Image default
Rubriche & Esclusive The 100 Top

10 dubbi assolutamente esistenziali in The 100

Bentornati amici,

la top 10 di quest’oggi si occupa di una serie tv che, partita in sordina, ora è oggetto di dibattito al punto che Gilletti potrebbe farci una puntata dell’Arena.

01

Dovete sapere che questo articolo è frutto di una chiacchiera da bar. Letteralmente. Ero al bar con una mia amica anche lei fan della serie e, scherzando, abbiamo iniziato a porci una serie di domande circa alcune incongruenze sulle quali abbiamo dovuto sospendere il giudizio, come si dice in gergo.

Sappiate, perciò, che se vi aspettavate un articolo serio…siete nel posto sbagliato.

Diciamocelo, The 100 non è propriamente una serie da ridere (anche se ogni tanto una risata ce la strappa) e ci sarebbero molte cose da dire: dai temi importanti ai dibattiti in corso, che io sto cercando di evitare come la peste. Non perché non abbia un’opinione in merito ma perché altrimenti si entrerebbe in una spirale che sta raggiungendo livelli inimmaginabili.

I dubbi che solleverò in questo elenco sono tecnicamente irrilevanti. Bazzecole. Pusillanimità. Pinzillacchere, come direbbe Totò. Eppure si tratta di tutta una serie di domande lecite che mi sono posta più di una volta.

È inevitabile, quando si ha molto da raccontare e poco tempo per farlo, tralasciare alcuni particolari oppure realizzare scene che abbiano un certo significato ma finiscano per sortire tutt’altro effetto.

Ricordiamo tutti (probabilmente soprattutto il pubblico femminile etero e quello maschile gay) quando l’anno scorso abbiamo assistito alla tortura di Bellamy a Mount Weather. Una scena il cui scopo sarebbe dovuto essere quello di incuterci terrore e disgusto ma che invece ha evocato sentimenti alla 50 Sfumature di Grigio. Wink Wink! Quando si dice epic fail.

wink wink

 Per cui, basta con le chiacchiere e…mettiamoci al lavoro.

1.

Per 97 anni gli Sky People sono vissuti su un’arca orbitante intorno alla Terra. Non hanno mai toccato il terreno, lo hanno studiato solo dallo spazio, non hanno mai visto la pioggia, la nebbia, la sabbia, il vento, non conoscono montagne né paludi, non hanno mai dovuto cacciare oppure difendersi con le armi da nemici. Eppure, nell’arco di poco tempo, rivelano doti da cacciatore che quello di Cappuccetto Rosso impallidirebbe, sono guerrieri eccezionali che neanche Giulio Cesare, Erwin Rommell e Napoleone Bonaparte messi insieme sarebbero in grado di batterli e se ne vantano pure.

1A parte Monty. Monty che fa il guerriero è meno credibile di una banconota da 7 euro.

Come è possibile? Ok, potreste dire, hanno passato anni a studiare e prepararsi all’atterraggio ma anche il più fessacchiotto di noi sa che «fra dire e fare c’è di mezzo il mare» o in questo caso, lo spazio.

2.

Parlando, poi, di determinate capacità tipicamente terrestri: dove hanno imparato a guidare? Avevano automobiline sull’Arca?Usavano simulatori? Come hanno fatto a spostare le auto dai garage di Mount Weather per portarle ad Arkadia?Dove hanno preso la benzina? Hanno taniche di dimensioni ciclopiche nascoste sull’Arca (che non sono esplose nell’impatto)? Hanno imparato a trivellare il terreno? Vanno a caccia di petrolio con il rabdomante? Se permettete sono tutti dubbi legittimi.

02

3.

Come fa Raven a guidare? Primo episodio della terza stagione: i Delinquenti nostri preferiti si avventurano fuori dalle mura di Arkadia verso il misterioso settore 7/8 dove incontreranno quelli della Ice Nation. Alla guida dell’auto c’è Raven. Raven che non riesce a stare in piedi senza sentire dolore. Raven che non riuscirà nemmeno a scendere da cavallo.

