Image default
Rubriche & Esclusive Top Younger

10 Motivi Per Iniziare Younger

Carissimi, l’anno scorso cercavo una serie divertente ma che avesse anche una bella OTP, e così leggendo alcuni commenti nel gruppo decisi di iniziare YOUNGER…MAI SCELTA FU PIU’ AZZECCATA. La serie stava già a metà della terza stagione (doveva riprendere a settembre), MA OVVIAMENTE IN UN GIORNO VIDI TUTTI GLI EPISODI, mettendomi in pari. Younger è stata davvero una bella scoperta per me e adesso cercherò, in 10 punti, di convincervi a darle una possibilità!

PS. I motivi sono ovviamente in ordine sparso di importanza!

PPS. Non farò spoiler ma qualcosa la devo pur raccontare!

  1. Josh – Nico Tortorella.

La mia prima motivazione non poteva essere che lui, al bando la profondità e lo spessore! Scherzo, ma obiettivamente non si può dire che non sia “bello e bravo”, e poi anche l’occhio vuole la sua parte! Seriamente parlando Nico interpreta Josh, un ventiseienne che si innamora di Liza (la protagonista quarantenne) e che la CONQUISTA, facendola tornare a vivere appieno, facendola sentire VIVA per la prima volta dopo anni. Come? Lo vedrete… E Josh è questo: semplicità (che non vuol dire superficialità, tutt’altro!), spensieratezza ma anche INTENSITA’, nel modo di vivere ogni esperienza fino in fondo, assaporandone ogni singolo momento.

  1. Co-protagonisti di spessore. In primis Diana Trout, ovvero la capa di Liza ovvero la capa che tutti vorremmo. Diana è praticamente un’asociale, non ha (aveva) una vita al di fuori del suo ufficio (e per ufficio intendo proprio il SUO ufficio), un po’ perché troppo presa a fare colpo sul boss (Charles…ma ci arriviamo), un po’ perché di fatto non è in grado di legare con altri essere umani, non le riesce semplicemente perché ha troppa paura di mostrarsi per quella che è. E allora ecco che grazie a lei assistiamo sempre a siparietti dall’ironico al grottesco in cui tu costantemente ti ritrovi a dire “No dai, non può essere”, e invece sì. Può.

Poi c’è Maggie, l’eccentrica, artistica, lesbica migliore amica e coinquilina di Liza: una sola parola, ADORABILE. Sincera e onesta, premurosa e leale è la migliore amica che tutte vorrebbero, e anche lei è sempre fonte di gag esilaranti. Bellissimo poi l’evolversi del suo rapporto con Josh.

  1. OTP che ti rendono BIPOLARE una puntata sì e l’altra pure, ma che dico, nella stessa puntata passi da un team all’altro nel giro di 10 secondi. La domanda classica sarà #teamJosh o #teamCharles…

…Ebbene, io oscillo nel mezzo, fondamentalmente sarei #teamJosh (scusatemi ma a Nico ho dedicato un punto apposta, potrebbe essere altrimenti?!?), ma poi ci sono delle scene con Charles che niente, mi dico che gli autori sono dei maledetti. ODIO PROFONDO.

  1. Puntate da 20 minuti che rendono la serie facile da vedere. Aggiungeteci pure che le stagioni sono da 12 episodi e il gioco e fatto: in mezza giornata di full immersion vi mettete in pari e il 29 (aka giovedì questo) potrete sintonizzarvi sulla premiere della quarta stagione!

  1. Hilary Duff, devo aggiungere altro?!? Hilary detta la moda anche in questo contesto, sempre fashion e ricercata la sua Kelsey rimane una dei miei protagonisti preferiti…sfigata come pochi ma comunque sempre sorridente e solare.

  1. Liza Miller (la protagonista) e le sue incedibili facce e gaffe e le situazioni paradossali in cui si caccia sempre. In ogni puntata le succede sempre qualcosa di, diciamo, folle e lei se ne esce con di quelle espressioni davvero troppo forti…unica nota negativa per il suo personaggio: FATTI AIUTARE DA ENZO E CARLA PER COME TI VESTI TESORO, una quarantenne nel corpo (BEATA TE) e nella vita di una ventenne che però si veste come la se stessa ventenne negli anni 90. ANCHE NO. CAMBIATELE GUARDAROBA.

  1. New York e il suo interland come location. Vibrante, luminosa e dinamica come ogni puntata. Non potevano scegliere di ambientare la serie in posto migliore.

  1. Il mondo dell’editoria come macro-contesto: anche in questo caso scelta azzeccatissima perché consente di creare situazioni sempre nuove e “creative” donando però anche un tocco di raffinata ricercatezza.

 

  1. Charles ovvero il super capo-proprietario della casa editrice non solo affascinante e intelligente ma anche elegante e decisamente molto GENTLEMAN. In due parole: l’UOMO PERFETTO. E ovviamente l’OTP scatta dopo solo mezzo sguardo.

  1. Stagioni che finiscono SEMPRE con dei colpi di scena che “MARIA SCANSATI PROPRIO”… e ogni volta non vedi l’ora che arrivi la prossima stagione! Ma l’attesa è finita perché in settimana si ricomincia!!!

 

E voi cosa avete intenzione di fare?!? Lo commenterete con me?!? Io vi aspetto!
Alla prossima!

– Gnappies

Related posts

Pilot Addicted | Looking

Lu

Giffoni Film Festival: Meet&Greet with Tom Felton

Celia

Le improbabili intro CW | Game Of Thrones #2

Celia

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv