aspetti che hanno reso Merlin così speciale?

  1. Il Merthur, perché Merlin è prima di tutto una storia d’amore fra due ragazzi – per stessa ammissione degli autori. Il rapporto fra Arthur e Merlin è un misto di amicizia e dovere che trascende entrambi, sono uno il destino dell’altro ma non si sarebbero mai abbandonati a vicenda neanche se tutte le leggende e le profezie su Albion, Emris e il once and future king non fossero mai esistite. Una menzione speciale però bisogna farla per il drago, lui che ha shippato Merthur fin dal principio e che non ha mai perso la fiducia nella sua ship del cuore!
  2. La bromance fra Arthur e i suoi cavalieri, gente apparentemente raccattata a caso sul ciglio della strada – tranne Sir Leon, non dimentichiamo mai che Sir Leon è l’unico là in mezzo con dei diritti di nascita – che invece vanta un coraggio e un senso dell’onore impareggiabili. Sono compagni d’armi, ma ancora prima di questo sono amici, fratelli, una famiglia.
  3. Il finale, perché quello di Merlin è uno dei finali più tragici e allo stesso tempo più perfetti nella storia delle serie TV. C’è tutto in quel finale: la chiusura di ogni singola storyline, ARTHUR CHE SCOPRE E ACCETTA LA VERITÀ SU MERLINMERLIN CHE NON ABBANDONERÀ MAI ARTHUR. La scena della morte di Arthur è una di quelle che ti pugnalano al cuore, ti bucano un polmone e ti fanno piangere tutta l’acqua e tutto il sangue che hai nel corpo, ma è la scena che dona un senso di compiutezza all’intera serie e nonostante il dolore di cui è impregnata, è impossibile pensare che potesse esserci un finale differente.
  4. In generale, tutti i personaggi di Merlin lasciano il segno per un motivo o per l’altro. Oltre a Merlin, Arthur e ai cavalieri, è impossibile – nel bene o nel male – dimenticare Uther, Morgana, Gaius, Gwen e Mordred (e se non avete amato Mordred con tutta l’anima, non siete umani).

BONUS: mai dimenticare che è in questa sede che i bicipiti di Tom Hopper sono diventati patrimonio dell’umanità e dell’UNESCO.

E a voi quanto manca Merlin, in una scala da uno a infinito?

Loading...

Related posts

Conventions Telefilmiche: La guida a quelle Europee 2012/2013

Shantiny

Web Serials Addicted: Dr Horrible’s Sing-Along Blog

MooNRiSinG

10 coppie nate scoppiate

Ale

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.