03

Come fa a guidare? Per spingere acceleratore e frizione (senza dimenticare il freno) ci vuole un certo lavorio di gambe continuo. Come diamine ci riesce mantenendo persino il buon umore e canticchiando con l’allegra brigata?

4.

Quando i Delinquenti arrivano sulla Terra sono 101 sprovveduti totalmente disarmati…bhè, a parte la pistola di Bellamy. Nell’arco di 8 episodi, riescono a trovare abbastanza armi da difendersi dai Terrestri e con un po’ di inventiva (qui, sì, totalmente credibile visto che usano tutto ciò che la navicella spaziale forniva loro), sconfiggono le armate Grounders spedite per ucciderli.

Bene.

Arriva l’Arca sulla Terra e, improvvisamente scopriamo che trasportavano missili, armi, proiettili a volontà che non sono esplosi nell’impatto, notate bene.

4

Ok, ok. Forse molte delle armi che abbiamo visto nell’ultimo episodio (il 3×08) potrebbero essere state prese a Mount Weather ma, in ogni caso, una domanda nasce spontanea: i proiettili non finiscono mai? Questi guerrieri sono figli della scuola di Steven Seagal, Bruce Willis, Sylvester Stallone etc etc?

A ciò si collega un altro dubbio…

5.

10 cristiani a malapena addestrati alla guerra, riescono a far fuori un’armata di 300 soldati, nati, cresciuti, allevati nel sangue di mille battaglie. E tornano tutti e 10 a casa. Senza un graffio.

Come è possibile?Va bene, li hanno sorpresi di notte e non se l’aspettavo assolutamente ma, in ogni caso, si parla di 300 soldati nati e cresciuti per combattere: vuoi che nessuno di loro abbia provato a difendersi?

4b

Lincoln, da solo, se Octavia non lo avesse colpito col taser (a quanto pare l’uso dell’elettricità come dissuasore è comune con quelli a cui si vuol bene cfr Clarke che frigge Bellamy nella 3×05), avrebbe fatto fuori Clarke, Bellamy e la stessa O. quando era drogato (e disarmato) dopo Mount Weather. Invece questi 300 guerrieri, come niente vengono feriti e uccisi uno a uno senza opporre resistenza.

4cInoltre, io AMO Bellamy Blake. Lo adoro, veramente. Anche in questi episodi in cui ha sbarellato, ho continuato ad avere fiducia in lui e a reputarlo uno dei personaggi più interessanti della serie tv (nonostante il cambiamento repentino). Però, PERO’, Bell più di una volta, se non fosse intervenuto un aiuto esterno (la sorella, Clarke che distrae Dax…e altri esempi che non ricordo) le avrebbe prese di santa ragione e avrebbe sicuramente rischiato la vita. Ora, insieme ad altri 9 “soldati” riesce a partecipare ad un’incursione contro un nemico decisamente superiore e ad uscirne indenne…solo con qualche macchietta sulla sua bella maglia. Ma mi state prendendo in giro?

6.

E parlando della golden couple. Sappiamo dalla prima stagione, che Clarke Griffin è riuscita a superare Earth Skills solo perché Wells l’ha fatta copiare e sappiamo anche che se non fosse stato per Bellamy, Lexa, Octavia, il vicino di casa, l’orsetto abbraccia tutti, il panettiere e anche mia zia, sarebbe probabilmente morta dopo due episodi. Ora che ci penso, non fosse stato per Bell sarebbe realmente morta dopo due episodi.

5

Ecco, quella Clarke è riuscita non solo a sopravvivere tre mesi nella natura selvaggia senza morire ma anche imparando a cacciare pantere. Certo, perché la carne del cervo a due teste non era sufficientemente buona.

Come è riuscita? Si è trasformata in una qualche Tarzan carnivora da un giorno all’altro? Ogni pantera cadeva nella sua trappola: “attaccami così ti pugnalo alla giugulare“? Misterooooooooo.

