Image default
Off Topic

I 10 manga che hanno fatto il mio 2018!

Siamo giunti quasi alla fine dell’anno e, per concluderlo al meglio, vi svelo i dieci manga che mi hanno colpita di più nel corso dell’anno (anche se ho fatto fatica a sceglierne solo dieci), ci tengo a precisare che non è una classifica e può essere uno spunto per i regali di Natale dell’ultimo minuto.

Il primo che vi voglio citare è un boy’s love edito da Magic press in tre volumi, mi riferisco a Compagni di classe di Asumiko Nakamura.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Una storia d’amore tra Kusakabe e Sajo molto delicata e che cresce di volume in volume. Questa serie mi ha colpita per la sua semplicità e per la caratterizzazione dei personaggi che risultano reali e non stereotipati.

In questa top non poteva mancare Maria Antonietta – la gioventù di una regina di Fuyumi Soryo edito da Star Comics

Cliccate QUI per acquistare il volume

Non ho ancora avuto l’occasione di parlarvi del mio amore verso questa autrice che è, in assoluto, la mia preferita.
Dopo anni di assenza torna con questo meraviglioso e prestigioso volume unico che racconta le vicende giovanili della futura regina di Francia e che conferma l’assoluto salto di qualità di questa autrice. Troviamo una cura maniacale dei dettagli e dei volti nonché della storia francese.

Un confanetto che potete regalare a Natale per gli amanti delle storie seinen con ambientazione sci-fi è, sicuramente, Nina Stardust di Satoshi Fukushima, in 4 volumi, edito da J-pop.

Cliccate QUI per acquistare il cofanetto

Un robot viene abbandonato dal proprio padrone e, per sopravvivere, va alla ricerca disperata di un sostituto che gli doni delle batterie. Incontra una liceale di nome Nina che gli darà un nome e lo accoglierà con sé per tutta la sua vita.
La particolarità di questa mini serie è la capacità di rendere i volumi sia autoconclusivi che collegati alla storia principale.

Sempre per rimanere in casa J-pop non posso non citarvi Kakukaku Shikajika – Disegna! di
Akiko Higashimura, in 5 volumi, un titolo di cui ho già parlato nel precedente articolo dedicato al genere josei quindi mi limiterò a dire che è una serie autobiografica per conoscere al meglio un’autrice, grande esponente dello josei, poco apprezzata in Italia.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Concludiamo con la casa editrice J-pop con Oltre le onde, una serie LGBT in 4 volumi che ho amato dall’inizio alla fine.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Le persone non vengono catalogate ma aiutate a vivere la propria sessualità senza timori, ho apprezzato tantissimo che si parli anche dell’assessualità, argomento molto snobbato e ridicolizzato.

Partiamo con i titoli della collana Showcase di Dynit che sto amando alla follia.
Cocoon è uno dei volumi di punta di questa collana scritto e disegnato da Machiko Kyo.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Siamo ad Okinawa durante la seconda Guerra Mondiale, delle studentesse sono costrette, per volere della patria, a diventare infermiere. L’orrore della guerra si presenterà davanti ai loro occhi innocenti, e ne verranno spezzati sogni e speranze. Un volume unico importante e commemorativo.

Il prossimo titolo è Blue di Kiriko Nananan, l’autrice fa parte di un movimento ben preciso chiamato “nouvelle manga” (a cui ha aderito anche Jiro Taniguchi) e quello che lo caratterizza sono le storie che attingono alla quotidianità.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Kayako e Masami sono due compagne di scuola all’ultimo anno di superiori, una è stata sospesa per un anno ma, all’inizio, non verremo a conoscenza del motivo, le due si avvicineranno e l’amicizia iniziale si trasformerà in amore. Troviamo una profonda critica alla società opprimente e al ruolo della donna.

L’ultimo volume della collana che vi voglio consigliare è Helter Skelter di Kyoko Okazaki.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Questo volume ci porta in una spirale di malessere e pazzia, tutto causato dalla ricerca spasmodica della gioventù e bellezza. Uno josei di cui vi ho già parlato ma che non smetterò mai di consigliarvi.

Finisco la mia top con due titoli Coconino press.
Il primo appartiene alla collana Doku ed è Utsubora, una mini serie in due volumi, scritta e disegnata da Asumiko Nakamura, è un titolo che mi ha fatto conoscere un’autrice di straordinaria bravura.

Cliccate QUI per acquistare il volume

Shun Mizorogi è uno scrittore di successo quando viene convocato in obitorio per riconoscere una ragazza che si è appena suicidata di nome Fujino Aki, e nello stesso momento compare la sorella gemella di cui nessuno conosceva l’esistenza, Miki Sakura, ma gli inquirenti scopriranno che è un nome falso.
Che rapporto c’era tra Fujino Aki e Shun Mizorogi? Chi è Miki Sakura?
Una serie che ti lascia con il fiato sospeso fino all’ultimo e che l’autrice condisce con il suo tratto spigoloso ma, allo stesso tempo, elegante intriso di sessualità e morbosità.
Una serie sorprendente.

Concludo questo articolo menzionando Quartieri lontani di Jiro Taniguchi.

Un treno sbagliato porta Hiroshi, 48 anni, nel suo paese natale e a rivivere la sua adolescenza, il suo corpo è di un quattordicenne mentre la sua testa ragiona come un adulto.
Finalmente Hiroshi potrà capire il perché suo padre se n’è andato senza nessuna spiegazione.
Raggiungeremo il picco di quest’opera quando il protagonista incontrerà, appunto, suo padre in procinto di lasciarli e rovinare definitivamente la sua famiglia.
Una storia toccante, i personaggi che crea Jiro Taniguchi sono unici e caratterizzati in maniera eccelsa.

Siamo giunti al termine dei manga migliori di quest’anno, a mio parere ovviamente e ora vorrei sapere la vostra top 10 dell’anno. Sono curiosa di conoscere i vostri titoli migliori.
Vi auguro di passare un felice e sereno Natale e un bellissimo inizio di anno.

Related posts

Wishlist al Disney Store

Sayuri

E se facessimo un raduno?

Lestblue

La stranezza che ho nella testa: un viaggio nella Istanbul raccontata da Pamuk

Books make me happy

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.