Image default
Off Topic

3 Motivi Per Vedere “The Greatest Showman”

“Ladies and gents, this is the moment you’ve waited for…”

Con queste parole si presenta al pubblico “The Greatest Showman”, un film che impazzivo dalla voglia di vedere fin dalla prima volta che ho aperto il trailer su Youtube.

Finalmente domenica pomeriggio sono riuscita a trovare il tempo e devo ammettere, in tutta onestà, che il prodotto finale è risultato assolutamente all’altezza di quanto promesso dal trailer (e io in materia di musical sono decisamente esigente).
In attesa del video del nostro Lestblue, vi racconto cosa ha reso questa pellicola forse il miglior film che ho avuto il piacere di vedere quest’anno:

  1. Le canzoni. Lo so, potrebbe sembrare un elemento abbastanza scontato, ma in realtà è raro trovare un musical in cui non ci sia una singola canzone brutta/noiosa/stracciapaxxe.
    “The Greatest Showman” riesce in quest’ardua impresa, mettendo in tavola una colonna sonora che penso sia entrata immediatamente nelle playlist di chiunque lo abbia visto.
    La mia preferita? Indubbiamente “The Greatest Show”, seguita a ruota da “This is me” (impossibile però non citare pezzi come “The other side” and “Rewrite the stars”).
    https://www.youtube.com/watch?v=h0kdXGFJa2U
    Una parte del merito va sicuramente agli interpreti, fra cui spiccano Hugh Jackman e Zac Efron, sempre all’altezza della situazione e assolutamente in grado di deliziarci con la loro costante escalation di bravura e virtuosismi.
  2. L’atmosfera del circo. Le esibizioni che hanno come sfondo lo scenario del circo sono decisamente quelle di maggiore effetto e, complici i costumi e le coreografie di sicuro impatto, non mancano mai di stupire e di lasciarci con quella sorta di estatica meraviglia che solo una serata sotto il tendone riusciva a regalarci quando eravamo bambini.
  3. I feelings. Ma a vagonate proprio! Il costante anelito di P.T. Barnum per una vita migliore, la tormentata storia d’amore Phillip e Anne, lo straziante desiderio dei componenti del team di essere accettati e la loro lotta per il diritto a un’esistenza sotto la luce del sole… ce n’è abbastanza per inondare di lacrime le poltroncine del cinema (cosa che potrei avere anche fatto… just saying!).

E voi? Siete già stati a vedere questo film o avete comunque intenzione di andarci nei prossimi giorni?

 

Related posts

Michele Masotti | Sotto le mura di Siena.

Books make me happy

I primi vent’anni di Harry Potter – Dietro una grande storia c’è sempre una grande donna

Ale

Quando Aristotele e Dante Scoprirono L’Universo

Lestblue

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.