7.

Da una Griffin all’altra. Abby e il suo cagnolino Jackson, sono gli unici medici sopravvissuti? Se dovesse succedere qualcosa ad uno di loro, sarebbero tutti spacciati?

6Jackson non sembra molto in sé ultimamente, per cui io qualche domanda inizio a pormela. Senza contare che (faccio gli scongiuri) Clarke non porta certo fortuna a chi le vuole bene….

8.

Ma i Delinquenti erano tutti ladri? O meglio, sapremo mai cosa hanno fatto, ad esempio Harper o Monroe, per finire in riformatorio?Sappiamo che, bhè, Octavia è nata, Murphy rubava e, se non ricordo male, è stato coinvolto in diverse risse, Jasper e Monty coltivavano Maria Giovanna di nascosto, Miller era un ladro, Finn (tecnicamente Raven ma lui si prese la colpa) aveva sprecato ossigeno.

octavia pilotCosa hanno fatto gli altri? Era così facile che sulla stessa arca ci fosse una percentuale di 80-90 ragazzini che rubavano?

Ok, riflettendoci è possibile. Se vigeva un regime in cui le proprietà di ciascuno erano basate sul ceto sociale piuttosto che sulle necessità, è possibile che molti ragazzini prendessero la strada del furto. Ma la percentule mi sembra un po’ troppo alta…e soprattutto, così giovani?

9.

Ma gli ingegneri dell’Arca sono ingegneri in qualunque ambito? Sinclair, Wick, Raven e persino Monty e Jasper sono esperti di qualunque roba tecnico-scientifica.

9La scuola sull’Arca insegnava loro la tuttologia? Erano così evoluti da aver introdotto una didattica olistica che li rende esperti di qualunque materia? Sono tutti assolutamente geni? Nel senso, se non brillavi nella tua classe, venivi defenestrato?

7

E poi, Sinclair non aveva una moglie nella season 1? Che fine ha fatto? L’uomo è in prigione e neanche un accenno?

10.

Abbiamo di recente scoperto che il primo commander dei Grounders era Rebecca aka ALIE che dall’Arca arrivò sulla Terra portando…un microchip destinato a diventare una specie di religione.

Guardando i flashback mi sono posta una domanda. Rebecca arriva sulla Terra grazie alla navicella di Polaris e una volta atterrata, prima ancora di vedere avvicinarsi gente, si toglie il casco. Ma scusate non erano tutti confinati sull’Arca perché l’aria era avvelenata dalle radiazioni? Non ci ritroviamo con gorilla giganti (ciao Pauna!), farfalle fosforescenti e cervi a due teste in seguito alle radiazioni nucleari? E questa arriva sulla Terra e la prima cosa che fa è togliersi il casco?Ma che razza di medico/ingegnere/chenesoio è?!10

10 BONUS.

Come mi è stato fatto notare da una mia geniale collega (ciao, Aniel!!!), perché continuare a chiamare “The 100” una serie in cui il numero dei personaggi oscilla più del peso di una diva del cinema?

Prima erano 100, poi ne muoiono 2 ma c’era Bellamy per cui sono 99, poi arriva Raven e tornano 100, poi ne muoiono 14+2 (Wells e Charlotte) e diventano…faccio il calcolo….84…e via dicendo finché PAPAM non arrivano quelli dell’Arca e il numero cresce esponenzialmente.

Insomma, The 100: tsè ‘na volta!

Ma d’altronde chiamarlo “The Countdown” o “Do the Maths – Fa’ un po’ te i calcoli” non suonava altrettanto bene.

sarcasm good luckSono più che sicura che, riflettendoci ancora, troveremmo, ciascuno di noi, almeno altrettanti altri dubbi di cui discutere e vi invito caldamente a condividere i vostri con me nei commenti in calce all’articolo.

È perfettamente comprensibile, dal momento che parliamo di una serie che in 3 stagioni ha avuto 45 episodi circa in cui raccontare l’impossibile, che alcune cose siano state trattate con superficialità lasciando a noi spettatori il compito di colmare le lacune con la nostra immaginazione.

Come mi ha fatto notare poco gentilmente una fan di Fear the Walking Dead su Twitter, in The 100 la sopravvivenza è largamente aiutata dalle circostanze e, sicuramente, la conta dei morti sarebbe stata più alta se certi livelli di realismo fossero stati rispettati. Io avrei voluto risponderle che anche dare la caccia agli zombie non è propriamente la cosa più realistica del mondo anche se ognuno di noi, in certi orari della giornata, ha molto del morto vivente. A prescindere dall’evidente simpatia (non richiesta) della ragazza, aveva ragione. Molte sono le circostanze che sono state adattate alla necessità di far sopravvivere i protagonisti il più possibile. Altrimenti la serie sarebbe terminata dopo pochi episodi.

A prescindere da queste piccolezze, The 100 resta una serie che ti prende e molto e sono sempre ansiosa di vedere cosa accadrà dopo. Anche le svolte più ovvie (tipo la morte di un certo personaggio) riescono sempre a sorprendermi anche solo per la modalità e, in fondo, fare caso a queste piccole inesattezze ci concede di alleggerire un clima che resta sempre piuttosto pesantuccio.

Vi ringrazio per avermi letto e ne approfitto per ringraziare le bellissime pagine (e i miei compagni di sofferenza) che mi accompagnano in queste settimane di hiatus e di episodi: perché anche se non c’è alcuna puntata nuova, c’è sempre necessità di sostegno.

The 100 – Bellarke Italian Page

The 100 Italia

»I’m gonna need a better reason » I can’t lose you too

De Cento

The 100 Italia

Alla prossima e….

MAY we meet again

Related posts

Best Fan-made Video of the Week #74

MooNRiSinG

Inside The Box | Once Upon A Time

Lestblue

Telefilm Addicted consiglia… Pushing Daisies

Ale

22 comments

Vincenzo 22 Marzo 2016 at 12:39

Magari le auto hanno il cambio automatico, per cui basta un piede, mentre Becca dovrebbe essersi tolta il casco perché prima di atterrare si inietta quella sostanza che le rende il sangue nero , per cui , con ogni probabilità , rende immuni dalle radiazioni ( mentre sull’arca avviane più per adattamento naturale , e ciò spiegherebbe anche il potere curativo del sangue verso le persone di Mount Coso 🙂

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 26 Marzo 2016 at 10:12

Ciao!!
Grazie del commento 🙂

È vero, le auto americane hanno quasi tutte il cambio automatico!!Lo avevo dimenticato 🙂
Uuh…mi hai dato troppe risposte sensate XD Grazie 🙂 in effetti è vero, la sostanza nera potrebbe essere responsabile dell’immunità alle radiazioni.

Reply
Cami 22 Marzo 2016 at 13:25

Ma soprattutto: se Alie diventa il nuovo.comandante …perché minchia questa gente ha iniziato a parlare un’altra lingua?

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 26 Marzo 2016 at 10:16

Ciao!
Grazie del commento 🙂
Hai ragione. Probabilmente in 97 anni, sulla Terra la lingua si è evoluta al punto da trasformarsi in ciò che è. Avendo perduto molte delle testimonianze della vecchia lingua, l’inglese è rimasto patrimonio di pochi e il resto della lingua è mutato.
Sull’Arca, siccome c’erano persone da tutto il mondo ed il sapere è stato immagazzinato nei computer, l’inglese è rimasto inalterato.
Non so, io me lo spiego così 😉

Reply
Reshop, Heda 22 Marzo 2016 at 16:51

Ma parliamo anche delle conoscenze mediche di Clarke Griffin che passano dal livello Cristina Yang di Grey’s Anatomy (salva gente impalata) al nulla in 3 stagioni (non voglio discutere sulla scelta della morte, ma quella ferita da arma da fuoco sembrava tutt’altro che irresistibile). Eddai!
Ma poi Titus dove avrebbe preso quella pistola?!

Reply
the originals 25 Marzo 2016 at 01:00

in risposta a Reshop Heda,io penso che titus ha preso la pistola dalla borsa di Murphy.ma secondo me il caso più eclatante è nella prima stagione quando Jasper viene colpito al petto da una lancia che lo scaraventa a metri di distanza e non muore

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 26 Marzo 2016 at 10:21

Ciao a tutti e due!!!
Grazie dei commenti 🙂

La questione della ferita di Jasper è condivisibile ma, purtroppo, è dovuta ad esigenze di copione.
Il personaggio di Jasper, infatti, doveva morire alla fine del pilot e, come saprete, i pilot vengono girati diverso tempo prima rispetto ai restanti episodi e alla messa in onda. Quando The 100 è stato approvato dal network, JRoth e compagnia bella hanno cambiato idea sulla sorte di Jasper Jordan (come su quella di Raven al termine della prima stagione) per cui hanno dovuto piegare gli eventi alle necessità. Diciamo che in questo caso si è dovuta piegare la logica alle necessità della pratica.

Reply
Al
Al 27 Marzo 2016 at 19:56

Io mi sono spiegata tutto supponendo che sull’Arca abbiano sviluppato un metodo di apprendimento per osmosi: Clarke vede da sempre la madre fare interventi, diventa un medico pure lei; Octavia passa due giorni con Indra e diventa Rambo; sentono spesso parlare la lingua dei Grounders e ovviamente per assonanza la sanno parlare perfettamente (e non parlo di frasi alla magic english ma di complicati discorsi politici)…
Rothenberg please insegnaci come fare 🙂

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 27 Marzo 2016 at 22:11

Chissà come si dice “the cat is on the table” in Trigedasleng 😀

Grazie del commento!!!Hai ragione, non c’è altra spiegazione: in un futuro lontano saremo in grado di imparare per osmosi, niente più nottate sui libri, una colazione col professore di sanscrito e saprai cantare “Alla fiera dell’est” in quella lingua ;P

Reply
Sel 29 Marzo 2016 at 15:20

Wow! Mi hai fatto scassare! Io adoro The 100, ma a volte è proprio la sagra del nonsense. Passo più tempo a farmi domande tipo “ma come è possibile che succeda questo?” oppure “ma come fa tizio a fare quest’altro?”, che a concentrarmi sull’episodio. Comunque vedo che non sono la sola e tutto ciò mi rincuora. 😉

Reply
Zazzi_ 7 Settembre 2017 at 11:41

Giusto un pò in ritardo, ma la mia questione è: Duemila persone ferite gravemente che vivono, Lexa invece ovviamente muore. MA PORC.

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 8 Settembre 2017 at 10:04

ciao!
Non preoccuparti per il ritardo, anzi mi ha fatto piacere ricevere un commento a più di un anno di distanza.
È sempre la stessa questione delle esigenze di copione alle quali accennavo sopra a proposito di Raven e Jasper: era necessario che il personaggio della heda morisse per cui lo hanno ucciso.
Poi, nella realtà, un colpo di pistola allo stomaco in genere non da chissà quali speranze di vita visto che parliamo di una delle zone più irrorate dal sangue: se proprio vogliamo considerare il realismo, la morte di Lexa è stata realistica, sono stati gli altri casi di sopravvivenza a non esserlo.

Reply
Daniele 3 Dicembre 2017 at 00:35

Scusa il ritardo volevo dare anche io un mio parere:
1) effettivamente la prima domanda è più che sensata, ma come hai scritto tu in altri commenti si potrebbe parlare di adattamento al copione
2)per quanto riguarda la capacità di guidare non è poi così impossibile imparare da autodidatta, se aggiungiamo che l’auto potrebbe essere con il cambio automatico (come ha già fatto notare qualcun altro),se ci pensi il primo al mondo che ha guidato un auto ha imparato da solo ahahah, mentre per quanto riguarda la benzina, non per forza l’auto vada a benzina, infatti molto spesso si sente Bellamy dire che “l’auto è carica”
3)per la tre ti hanno già risposto, cioè probabilmente sarà un auto a cambio automatico
4)se ci pensi non tutti infatti usano armi a proiettili, ma c’è chi usa coltelli o archi
5)questa è una cosa che se ricordi bene si è chiesta anche Abbie, ciò un gioco che fanno i registi, cioè fanno ammettere ai personaggi che ciò che è accaduto è surreale, lasciando quindi libera immaginazione allo spettatore
6)la storia di Clarke i quei tre mesi non ci viene mostrata, però una base di sopravvivenza l’aveva soprattutto dal punto di vista medico, la battaglia con il giaguaro è stata una caccia nuova per Clarke, questo si deduce dal fatto che quando porta la preda alla ragazza a cui la vende, questa rimane sorpresa e si complimenta per la caccia, a testimoniare che ha fatto qualcosa di nuovo, quindi per il resto dei tre mesi può essere sopravvissuta grazie a piccoli animali
7)in realtà non sappiamo se qualcun altro stia studiando medicina
8)non devi tenere conto solo del fatto che una così alta percentuale di ragazzi rubi, ma devi tenere conto anche dell’asso di tempo in cui i reati accadino, e non è detto che tutti rubini, in una rissa possono esserci anche dalle 5 alle 10 persone
9)quando si studia una determinata materia si ottiene anche una conoscenza base anche di materie affine, se ci fai caso non sono tutti specializzati nello stesso ambito, poi con il passere del tempo possono aver imparato l’uno dall’altro
10)Alla dieci ti hanno risposto, cioè potrebbe essere merito del sangue nero
11)poi volevo rispondere anche al dubbio riguardante la lingua, il trigedasleng è un evoluzione dell’inglese, infatti i terresti anno semplificato il linguaggio per evitare che il popolo della montagna li capisse, in più continuano a sapere l’inglese per continuare a capire il popolo della montagna e spiarli

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 3 Dicembre 2017 at 10:37

Ciao!
Ricevere un commento a un anno e mezzo dalla pubblicazione è sempre una gioia per cui grazie e chapeau per esserti preso la briga di scrivermi le risposte ad elenco puntato.Grande pazienza ahahahah
Considerando che da quando scrissi l’articolo è passata almeno una ventina di episodi circa in cui molti dei miei dubbi hanno ricevuto risposta dalla serie stessa, rileggere questo articolo mi fa alquanto sorridere ed infatti molte delle tue risposte traggono informazioni proprio da quella stagione e mezza che è trascorsa nel frattempo. Senza dimenticare che il mio articolo aveva un tono ironico che, ovviamente, si è perso nel lasso di tempo trascorso da quando lo scrissi ormai un anno e mezzo fa.
Ciononostante, ti ringrazio per la cura delle tue risposte che denotano una passione del il telefilm che mi fa enorme piacere condividere.

Reply
Daniele 3 Dicembre 2017 at 11:49

Ciao!
Avevo ipotizzato non avessi visto alcuni episodi un anno e mezzo fa, però ci tenevo a risponderti visto che alcune domande erano riguardante scene che avevi già visto. In più mi scuso per la grammatica ma stavo scrivendo alle 00:30… hahahah

Reply
Lorenzo 28 Marzo 2018 at 06:41

Tanto sacrificio simile a quello di un heda! Ci rivedremo in lingua al posto di eufemismi. Come derivati di canzoni insieme all’heda, al comandante, al presente

Reply
Fabio22 8 Febbraio 2018 at 18:37

Bellissima serie e buoni dubbi che meritano riflessioni anche se in netto ritardo. Commento solo per rafforzare una tesi già vagliata da chi ha scritto precedentemente, ovvero la questione dell’alimentazione del (unico?) mezzo automatizzato di spostamento. Il Rover è sicuramente ad alimentazione elettrica, più di volta viene sottolineato come esso vessa messo in carica e se non erro una volta non possono utilizzarlo in quanto appunto la batteria è a terra. Secondo me, ci sta anche molto bene in un mercato dall’automobile che anche in data odierna spinge molto su questo genere di alimentazione!

Condivido appieno invece la perplessità per le conoscenze di Raven e compagnia bella di ingegneri. Per carità possono essere preparati fin che vogliono ma questi sono onniscienti! Sanno creare, costruire, riparare di ogni, conoscenze mediche del cervello innate, interagire con tecnologia mai vista prima (vedi Alie); mi sembra quantomeno esagerato.

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 2 Aprile 2018 at 16:57

Ciao!
Grazie per aver commentato 🙂
Eh sì, ad oggi abbiamo tutte le risposte necessarie a rispondere a molti dei miei dubbi espressi nell’articolo ma all’epoca non le avevamo per cui i dubbi erano più che leciti. Devo dire che però non smetterò mai di stupirmi per la lungimiranza (fittizia, ovvio, stiamo parlando di sci-fi) di alcune scelte come quelle delle auto ad alimentazione a pannello solare.

Reply
Valemagic 24 Febbraio 2019 at 16:17

Scusate, posso chiedervi una cosa? In the 100 c’è la frase tanto usata dai Trikkru (sangue chiama sangue)….ora: non è lo stesso titolo di un episodio di Shadowhunters? Io non ho guardato quest’ultima serie, anche se vorrei farli a breve, ma proprio non capisco…. C’è qualche riferimento? O tutti la pensano agli stessi modo? E approfitto per chiedere: l’attrice Imogen (Mavi) in Shadowhunters in che stagione appare? È uno dei personaggi principali? Su internet non trovo niente…. grazie mille.

PS: Adoro the 100 non vedo l’ora che esca la stagione 6. Bellamy e Clark devono assolutamente mettersi insieme ahahah

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 26 Febbraio 2019 at 09:56

Ciao!
In realtà il titolo di Shadowhunters è Blood calls to Blood, mentre la traduzione del motto Trikru è “Blood Must Have Blood”: se in italiano, tradotto, hanno significato analogo, in inglese”Blood calls to Blood” ha sfumature di significato differenti. Se non sbaglio era l’episodio in cui viene processata Isabelle, vero? In ogni caso non penso ci sia alcun legame quanto il voler ricorrere ad un modo di dire in uso (sinonimo della legge del taglione, “Occhio per occhio, dente per dente”) e il voler costruire un gioco di parole – nel caso di Shadowhunters – con la parola sangue.
Venendo alla tua seconda domanda: forse fai riferimento all’attrice che interpreta l’Inquisitore? Mimy Kuzik, compare per la prima volta proprio nell’episodio della prima stagione al quale hai fatto riferimento tu (Blood Calls to Blood) per poi ritornare nelle stagioni successive.

PS. Sono contenta di aver ricevuto il commento da una Bellarke come me 😉

Reply
Carla 1 Aprile 2019 at 22:03

Io mi sono chiesta come abbia fatto Becca a mettere su da sola quel laboratorio pazzesco con tanto di razzo spaziale che si vede nella stagione 4

Reply
The Lady and the Band
The Lady and the Band 3 Aprile 2019 at 10:13

Stavo riflettendo: probabilmente dovrei riguardarmi la quarta stagione per darti una risposta più precisa ma basandomi sui miei ricordi, quel bunker esisteva già prima dell’Apocalisse numero 1 per cui potrebbe essere che fosse il suo laboratorio quando era sulla Terra e che lei lo avesse abbandonato in seguito per salire sull’Arca. Tuttavia, il dubbio resta e dovrò riguardarmi la stagione per fugarlo.

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv